Contributo a fondo perduto Terzo Settore: domanda in scadenza l’11 dicembre per gli ETS

Cristina Cherubini - Associazioni

Ristori ETS: c'è tempo fino alla scadenza dell'11 dicembre 2021 per presentare domanda. Finalmente on-line il portale e la modulistica per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dal decreto-legge 137/2020 all'art. 13 quaterdecies appositamente per gli enti del terzo settore.

Contributo a fondo perduto Terzo Settore: domanda in scadenza l'11 dicembre per gli ETS

Ristori ETS: attivo il canale per presentare domanda fino alla scadenza dell’11 dicembre 2021.

A più di un anno dall’emanazione del decreto legge 137/2020 arrivano finalmente le istruzioni da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in merito alla possibilità degli enti del terzo settore di richiedere un contributo a fondo perduto.

I sistemi di accesso agli altri ristori, concessi dal Governo a sostegno delle attività rimaste chiuse o non completamente operative a causa dell’attuazione delle norme per il contrasto del contagio da COVID-19, avevano escluso per la maggioranza gli enti no profit in quanto prevedevano il calo del fatturato anche nel caso di enti non commerciali, condizione a tratti inusuale e a forte connotazione esclusiva in quanto molti enti non producono entrate di natura commerciale ma basano il proprio sostentamento su quelle di natura istituzionale.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha aperto il portale ove è possibile inoltrare le domande per ricevere il nuovo contributo a fondo perduto e pubblicato l’elenco dei codici ATECO che rientrano nell’agevolazione.

Contributo a fondo perduto per gli ETS

Il decreto legge 137/2020 all’art. 13 quaterdecies al comma 1 prevedeva che “al fine di far fronte alla crisi economica degli enti del Terzo settore, determinatasi in ragione delle misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, è istituito nello stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali il “Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore”, con una dotazione di 70 milioni di euro per l’anno 2021, per interventi in favore delle organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali e delle province autonome, di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266, delle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano, di cui all’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383, nonché delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, di cui all’articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, iscritte nella relativa anagrafe”.

Lo stanziamento effettuato dal governo doveva però avere un seguito, era cioè necessario attendere un decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il quale di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, doveva stabilire i criteri di ripartizione delle risorse del fondo tra le regioni e le province autonome, anche al fine di assicurare l’omogenea applicazione della misura su tutto il territorio nazionale, questo è finalmente avvenuto.

Dal 29 novembre scorso fino alle 23:59 di sabato 11 dicembre sarà possibile fare domanda per la richiesta del contributo a fondo perduto previsto per gli ETS.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il decreto direttoriale n. 614/2021 ha stabilito le modalità per la presentazione delle istanze di contributo a valere sul Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore di cui all’ articolo 13 - quaterdecies deldecreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, oltre ai termini da rispettare, tutto contenuto all’interno dell’Avviso 2/2021.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Avviso 2/2021
TERMINI E MODALITA’ PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI CONTRIBUTO A VALERE SUL FONDO STRAORDINARIO PER IL SOSTEGNO DEGLI ENTI DEL TERZO SETTORE, DI CUI ALL’ARTICOLO 13 - QUATERDECIES DEL DECRETO-LEGGE 28 OTTOBRE 2020, N. 137, CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI, DALLA LEGGE 18 DICEMBRE 2020, N. 176

Contributo a fondo perduto per ETS, domanda entro l’11 dicembre: i soggetti beneficiari

I soggetti che possono richiedere il contributo a fondo perduto entro la scadenza dell’11 dicembre devono rispondere ai seguenti requisiti soggettivi, devono trattarsi infatti di:

  • organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali e delle Province autonome di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266;
  • associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e delle Province autonome di Trento e Bolzano di cui all’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383;
  • organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’articolo 10, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 iscritte nella relativa anagrafe;

Oltre a rispettare tali requisiti soggettivi è importante che assolvano anche i seguenti dati oggettivi:

  • nel corso dell’anno 2020 devono aver cessato o ridotto l’esercizio delle proprie attività statutarie di interesse generale in conseguenza delle misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;
  • le attività istituzionali devono essere ricomprese nei codici ATECO già individuati nel decreto interministeriale e riproposti all’allegato 1 dell’Avviso 2/2021;
  • alla data di presentazione dell’istanza devono risultare ancora iscritti ai relativi registri sopra citati;
  • l’iscrizione ai registri di appartenenza deve essere stata perfezionata prima del 25 dicembre 2020.
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Avviso 2/2021, Allegato 1
Elenco dei Codici ATECO ammessi a beneficiare del contributo a fondo perduto per ETS

Contributi a fondo perduto Terzo Settore: modalità di presentazione per ETS

La domanda per ottenere il contributo a fondo perduto deve essere presentata entro la scadenza dell’11 dicembre 2021, e può essere compilata e inviata solo attraverso la piattaforma elettronica denominata Ristori Enti Terzo Settore.

Unica eccezione sarà per i soggetti che risultano iscritti nel registro nazionale delle associazioni di promozione sociale, i quali dovranno presentare le istanze anche in nome e per conto delle proprie articolazioni territoriali e dei circoli affiliati iscritti al medesimo registro, ai sensi del comma 3 del medesimo articolo 7.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network