Domanda Unica CIG, l’INPS lancia la nuova piattaforma semplificata contro i ritardi dei pagamenti

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

Domanda Unica CIG, in arrivo la nuova piattaforma semplificata per evitare i ritardi nei pagamenti. Lo strumento è stato presentato il 27 ottobre 2021 e, come riportato nel comunicato stampa INPS dello stesso giorno, faciliterà l'accesso e la gestione della procedura. Ecco cosa cambierà in base alle prime anticipazioni.

Domanda Unica CIG, l'INPS lancia la nuova piattaforma semplificata contro i ritardi dei pagamenti

Domanda Unica CIG, l’INPS lancia la nuova piattaforma semplificata per ridurre ed uniformare gli adempimenti evitando errori e ritardi nei pagamenti.

Lo strumento è stato presentato dal Presidente dell’Istituto Pasquale Tridico in occasione dell’evento tenutosi a Palazzo Wedekind il 27 ottobre 2021, così come riportato nel comunicato stampa diffuso lo stesso giorno.

Una novità che risponde all’esigenza di alleggerire e facilitare tutto il processo, alla luce soprattutto delle criticità che si sono riscontrate nei periodi più bui della pandemia quando anche la mole di richieste ha contribuito a generare disguidi e ritardi nel pagamento della Cassa integrazione.

La piattaforma per la domanda Unica CIG potrebbe essere operativa già a partire dalla prossima settimana per i soli trattamenti in Deroga e per l’Assegno Ordinario con causale Covid, seguiti poi dalle causali ordinarie e dalla CIGO.

La nuova piattaforma per la CIG, sviluppata autonomamente in Inps, permette da oggi una fondamentale facilità di accesso e gestione dell’ammortizzatore per aziende, intermediari, pubbliche amministrazioni o cittadini stessi. Una piattaforma innovativa che è solo l’inizio e rappresenta il “prototipo” di semplificazione Inps su cui si potranno innestare le future riforme degli ammortizzatori sociali”.

Con queste parole, riprese nel comunicato stampa, il Presidente Tridico ha definito il nuovo strumento a vantaggio di aziende e lavoratori.

Domanda Unica CIG, l’INPS lancia la nuova piattaforma semplificata contro i ritardi dei pagamenti

L’obiettivo che si intende raggiungere con la nuova piattaforma per la domanda CIG è semplificare la gestione delle richieste di ammortizzatori riducendo e uniformando gli adempimenti per le aziende e gli intermediari.

Questa è l’idea alla base del progetto che è stata più volte ribadita dai suoi promotori e da tutti coloro che hanno partecipato alla sua realizzazione durante l’incontro del 27 ottobre e le cui parole sono state riportate nel comunicato dell’INPS.

L’esigenza di snellire tutto il meccanismo è venuta alla luce soprattutto negli ultimi tempi quando, nel pieno della crisi pandemica, gli errori di compilazione e di gestione delle domande hanno ritardato i pagamenti in diverse occasioni.

Si profila quindi una procedura più celere che guida passo passo l’utente nella compilazione, riducendo così al minimo il rischio di sbagli che bloccano il processo.

Una procedura che, fra l’altro, verrà gradualmente implementata grazie anche all’ascolto degli utenti che potranno presentare istanze e suggerimenti per perfezionarla.

Vincenzo Di Nicola, il Responsabile della Struttura tecnica per l’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale dell’INPS, ha infatti posto l’accento sul carattere in fieri della procedura, che attualmente non è perfetta, ma che è migliorabile vi via che sarà utilizzata.

La prima versione di Domanda Unica (UNI-CIG) per la Deroga e per l’Assegno Ordinario, con causale emergenziale (ASO-covid-19) infatti, potrà essere integrata, attraverso ulteriori fasi di sperimentazione ed un’adeguata attività di ascolto delle esigenze dell’utenza, anche con le causali ordinarie e della Cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO)”.

Si legge nel comunicato stampa del 27 ottobre.

Domanda Unica CIG, come sarà la nuova piattaforma

Già sono note alcune caratteristiche dello strumento per la Domanda Unica di Cassa integrazione le quali, una volta rilasciata ufficialmente la nuova procedura, verranno ulteriormente chiarite e integrate dall’INPS.

Dalle prime anticipazioni, tuttavia, è già noto che le aziende che utilizzeranno la piattaforma avranno a disposizione un’unica procedura di accesso alle prestazioni CIG servendosi, in pratica, di una sola interfaccia grafica per tutte le domande.

Ma la novità più importante è l’inedita funzione di supporto messa a punto nella nuova procedura: l’utente infatti verrà poi guidato nella scelta dell’ammortizzatore e, successivamente, in ogni fase di compilazione al fine di scongiurare errori che determina il rigetto della domanda e il conseguente ritardo nell’erogazione.

L’accompagnamento nella compilazione avverrà grazie ad una serie di controlli anticipati - non più successivi come adesso - da parte del sistema che permetteranno di verificare a priori, prima ancora dell’inoltro della richiesta, se ci sono inesattezze nella compilazione che rendono invalida la domanda.

Per ogni ulteriore dettaglio, con riferimento alle dichiarazioni rilasciate da tutti i soggetti interventi all’evento del 27 ottobre, si rimanda al testo integrale del comunicato stampa di seguito riportato.

INPS - comunicato stampa del 27 ottobre 2021
Presentata a Palazzo Wedekind la nuova piattaforma Inps

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network