Servizio civile 2022: domanda entro la scadenza del 26 gennaio

Sacha Malgeri - Leggi e prassi

Servizio civile: i giovani italiani, europei e non comunitari soggiornanti in Italia con età compresa tra i 18 e i 28 anni possono fare domanda per partecipare come operatori volontari ai progetti previsti. Sono stati messi a disposizione 56 mila posti. La scadenza del bando è prevista per le 14 del 26 gennaio 2022.

Servizio civile 2022: domanda entro la scadenza del 26 gennaio

Servizio civile 2022: è possibile presentare la domanda per accedere al bando di selezione per 56 mila operatori volontari.

Il bando è dedicato ai giovani tra i 18 e i 28 anni che vogliono partecipare ad uno dei 2.818 programmi previsti per il 2022-2023. La durata dei progetti può andare dagli 8 ai 12 mesi.

La scadenza per la presentazione della domanda è prevista per le ore 14:00 del 26 gennaio 2022. Si potrà fare richiesta di accesso al bando esclusivamente in via telematica sulla piattaforma Domanda On Line (DOL).

Dipartimento per le Politiche Giovanili - Bando di selezione per 56.205 volontari per il Servizio civile unviersale
Selezione di 56.205 operatori volontari da impiegare in 2.818 progetti, afferenti a 566 programmi di intervento di Servizio civile universale, in Italia, all’estero, nei territori delle regioni interessate dal PON-IOG “Garanzia Giovani” e per la sperimentazione del “Servizio civile digitale”

Servizio civile 2022: via libera alla presentazione della domanda

Il bando, presentato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, è dedicato alla ricerca di 56.205 operatori volontari da impiegare nei 2.818 progetti dedicati, legati a 566 programmi di intervento del Servizio civile.

Di questi, 54.181 posti riguardano attività da realizzare in Italia, mentre 980 posti vengono dedicati per la realizzazione dei 107 progetti all’estero.

I giovani che passeranno la selezione firmeranno un contratto con il Dipartimento. Per il loro lavoro riceveranno un assegno mensile di 444,30 euro. Inoltre, è prevista un’ulteriore indennità per i candidati che lavoreranno all’estero, oltre al pagamento di vitto e alloggio.

L’orario di servizio è pari a 25 ore a settimana. Il monte ore annuale, si legge nel bando, può variare tra le 765 e le 1.145 ore.

Oltre a quelli già elencati, il Dipartimento mette a disposizione 37 posti in più, volti alla realizzazione dei 4 piani finanziati in Sicilia e Calabria dal PON-IOG Garanzia Giovani, programma di contrasto contro la disoccupazione giovanile in Italia gestito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e principale strumento d’attuazione nel nostro paese di Garanzia Giovani”, il piano europeo volto al contratto della disoccupazione giovanile nei paesi UE con tasso di disoccupazione superiore al 25%.

Altri 1.007 posti sono disponibili nell’ambito della sperimentazione del Servizio civile digitale. Si tratta di 103 programmi che hanno l’obiettivo di sviluppare le competenze digitali dei partecipanti.

La data di inizio dei progetti è variabile. In ogni caso, il bando prevede che l’entrata in servizio del volontario debba avvenire entro il 20 giugno 2022. Il Dipartimento metterà a disposizione il calendario generale con le date di avvio ufficiali per i soggetti selezionati.

Quando il lavoro sarà completato, i volontari riceveranno un attestato del Dipartimento, stilato sulla base dei dati forniti dall’ente di riferimento, insieme ad una certificazione delle competenze sviluppate.

Servizio civile 2022: come presentare domanda entro la scadenza del 26 gennaio

La selezione è rivolta ai giovani che soddisfanno contemporaneamente questi tre requisiti:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 28 anni;
  • essere un cittadino italiano, un cittadino di un paese europeo oppure un cittadino non comunitario regolarmente soggiornante in Italia;
  • non aver riportato condanne che comportino la reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, oppure una pena d’entità inferiori per delitti contro la persona o che riguardi la detenzione e l’uso di armi da fuoco o materiali esplodenti. Sono esclusi, inoltre, tutti i soggenti con condanne per reati riguardanti il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Sono previsti, poi, ulteriori requisiti per chi è interessato a partecipare ai lavori connessi al PON-IOG Garanzia Giovani.

Per poter partecipare, gli aspiranti candidati devono presentare la domanda di partecipazione sulla piattaforma Domanda On Line (DOL) entro le 14:00 del 26 gennaio 2022.

Per accedere al sito:

  • i cittadini italiani, residenti in Italia come all’estero, devono utilizzare esclusivamente le credenziali SPID di livello di sicurezza 2;
  • i cittadini europei e gli stranieri “regolarmente soggiornanti in Italia” che non possono ottenere lo SPID possono effettuare l’accesso con le credenziali fornite su richiesta dal Dipartimento.

I partecipanti possono fare richiesta di partecipazione per un unico progetto tra quelli indicati. Presentarsi per più opportunità comporterà l’esclusione dalla selezione.

Il primo step da effettuare è la scelta di un progetto. Nella sezione apposita del sito del Ministero si può accedere alla lista completa delle scelte, sia in Italia che all’estero.

Alcuni progetti mettono a disposizione una riserva di posti dedicati ai giovani con minori opportunità, ovvero con disabilità, bassa scolarizzazione, o in condizione di difficoltà economiche, “care leavers e giovani con temporanea fragilità personale e sociale”.

Oltre alla piattaforma, il Dipartimento ha messo a disposizione il portale www.scelgoilserviziocivile.gov.it, che raccoglie tutte le informazioni per poter partecipare al bando.

La selezione dei candidati verrà portata avanti dagli enti scelti dai richiedenti. È previsto un colloquio con le commissioni dell’organizzazione, che può essere svolto anche da remoto. In generale, “le procedure di selezione devono rispettare, tra gli altri, i principi di trasparenza e pubblicità”.

L’ente di riferimento dovrà pubblicare sul suo sito il calendario di convocazione per i colloqui almeno 10 giorni prima del loro inizio. In caso di inadempienza, può scattare l’annullamento della selezione.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network