Fondo perduto attività chiuse, modello e istruzioni: domande dal 2 al 21 dicembre 2021

Tommaso Gavi - Dichiarazioni e adempimenti

Fondo perduto attività chiuse, modello e istruzioni per la presentazione delle domande sono online. Le istanze dovranno essere inoltrate telematicamente all'Agenzia delle Entrate tra il 2 dicembre ed entro la scadenza del 21 dicembre 2021. Lo stabilisce il provvedimento del 29 novembre. Maggiorazione per le discoteche.

Fondo perduto attività chiuse, modello e istruzioni: domande dal 2 al 21 dicembre 2021

Fondo perduto attività chiuse, online il modello e le istruzioni per presentare le domande.

Le istanze potranno essere inviate telematicamente all’Agenzia delle Entrate nella finestra temporale compresa tra il 2 e il 21 dicembre, come stabilito dal provvedimento del 29 novembre 2021.

Dalla scadenza sono interessati tutti i contribuenti che intendano richiedere il “contributo attività chiuse” e il “contributo maggiorazione discoteche” previsti dal decreto Sostegni bis.

La misura del governo ha stanziato 140 milioni di euro per le attività che anche nel 2021 sono state chiuse per almeno 100 giorni nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 25 luglio 2021.

Fondo perduto attività chiuse, modello e istruzioni: domande dal 2 al 21 dicembre 2021

Il fondo perduto per le attività chiuse è ai blocchi di partenza.

Con il provvedimento del 29 novembre 2021 l’Agenzia delle Entrate approva il modello e le istruzioni per la compilazione relativi alle domande.

L’invio telematico all’Amministrazione finanziaria dovrà avvenire tra il 2 e il 21 dicembre 2021.

Con il provvedimento si dà attuazione a quanto previsto dall’articolo 2 del decreto Sostegni bis, che ha stanziato 140 milioni di euro in favore delle attività che sono state chiuse per almeno 100 giorni tra il 1° gennaio e il 25 luglio 2021.

Per le discoteche, ulteriori misure di sostegno sono state previste dall’articolo 11 del decreto legge numero 105 del 2021, che ha previsto l’utilizzo in via prioritaria 20 milioni di quelli stanziati dal decreto Sostegni bis.

Sono quindi due i contributi che si possono richiedere:

  • il contributo attività chiuse;
  • il contributo maggiorazione discoteche.

Il primo è destinato ai soggetti economici che hanno attivato la partita IVA prima del 26 maggio 2021 e la cui attività prevalente risultante all’Anagrafe tributaria al 26 maggio 2021 è individuata dai codici ATECO 2007 elencati nell’allegato 1 del decreto interministeriale.

Il contributo massimo che si può richiedere varia in base alla fascia dei ricavi e dei compensi del 2019:

  • fino a 400 mila euro è previsto l’importo di 3 mila euro;
  • oltre 400 mila euro e fino a 1.000.000 di euro è previsto l’importo di 7.500 euro;
  • oltre 1.000.000 di euro è prevista la somma di 12 mila euro.

Il contributo maggiorato per le discoteche è invece destinato ai soggetti economici che hanno attivato la partita IVA in data precedente al 23 luglio 2021 e in tale data svolgano come attività prevalente quella prevista dal codice ATECO 2007 93.29.10, ovvero discoteche, sale da ballo, night-club e simili.

L’importo massimo per ogni beneficio è di 25 mila euro e le misure non sono alternative.

Le somme saranno accreditate sul conto corrente bancario o postale del richiedente, al termine dell’iter di presentazione della domanda.

Agenzia delle Entrate - Provvedimento del 29 novembre 2021
Definizione del contenuto informativo, delle modalità e dei termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto di cui all’articolo 2 del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, e all’articolo 11 del decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, convertito, con modificazioni, dalla legge 16 settembre 2021, n. 126.

Fondo perduto attività chiuse: modello, istruzioni e modalità di presentazione delle domande

Con il provvedimento del 29 novembre vengono approvati il modello di presentazione delle domande e le istruzioni per la compilazione.

Agenzia delle Entrate - Modello approvato il 29 novembre 2021
Istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per il sostegno delle attività economiche chiuse.
Agenzia delle Entrate - istruzioni per la compilazione del modello approvato il 29 novembre 2021
Istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per il sostegno delle attività economiche chiuse. Istruzioni per la domanda.

Oltre alla sezione relativa ai dati identificativi del richiedente sono previste due sezioni dedicate ai requisiti per:

  • il contributo maggiorazione discoteche, previsto dall’articolo 4, comma 1, lettera a) del decreto interministeriale;
  • il contributi attività chiuse, disciplinato dall’articolo 4, comma 1, lettera b) del decreto interministeriale.

Dovrà inoltre essere indicato l’IBAN per l’accredito delle somme.

L’agevolazione rientra tra gli aiuti di Stato, sezione 3.1, e viene concessa nel rispetto delle regole del “Temporary Framework” (Comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final «Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19», e successive modificazioni).

Nel modello sono presenti le sezioni per la verifica del limite massimo di aiuti previsti per le sezioni 3.1 e 3.12 del “Temporary Framework”.

In base alla sezione degli aiuti di Stato applicata, il richiedente deve indicare, sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio:

  • il possesso dei requisiti previsti;
  • il mancato superamento dei limiti massimi;
  • l’elenco degli aiuti ricevuti (quadro A);
  • i codici fiscali dei soggetti che appartengono all’impresa unica (quadro B).

Se l’erogazione della somma portasse al superamento del limite previsto, dovrà essere indicato un importo minore che permetta il rispetto del tetto massimo.

Le domande devono essere trasmesse in via telematica con i servizi Entratel o Fisconline tra il 2 e il 21 dicembre 2021, utilizzando l’apposito software conforme alle specifiche tecniche allegate al provvedimento.

La richiesta può avvenire anche attraverso un intermediario abilitato con delega al cassetto fiscale o con specifica delega esclusivamente per la presentazione dell’istanza relativa al contributo in oggetto.

Nel caso di errori nella compilazione del modello si potrà presentare una nuova domanda sostitutiva entro lo stesso termine indicato, ovvero il 21 dicembre. Entro tale data è anche possibile presentare una rinuncia se non spetta il contributo richiesto.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network