SRL online: con gli statuti standard costi del notaio dimezzati

Tommaso Gavi - Società di capitali

SRL e SRLS online, se si utilizzano gli statuti standard le spese per il notaio sono ridotte alla metà. L'ufficialità della misura con la pubblicazione del decreto MISE 155/2022 in Gazzetta Ufficiale, lo scorso 21 ottobre. La sede deve essere in Italia, il capitale conferito in denaro e la partecipazione delle parti in videoconferenza. Novità e modelli.

SRL online: con gli statuti standard costi del notaio dimezzati

SRL online, se la società viene costituita online, utilizzando i modelli standard, le spese notarili sono dimezzate.

L’ufficialità è arrivata con il decreto numero 155 del Ministero dello Sviluppo economico, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 21 ottobre 2022.

In allegato al provvedimento ci sono anche i modelli standard che devono essere utilizzati per avere la riduzione sulle spese per il notaio.

La costituzione online è prevista per le società a responsabilità limitata e le società a responsabilità limitata semplificata, con sede in Italia e con capitale versato con conferimento in denaro.

La partecipazione potrà avvenire in videoconferenza.

SRL online: con gli statuti standard costi del notaio dimezzati

Per SRL e SRLS costituite online i costi del notaio sono ridotti della metà.

L’ufficialità della regola arriva con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del MISE numero 155 “Regolamento in materia di definizione dei modelli degli atti costitutivi delle società a responsabilità limitata aventi sede in Italia e con capitale versato mediante conferimenti in denaro, in attuazione dell’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 183.”, avvenuta lo scorso 21 ottobre 2022.

L’entrata in vigore del provvedimento è stabilità per il prossimo 5 novembre, data a partire dalla quale la costituzione della società potrà avvenire online, ovvero senza la necessità di recarsi di persona presso uno studio notarile.

I soggetti che intenderanno costituire online una SRL o una SRLS dovranno utilizzare i modelli di statuto standard, che sono allegati al decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Sono interessati dalle nuove regole, che attuano la direttiva UE 2019/1151, le società che stabiliscono la propria sede in Italia e si dotano di capitale con versamenti in denaro.

La partecipazione delle parti richiedenti può avvenire in videoconferenza.

In base a quanto previsto dall’articolo 3:

“In caso di utilizzo dei modelli standard uniformi di cui all’articolo 1, commi 2 e 3, il compenso per l’attività notarile è determinato in misura non superiore a quello previsto dalla Tabella C) - Notai del decreto del Ministro della giustizia 20 luglio 2012, n. 140, ridotto alla metà.”

In sintesi, quindi, le società che chiederanno l’utilizzo del modello standard hanno diritto a pagare la metà del compenso per l’attività notarile.

MISE - Decreto del 26 luglio 2022, numero 155
Regolamento in materia di definizione dei modelli degli atti costitutivi delle società a responsabilità limitata aventi sede in Italia e con capitale versato mediante conferimenti in denaro, in attuazione dell’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 183. (22G00162)

SRL online: con gli statuti standard costi del notaio dimezzati

Per ottenere il dimezzamento delle spese notarili le società dovranno utilizzare i modelli standard, approvati con il decreto del MISE pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Sono infatti due gli allegati al decreto:

  • l’allegato 1 “Modello SRL”, che deve essere utilizzato dalle società a responsabilità limitata per la predisposizione dell’atto costitutivo;
  • l’allegato 2 “Modello SRL SEMPLIFICATA”, che deve essere utilizzato dalle società a responsabilità limitata semplificata.
MISE - Modello SRL
Allegato 1 al decreto 26 luglio 2022, numero 155.
MISE - Modello SRL SEMPLIFICATA
Allegato 2 al decreto 26 luglio 2022, numero 155.

Come previsto dall’articolo 1, l’atto costitutivo delle società in questione può essere ricevuto dal notaio per atto pubblico informatico.

In questo caso la partecipazione delle parti richiedenti, o di alcune di esse, può avvenire in videoconferenza.

Dovrà essere utilizzata una piattaforma telematica predisposta e gestita dal Consiglio nazionale del notariato.

Come già chiarito, dovranno essere utilizzati i modelli standard. In merito il comma 4 dell’articolo 1 stabilisce quanto di seguito riportato:

“Ciascuna Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura pubblica sul proprio sito istituzionale i modelli di cui ai commi 2 e 3, anche in lingua inglese.”

Le regole sul conferimento di capitale, sulla convocazione dell’organo amministrativo e sulle modalità per richiedere tale convocazione sono riportate negli articoli dello statuto standard.

Tale statuto può essere utilizzato anche dalle startup innovative che decidano di dotarsi delle forme societarie indicate nel decreto del MISE.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network