Entrate tributarie e contributive, Mef: aumento dell’1,9% nei 10 mesi del 2019

Tommaso Gavi - Fisco

Entrate tributarie e contributive, i dati del Ministero dell'Economia e delle Finanze, pubblicati il 16 dicembre 2019 e aggiornati allo scorso ottobre, mostrano un aumento dell'1,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Maggiori incassi per 10.355 milioni di euro.

Entrate tributarie e contributive, Mef: aumento dell'1,9% nei 10 mesi del 2019

Entrate tributarie e contributive, il rapporto pubblicato il 16 dicembre dal Mef, Ministero dell’economia e finanze, mostra un aumento dell’1,9% nei primi dieci mesi del 2019, rispetto allo stesso periodo del 2018.

L’ulteriore incasso si attesta a 10.355 milioni di euro.

Le entrate tributarie sono aumentate complessivamente dell’1,8%, con una crescita di 6.488 milioni di euro rispetto all’anno precedente.

Crescita minore nel valore assoluto ma in proporzione più pronunciato per le entrate contributive: la somma complessiva si attesta a 193.423 milioni di euro, con il 2% in più che corrisponde a 3.867 milioni.

Vediamo ora nel dettaglio i dati del documento sulle entrate, aggiornati ad ottobre 2019.

Entrate tributarie e contributive, i dettagli del rapporto del Mef aggiornato ad ottobre 2019

Il rapporto diffuso dal Mef con il comunicato stampa numero 222 del 16 dicembre 2019 e aggiornato allo scorso mese di ottobre fornisce i dati sulle entrate tributarie e contributive.

Ministero dell’Economia e delle Finanze - rapporto sulle entrate tributarie e contributive aggiornato ad ottobre 2019
Rapporto sulle entrate - ottobre 2019, relativo ai primi dieci mesi dell’anno.

Gli incassi sono cresciuti di più in percentuale, 1,9%, rispetto alla relazione aggiornata a settembre 2019.

Il documento del Mef riporta i dati suddivisi nelle voci delle entrate contributive: sono aumentate in varia misura quelle relative al bilancio dello Stato, all’accertamento dei controlli e agli enti territoriali.

Ecco la tabella che riassume le entrate tributarie suddivise per categorie.

ENTRATE TRIBUTARIE 2019 AUMENTO PERCENTUALE DI AUMENTO
bilancio Stato 359.830 5.432 1,5%
accertamento e controllo 9.845 1.406 16,7%
enti territoriali 39.604 64 0,2%
poste correttive (che nettizzano il gettito) -41.628 -414 -1,0%
totale 367.651 6.488 1,8%

Nel bilancio dello Stato la voce che è salita di più è quella relativa all’IRES: +2,9% rispetto ai primi dieci mesi del 2018 che ha portato il totale dell’entrata a 17.895 milioni di euro con un aumento di 505 milioni.

Al secondo posto, ma non per numero assoluto, ci sono le entrate relative all’IVA, che sono cresciute di 2.772 milioni di euro, +2,8%, portando la somma totale a 102.387 milioni.

Il totale delle entrate risulta pari a 359.830 milioni di euro con una crescita dell’uno e mezzo per cento, in numero assoluto 5.432 milioni di euro.

La tabella riporta le entrate delle varie imposte.

ENTRATE TRIBUTARIE 2019 AUMENTO PERCENTUALE DI AUMENTO
imposte dirette 193.011 2.964 1,6%
IRPEF 154.480 3.232 2,1%
IRES 17.895 505 2,9%
imposte indirette 166.819 2.468 1,5%
IVA 102.387 2.772 2,8%
Oli minerali 20.089 37 0,2%
totale 359.830 359.830 1,5%

Le attività di accertamento e di controllo hanno invece portato nelle casse dello stato 9.845 milioni di euro: in crescita del 16,7% rispetto al 2018 con maggiori entrate che ammontano a 1.406 milioni di euro.

Gli incassi relativi alle imposte dirette superano quelli delle imposte indirette: aumento del 26,2% le prime, aumento del 7,3% le seconde.

I dati relativi alle somme degli enti territoriali evidenziano una crescita superiore all’1% per addizionale comunale e Tasi: rispettivamente più 1,5% e più 1,3%.

Rimangono sotto la soglia dell’1% l’addizionale regionale e l’IMU - IMIS. Diminuisce dello 0,6% l’IRAP.

Entrate, i dettagli del rapporto del Mef: i dati aggiornati ad ottobre 2019 delle entrate contributive

Come già anticipato le entrate contributive sono aumentate in percentuale lievemente maggiore rispetto a quelle tributarie.

Vediamo nel dettaglio i dati riportati dall’aggiornamento del rapporto del Mef.

Le somme incassate dall’Erario sono pari a 193.423 milioni di euro con un aumento del 2% che per i primi dieci mesi del 2019 si sostanzia in un entrata maggiore di 3.867 milioni rispetto all’anno precedente, con un incremento del 2% grazie al flusso che arriva dall’INPS.

Di seguito la tabella riassuntiva relativa agli enti previdenziali. Le entrate sono riportate in milioni di euro.

ENTE PREVIDENZIALE ENTRATE 2019 DIFFERENZA VARIAZIONE IN PERCENTUALE
INPS 179.821 4.598 2,6%
INAIL 6.161 -599 -8,9%
ENTI PREVIDENZIALI PRIVATIZZATI 7.441 -132 -1,7%
TOTALE 193.423 3.867 2%

Come si può notare l’unica voce aumentata è quella relativa all’INPS, le cui entrate sono arrivate a 179.821 milioni di euro con una crescita di 4.598 milioni, del 2,6%.

In negativo le altre voci, quelle dell’INAIL e degli enti previdenziali privati, le cui entrate sono calate rispettivamente dell’8,9% e dell’1,7%.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it