Premi INAIL 2019, riduzione con bonus malus. Novità entro il 31 marzo per il calcolo

Premi INAIL 2019 con riduzione calcolata secondo un meccanismo di bonus-malus, con sconti maggiori per le imprese con pochi infortuni. Le novità per il calcolo dei premi dovuti sono attese entro il prossimo 31 marzo.

Premi INAIL 2019, riduzione con bonus malus. Novità entro il 31 marzo per il calcolo

Premi INAIL 2019, arrivano i primi dettagli sulla riduzione delle tariffe per le imprese, novità pensata per abbattere il cuneo fiscale ed introdotta dalla Legge di Bilancio.

Il decreto del Ministero del Lavoro e dell’Economia, con il quale sono approvate le nuove Tariffe e le nuove regole per il calcolo dei premi INAIL, prevede che la riduzione sarà determinata anche in base al numero di infortuni in azienda.

Il testo del decreto interministeriale non è ancora stato pubblicato in via ufficiale, ma la prima data da tenere a mente resta quella del 31 marzo 2019: è questo il termine, prorogato dalla Legge di Bilancio 2019, entro cui l’INAIL dovrà rendere disponibili le basi di calcolo del premio, che bisognerà versare in autoliquidazione entro il 16 maggio.

A fornire alcuni dettagli sulle novità in merito ai premi assicurativi INAIL 2019 è il quotidiano Italia Oggi.

Le aziende con pochi infortuni pagheranno l’importo con un tasso ridotto dal 7% al 30%, percentuale fissata tra il 5% ed il 30% per le imprese con un numero maggiore di infortuni. Meccanismo di bonus malus che si applicherà anche in relazione agli interventi effettuati per la prevenzione degli infortuni.

Premi INAIL 2019, riduzione con bonus malus. Novità entro il 31 marzo per il calcolo

Saranno due le novità in merito al criterio per il calcolo delle tariffe per i premi dovuti dai datori di lavoro all’INAIL. Le modifiche riguarderanno la metodologia per il calcolo delle oscillazioni in aumento o diminuzione dell’importo dovuto.

La prima si applicherà secondo il meccanismo del bonus-malus: i premi INAIL 2019 verranno ridotti nel caso di indice di sinistrosità aziendale (ISA) inferiore alla media (ISM), con uno sconto dal 7% al 30%, calcolato anche in relazione al numero di dipendenti occupati dall’impresa. Malus dal 5% al 30% invece nel caso opposto.

Un’ulteriore criterio per il calcolo della riduzione delle tariffe INAIL sarà determinato dagli interventi effettuati per la prevenzione degli infortuni sul lavoro, ovvero in base alle misure migliorative adottate.

Novità per le quali si attendono le opportune conferme e le successive istruzioni dell’INAIL e che si legano alla nuova classificazione elaborata dal Ministero del Lavoro e dal MEF, con la riduzione a meno di 595 delle voci tariffarie e con l’inclusione delle attività nuove ed in espansione.

Autoliquidazione INAIL 2019, comunicazione entro il 31 marzo 2019

Le novità in merito ai nuovi tassi e alle oscillazioni per il calcolo dei premi dovranno essere comunicate dall’INAIL direttamente alle imprese con apposito provvedimento entro la scadenza del 31 marzo.

Sarà questa la prima data da tenere a mente, nella quale debutteranno le novità in merito ai premi INAIL introdotte dalla Legge di Bilancio 2019.

Si ricorda che in via ordinaria la scadenza per l’invio della comunicazione da parte dell’INAIL è fissato al 31 dicembre di ciascun anno, per consentire alle imprese di versare i premi dovuti in autoliquidazione entro le scadenze previste.

La Legge di Bilancio ha prorogato i termini previsti esclusivamente per il 2019, disponendo il seguente calendario:

  • il termine del 31 dicembre 2018 entro cui l’Inail rende disponibili al datore di lavoro gli elementi necessari per il calcolo del premio assicurativo è stato differito al 31 marzo 2019
  • il termine del 16 febbraio 2019 entro cui inviare la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte è stato differito al 16 maggio 2019
  • il termine del 16 febbraio 2019 previsto per il versamento tramite F24 e F24EP dei premi ordinari e dei premi speciali unitari artigiani, dei premi relativi al settore navigazione, per il pagamento in unica soluzione e per il pagamento della prima rata in caso di rateazione ai sensi delle leggi 449/1997 e 144/1999 è stato differito al 16 maggio 2019
  • il termine del 28 febbraio 2019 per la presentazione telematica delle dichiarazioni delle retribuzioni è stato differito al 16 maggio 2019.

Si attendono ora le dovute conferme ed indicazioni ufficiali. Il taglio dei premi INAIL è una delle misure capofila della Legge di Bilancio 2019 per il conseguimento della riduzione del cuneo fiscale, passo fondamentale per garantire l’effettiva ripresa di produzione ed occupazione.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it