Istruzioni Intrastat 2018: nuove regole di compilazione

Redazione - IVA

Istruzioni compilazione elenchi Intrastat 2018: nuove regole pubblicate dall'Agenzia delle Dogane con la determinazione del 9 febbraio. Dubbi sull'invio facoltativo degli Intra trimestrali.

Istruzioni Intrastat 2018: nuove regole di compilazione

Istruzioni Intrastat 2018: arrivano, con la determinazione pubblicata il 9 febbraio 2018 dall’Agenzia delle Dogane le nuove regole per la compilazione semplificata degli elenchi Intra.

A partire dal 1° gennaio 2018 e per effetto delle novità introdotte dal decreto legge n. 244/2016 l’obbligo di invio degli elenchi riepilogativi Intrastat viene notevolmente ridotto e tra le prime misure di semplificazione vi è l’abolizione degli Intra trimestrali.

In virtù delle misure introdotte, l’Agenzia delle Dogane di concerto con l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le nuove istruzioni per la compilazione degli elenchi Intrastat 2018, in sostituzione della determinazione del Direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli prot. n. 18978/RU del 19 febbraio 2015.

Oltre all’abolizione degli elenchi Intrastat trimestrali, le novità principali riguardano gli elenchi Intra-2 bis e quater, che avranno valenza esclusivamente statistica e per i quali è stato innalzato il limite delle operazioni relative ad acquisti di beni e servizi che fanno scattare l’obbligo di trasmissione.

Non mancano le sorprese: rispetto alla circolare pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 25 settembre 2017, la determinazione delle Dogane stabilisce la possibilità di invio facoltativo dei modelli Intra trimestrali: perché?

Istruzioni Intrastat 2018: nuove regole di compilazione

PDF - 993.6 Kb
Agenzia delle Dogane - determinazione n. 13799 RU dell’8 febbraio 2018
Scarica le nuove istruzioni per la compilazione dei modelli Intrastat a partire dal 1° gennaio 2018

Le nuove istruzioni per la compilazione degli elenchi Intrastat 2018 recepiscono le importanti novità in materia di semplificazione già attuate con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 25 settembre 2017.

Le nuove regole e la razionalizzazione degli obblighi di comunicazione delle operazioni di acquisto e cessioni di beni e servizi intracomunitari troveranno la loro prima applicazione in vista della scadenza del 26 febbraio 2018 per le operazioni dei contribuenti mensili effettuate nel mese di gennaio 2018.

Cosa cambia? Per spiegare nel dettaglio tutte le novità Intrastat 2018 l’Agenzia delle Dogane ha pubblicato un video sul proprio canale Youtube che spiega passo per passo chi sono i soggetti obbligati a compilare gli elenchi Intra:

Modelli Intrastat 2018: cosa cambia

Tutte le novità Intrastat 2018 contenute nelle istruzioni dell’Agenzia delle Dogane sono riassunte nella seguente tabella riepilogativa:

Modello IntrastatOperazioneRegole 2017Novità 2018
Intra trimestrali acquisti di beni e servizi obbligo per operazioni fino a 50.000 euro abolizione
Intra 2bis mensili acquisti di beni obbligo per operazioni superiori a 50.000 euro nel trimestre obbligo per operazioni che superano i 200.000 euro trimestrali; valenza esclusivamente statistica
Intra 2quater mensili acquisti di servizi obbligo per operazioni superiori a 50.000 euro nel trimestre obbligo per operazioni che superano i 100.000 euro trimestrali; valenza esclusivamente statistica
Intra 1bis cessione di beni fino a 50.000 euro periodicità trimestrale; oltre 50.000 euro periodicità mensile regole invariate; compilazione dati statistici opzionali per operazioni non superiori a 100.000 euro di operazioni trimestrali
Intra 1quater cessione di servizi fino a 50.000 euro periodicità trimestrale; oltre 50.000 euro periodicità mensile regole invariate

Tra le novità, viene inoltre prevista la semplificazione della compilazione del campo Codice Servizio, mediante il ridimensionamento del livello di dettaglio richiesto. In particolare, il passaggio dal CPA a 6 cifre al CPA a 5 cifre comporta una riduzione di circa il 50% dei codici CPA da selezionare.

Invio facoltativo Intra trimestrali dal 1° gennaio 2018 per evitare cancellazione dal VIES?

Nelle nuove istruzioni per la compilazione degli elenchi Intrastat 2018 non mancano le novità ed è soprattutto una a far sorgere dubbi.

A differenza del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, nel quale era previsto il “divieto” dell’invio degli Intra trimestrali, la determinazione dell’Agenzia delle Dogane rende tale invio facoltativo.

Nello specifico, le istruzioni delle Dogane prevedono che:

A partire dagli acquisti di beni effettuati dal 1° gennaio 2018, per i soggetti diversi da quelli individuati dal comma 1.1 della determinazione congiunta dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli prot. n. 194409 del 25 settembre 2017, la compilazione di questa sezione è da ritenersi facoltativa.

Secondo molti addetti ai lavori, l’apertura delle Dogane in merito all’invio facoltativo degli Intra trimestrali potrebbe essere legata all’iscrizione al VIES che, come noto, è uno dei requisiti necessari per poter effettuare operazioni intracomunitarie.

Tale obbligo, di fatto, va a scontrarsi con l’eliminazione dell’obbligo di invio degli elenchi Intrastat trimestrali, in quanto come stabilito dal decreto 174/2015 (c.d. Decreto Semplificazioni) il contribuente viene automaticamente escluso dal VIES nel caso in cui:

non presenti, per quattro trimestri consecutivi, i modelli Intrastat

A livello procedurale, per evitare l’esclusione dal VIES, il contribuente può fornire chiarimenti e spiegazioni della mancata presentazione degli elenchi entro 60 giorni dalla comunicazione di cancellazione da parte della Direzione provinciale delle Entrate competente.

Ed è proprio al fine di evitare la cancellazione dal VIES che può essere interpretata la possibilità fornita dalle Dogane di inviare in via facoltativa gli elenchi Intrastat trimestrali, anche se al netto di qualsivoglia interpretazione si attendono ulteriori chiarimenti da parte degli organi competenti.