INPS: pagamento anticipato per le pensioni di aprile

Alessio Mauro - Pensioni

Le pensioni di marzo, aprile e maggio 2020 saranno pagate in anticipo: a comunicarlo è l'INPS. Ecco le ultime novità.

INPS: pagamento anticipato per le pensioni di aprile

Il pagamento delle pensioni INPS di marzo, aprile e maggio 2020 sarà anticipato per effetto di quanto disposto dall’ordinanza del Consiglio dei Ministri del 19 marzo, emanato per contrastare l’emergenza Covid-19.

L’INPS, inoltre, ha pubblicato un messaggio in cui fornisce anche ulteriori informazioni, sintetizzate alla fine di questo articolo e relative alla gestione dei conguagli fiscali e delle rivalutazioni.

In particolare, come si legge nel comunicato dell’istituto nazionale di previdenza sociale, nei mesi di aprile, maggio e giugno 2020 i pensionati riceveranno in anticipo le pensioni dei relativi periodi.

Il pagamento presso gli sportelli postali dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili sarà anticipato rispetto alle normali scadenze e verrà distribuito su più giorni.

L’obiettivo è quello di consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della
diffusione del virus COVID-19.

Secondo le ultime novità il pagamento avverrà secondo il seguente calendario:

  • 26-31 marzo per la mensilità di aprile 2020;
  • 27-30 aprile per la mensilità di maggio 2020;
  • 26-30 maggio per la mensilità di giugno 2020.

Per la prima scadenza sono stati stabiliti i seguenti scaglioni, suddivisi in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione:

  • A-B giovedì 26 marzo;
  • C-D venerdì’ 27 marzo;
  • E-K sabato 28 marzo;
  • L-O lunedì 30 marzo;
  • P-R martedì 31 marzo;
  • S-Z mercoledì 1° aprile.

Anche per le successive mensilità Poste Italiane programmerà l’accesso agli sportelli dei titolari delle prestazioni in modo da scaglionare le presenze all’interno degli uffici postali.

Il relativo calendario sarà comunicato in prossimità della scadenza.

PDF - 284.5 Kb
INPS: pagamento in anticipo per le pensioni di marzo, aprile e maggio 2020
Comunicato stampa ufficiale dell’INPS: pagamento anticipato per le pensioni di marzo, aprile e maggio 2020

Ultime novità pensioni INPS aprile 2020: debiti di natura fiscale

Ad aprile saranno abbinati conguagli fiscali, derivanti da ulteriori operazioni di rideterminazione dei redditi imponibili delle prestazioni erogate nel 2019, per l’emissione della Certificazione Unica 2020.

Nel caso in cui l’ IRPEF trattenuta nel 2019 sia risultata inferiore al dovuto su base annua, nel mese di aprile viene effettuata la trattenuta del relativo conguaglio a debito.

Si ricorda che nel solo caso di pensionati con importo annuo lordo complessivo fino a 18mila euro, per il quali il ricalcolo dell’ IRPEF ha determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, le trattenute vengono effettuate con rate di pari importo fino alla mensilità di novembre (articolo 38, comma 7, legge 122/2010).

Le somme conguagliate verranno certificate nella Certificazione Unica 2020.

Inoltre, in considerazione dell’attuale fase di particolare emergenza, sono stati momentaneamente sospesi i conguagli a debito che avrebbero azzerato l’importo in pagamento della prestazione.

Ultime novità pensioni INPS aprile 2020: crediti di natura fiscale

Ad aprile sono rimborsati i crediti IRPEF spettanti, qualora le trattenute operate nel corso del 2019 siano state maggiori rispetto al dovuto su base annua.

Ultime novità pensioni INPS: riduzione pensioni di importo elevato

Per le pensioni di importo elevato prosegue la trattenuta relativa al 2020.

Nei casi in cui la trattenuta effettuata nel 2019 sia stata inferiore al dovuto, viene applicata la terza e ultima rata del recupero, suddiviso complessivamente in tre rate.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it