Pagamento pensioni giugno 2020, anche questo mese accredito INPS in anticipo

Rosy D’Elia - Pensioni

Pagamento pensioni giugno 2020, anche questo mese accredito e ritiro in anticipo tramite Poste Italiane: il calendario INPS e le istruzioni sul cedolino mensile accessibile grazie al servizio online. Primo giorno utile il 27 maggio, possibilità di richiedere la consegna al proprio domicilio.

Pagamento pensioni giugno 2020, anche questo mese accredito INPS in anticipo

Come per aprile e maggio, anche il pagamento delle pensioni di giugno 2020 arriva in anticipo. A fornire le istruzioni sul cedolino mensile, accessibile tramite il servizio online, e il calendario per il ritiro presso le Poste Italiane è l’INPS con la notizia del 22 maggio 2020.

Primo giorno utile 27 maggio. Accredito il 1° giugno, invece, per coloro che ricevono la somma a cui hanno diritto tramite un istituto di credito.

L’anticipo del pagamento della pensione per i mesi di aprile, maggio e giugno è stato stabilito con l’ordinanza del Consiglio dei Ministri numero 652 del 19 marzo 2020, emanata a causa dell’emergenza coronavirus.

Pagamento pensioni giugno 2020: il calendario per il ritiro in contanti

Con la notizia del 22 maggio 2020, l’INPS ha fornito indicazioni sul calendario del pagamento delle pensioni di giugno 2020 scandito in ordine alfabetico per diluire l’affluenza negli uffici postali a causa della crisi epidemiologica, come per i mesi precedenti.

DataGiornoLettera
27 maggio mercoledì dalla A alla B
28 maggio giovedì dalla C alla D
29 maggio venerdì dalla E alla K
30 maggio sabato (mattina) dalla L alla P
1° giugno lunedì dalla Q alla Z

L’INPS chiarisce:

“Trattandosi esclusivamente di una anticipazione del pagamento, il diritto al rateo di pensione si matura comunque il primo giorno del mese. Di conseguenza, nel caso in cui dopo l’incasso la somma dovesse risultare non dovuta, l’INPS richiederà la restituzione”.

Per i pensionati di età pari o superiore a 75 anni, che vivono soli o lontano dai familiari, c’è la possibilità di richiedere la consegna della pensione a domicilio tramite la convenzione tra Poste e Carabinieri.

Pagamento pensioni giugno 2020: stesso calendario anche per gli assegni di invalidità e visite di conferma sospese

Anche per il pagamento degli assegni ordinari di invalidità vale lo stesso calendario.

In questo periodo di emergenza coronavirus le visite di conferma presso gli uffici medico-legali dell’INPS in scadenza ad aprile, maggio e giugno restano sospese.

Ma il pagamento della rata di giugno si conserva provvisoriamente se il beneficiario ha presentato una domanda di conferma.

Pagamento pensioni giugno 2020: indicazioni INPS sul cedolino

Nella notizia pubblicata il 22 maggio 2020, l’INPS illustra anche le informazioni contenute nel cedolino della pensione, accessibile tramite il servizio online dedicato.

Nel mese di giugno proseguono i conguagli fiscali, che derivano dalle operazioni di rideterminazione dei redditi imponibili delle prestazioni erogate nel 2019, per l’emissione della Certificazione Unica 2020.

Se l’IRPEF trattenuta nel 2019 è stata inferiore alla somma dovuta su base annua, ad aprile viene effettuato la trattenuta del conguaglio a debito.

Per i pensionati con importo annuo lordo complessivo fino a 18.000 euro, per i quali il ricalcolo dell’IRPEF ha determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, le trattenute vengono effettuate con un sistema di rate sempre dello stesso importo fino a novembre.

Le somme conguagliate sono state certificate nella Certificazione Unica 2020.

Questo sito contribuisce all'audience di Evolution ADV Network Logo Evolution adv