Sospensione mutui prima casa, proroga al 2022 per autonomi e professionisti

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Sospensione mutui prima casa per autonomi e professionisti, in arrivo la proroga al 2022 con la Legge di Bilancio. Tra le novità inserite nel DDL che pone le basi per la definizione della prossima Manovra c'è anche la conferma del canale di accesso al Fondo Gasparrini.

Sospensione mutui prima casa, proroga al 2022 per autonomi e professionisti

Si concede un altro anno alla sospensione dei mutui prima casa per autonomi e professionisti: la proroga al 2022 è tra le novità in arrivo con la prossima Legge di Bilancio.

La bozza del DDL che anticipa il pacchetto di misure che dovrà, poi, essere approvato in via definitiva contiene anche la conferma di una delle misure emergenziali cardine.

Si allungano i tempi di applicazione delle eccezioni introdotte dal Decreto Cura Italia per l’accesso al Fondo Gasparrini.

Sospensione mutui prima casa per autonomi e professionisti fino al 2022 con la Legge di Bilancio

Il 28 ottobre 2021 il Consiglio dei Ministri ha approvato il DDL Bilancio avviando ufficialmente i lavori che porteranno alla prossima Manovra.

Tra le diverse misure emergenziali che vengono confermate c’è la proroga della sospensione dei mutui per l’acquisto della prima casa riservata ad autonomi e professionisti.

Stando alla prima bozza in circolazione, la data di scadenza per poter richiedere la moratoria viene portata al 31 dicembre 2022.

La tabella di marcia è stata riscritta più volte e attualmente, in base a quanto stabilito dal Decreto Sostegni bis, il termine ultimo per procedere è fissato alla fine di quest’anno.

Con una serie di rimandi si interviene sui tempi di applicazione dell’articolo 54, comma 1, del Decreto Cura Italia che, dall’inizio dell’emergenza Covid, ha aperto le porte del Fondo Gasparrini anche ad autonomi e professionisti in presenza di specifici requisiti.

Istituito dalla legge numero 244 del 2007, è lo strumento che permette, in caso di difficoltà economica, di presentare domanda per la sospensione del mutuo per l’acquisto della prima casa per un periodo massimo complessivo di 18 mesi.

Con la proroga al 2022, la Legge di Bilancio, quindi, estenderebbe per un altro anno i benefici del Fondo anche alle seguenti categorie di soggetti:

  • lavoratori autonomi e liberi professionisti, inclusi artigiani e commercianti, che a causa dell’emergenza coronavirus hanno registrato in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020, ovvero nel minor periodo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, una riduzione del fatturato superiore al 33 per cento rispetto a quanto fatturato nell’ultimo trimestre 2019;
  • titolari di mutui per un importo massimo di 400.000 euro;
  • titolari di mutui che fruiscono del Fondo di garanzia per i mutui prima casa;
  • cooperative edilizie a proprietà indivisa, per i mutui ipotecari erogati alle stesse.

Le regole di accesso resterebbero, quindi, quelle previste dall’inizio della pandemia:

  • l’agevolazione non è vincolata alla presentazione dell’ISEE;
  • continuano ad essere ammissibili i mutui di importo non superiore a 400.000 euro;
  • lo stop al pagamento delle rate potrà essere concesso anche per i mutui già ammessi ai benefici del Fondo per i quali sia ripreso, per almeno tre mesi, il regolare ammortamento delle rate.

In altre parole la Legge di Bilancio sembra confermare senza modifiche per tutto il 2022 il canale di accesso al Fondo Gasparrini inaugurato dal Decreto Cura Italia all’inizio della pandemia.

Per avere certezze sulla proroga, così come sulle altre misure, però è ancora presto: i lavori che porteranno all’approvazione definitiva della prossima Manovra sono appena cominciati.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network