Fattura elettronica PA: standard europeo dal 18 aprile 2019 per gli appalti

Fattura elettronica PA con standard europeo obbligatorio dal 18 aprile 2019 nell'ambito degli appalti pubblici: le novità nel decreto n. 148/2018 pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 17 gennaio 2019.

Fattura elettronica PA: standard europeo dal 18 aprile 2019 per gli appalti

Fattura elettronica PA con obbligo di standard europeo dal 18 aprile 2019: è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto n. 148 del 27 dicembre 2018 che detta i nuovi obblighi di ricezione e trasmissione per le amministrazioni pubbliche nell’ambito di contratti di appalto.

Sarà dal mese di aprile 2019 che tutte le fatture elettroniche emesse e ricevute da amministrazioni pubbliche aggiudicatrici ed enti aggiudicatori nell’ambito di contratti di appalto e concessioni dovranno rispettare i nuovi standard europei previsti dalla direttiva (UE) 2014/55 del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 aprile 2014.

Esclusi dal rispetto delle nuove regole europee di emissione e ricezione delle fatture elettroniche PA con standard europeo soltanto i contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture nel settore di difesa o sicurezza nel caso di aggiudicazione ed esecuzione segrete o accompagnate da misure di sicurezza.

Maggior tempo a disposizione invece per le fatture elettroniche da e verso amministrazioni aggiudicatrici sub-centrali: entrata in vigore differita al 18 aprile 2020.

Fattura elettronica PA: standard europeo per gli appalti pubblici dal 18 aprile 2019

Sarà l’Agenzia delle Entrate con provvedimento a dettare le nuove regole per le fatture elettroniche PA nell’ambito degli appalti pubblici. Il nuovo standard europeo obbligatorio dal 18 aprile 2019 prevede che le amministrazioni interessate (individuate all’articolo 1 del Decreto) debbano emettere e ricevere fattura nel rispetto dello standard europeo, previsto dalla decisione di esecuzione (UE) 2017/1870 della Commissione.

Il nuovo standard di fatturazione per la PA consiste in un modello semantico e due sintassi utilizzabili: la Cross Industry lnvoice XML dell’UN/UEFACT e la UBL (ISO/IEC 19845:2015).

Le novità contenute nel decreto legislativo approvato lo scorso 27 dicembre ed approdato in Gazzetta Ufficiale il 17 gennaio 2019 modificano ed integrano le regole contenute nel decreto del Ministero dell’economia e delle finanze n. 55 del 3 aprile 2013 (Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche).

PDF - 2.3 Mb
DECRETO LEGISLATIVO 27 dicembre 2018, n. 148 pubblicato in GU del 17 gennaio 2019
Attuazione della direttiva (UE) 2014/55 del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 aprile 2014, relativa alla fatturazione elettronica negli appalti pubblici.

Fatturazione elettronica, tavolo permanente per le regole europee

Ai fini di attuare gli obblighi relativi all’applicazione del nuovo standard europeo per le fatture emesse e ricevute dalla PA, presso l’AGID sarà istituito un tavolo tecnico permanente per a fatturazione elettronica.

Le finalità perseguite saranno le seguenti:

  • aggiornamento delle regole tecniche e delle modalità applicative di cui al comma 3 dell’articolo 3;
  • monitoraggio della corretta applicazione delle stesse;
  • valutazioni degli impatti per la pubblica amministrazione e di quelli riflessi per gli operatori economici;
  • raccordo e coinvolgimento, fin dalla fase di definizione, di tutte le iniziative legislative ed applicative in materia di fatturazione e appalti elettronici.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it