Reddito di cittadinanza, dati INPS: a gennaio 2,8 milioni di beneficiari e picco al Sud

Eleonora Capizzi - Leggi e prassi

Reddito di cittadinanza, disponibili i dati INPS di gennaio 2021. I beneficiari risultano essere 2,8 milioni a fronte di 1,3 milioni di nuclei familiari ed è il Sud ad essere il capofila, con il 63,3 per cento dei percettori. Lo comunica lo stesso Istituto con il comunicato stampa del 17 febbraio 2021.

Reddito di cittadinanza, dati INPS: a gennaio 2,8 milioni di beneficiari e picco al Sud

Reddito di cittadinanza: a gennaio 2021 sono 2,8 milioni i beneficiari della misura di sostegno a fronte di 1,2 milioni nuclei familiari.

È questo uno dei dati riportati dall’Osservatorio INPS, la cui diffusione è stata annunciata dal comunicato stampa dell’Istituto pubblicato il 17 febbraio 2021.

Si concentrano specialmente al Sud e nelle Isole, fra l’altro, i beneficiari del Reddito di cittadinanza con la Campania in testa per nuclei familiari (266mila corrispondenti al 21 per cento del totale) con a seguire la Sicilia (231mila corrispondenti 18 per cento del totale).

Nel complesso il Meridione, nel solo mese di gennaio 2021, ospita da solo il 63,3 per cento delle famiglie che percepiscono la misura.

Reddito di cittadinanza, dati INPS: a gennaio 2,8 milioni di beneficiari e picco al Sud

Con l’avviso del 17 febbraio 2021 l’INPS aggiorna i dati relativi ai beneficiari del Reddito di cittadinanza.

INPS - comunicato del 17 febbraio 2021
Scarica avviso INPS - osservatorio reddito di cittadinanza

Le tavole rese disponibili dall’INPS riguardano diversi tipi di prestazioni (Reddito di cittadinanza, Pensione di cittadinanza, Reddito di Emergenza) e vi sono riportati i dati in valore assoluto ed in percentuale per regioni, per area geografica, per mese e non solo.

Ciò che rileva da questo prospetto, tuttavia, è il dato relativo al numero di benefici complessivi erogati a gennaio, con 2,8 milioni di persone coinvolte a fronte di 2,9 milioni di richieste.

E ancora, l’INPS fa sapere che solo mese di gennaio 2021 è stato revocato il beneficio a 15.000 famiglie, per mancanza di uno dei requisiti necessari che, come sappiamo, devono perdurare per tutto il periodo di percezione.

Reddito di cittadinanza, dati INPS: il trend per aree geografiche rimane costante

I dati riportati dall’INPS e resi disponibili nell’apposita sezione, inoltre, sembrano confermare la tendenza ormai consolidata che vede il Sud Italia come area geografica più coinvolta.

Già nel periodo aprile - dicembre 2019 il Mezzogiorno registrava 909.652 percettori del Reddito di cittadinanza (55 per cento del totale), misura che si era più o meno assestata anche tra gennaio - dicembre 2020 con 845.759 beneficiari (58 per cento).

Questo quadro sembra riproporsi anche a gennaio 2021 dove, anzi, il Sud Italia comprende appunto ben più della metà dei percettori totali (63,3 per cento) con, solo in questo mese, 101.883 persone che ricevono il Reddito di cittadinanza.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network