Bonus psicologo 2022: domanda al via dal 25 luglio, le istruzioni INPS

Francesco Rodorigo - Leggi e prassi

Da oggi, 25 luglio 2022, è aperta la procedura di domanda per il bonus psicologo. Tutte le persone con un valore ISEE sotto i 50.000 euro possono presentare la richiesta per l'agevolazione sul sito dell'INPS. Lo ha comunicato l'Istituto tramite il messaggio n. 2905 del 21 luglio. Il termine per la trasmissione delle istanze è il 24 ottobre 2022, ma c'è il rischio di un click day.

Bonus psicologo 2022: domanda al via dal 25 luglio, le istruzioni INPS

Bonus psicologo 2022, si può fare domanda da oggi 25 luglio e fino al 24 ottobre 2022.

Le date arrivano dall’INPS, sono specificate nel messaggio n. 2905 del 21 luglio 2022.

La domanda per richiedere il contributo fino a 600 euro per le spese di psicoterapia può essere presentata online tramite il portale accessibile dal sito dell’INPS, oppure tramite il contact center, da tutti i cittadini con un valore ISEE inferiore a 50.000 euro.

Le risorse totali stanziate sono 10 milioni di euro, ci sono tre mesi di tempo a disposizione per la richiesta ma il numero limitato di possibili fruitori aumenta il rischio di un click day.

I beneficiari avranno 180 giorni di tempo per usufruire del bonus e svolgere sessioni di psicoterapia presso specialisti iscritti regolarmente nell’elenco degli psicoterapeuti nell’ambito dell’albo degli psicologi.

Bonus psicologo 2022: domanda al via dal 25 luglio, le istruzioni INPS

Dopo mesi di attesa arriva finalmente la data per l’invio delle richieste di accesso al bonus psicologo.

La domanda per accedere al contributo fino a 600 euro per le spese di psicoterapia può essere trasmessa dal 25 luglio e fino al 24 ottobre 2022.

A comunicarlo è l’INPS che con il messaggio n. 2905 del 21 luglio dà seguito alla circolare n. 83 con la quale ha specificato le modalità di domanda e di fruizione del bonus.

L’istanza va presentata esclusivamente online accedendo alla procedura disponibile sul sito dell’INPS tramite il servizio “Contributo sessioni psicoterapia” raggiungibile direttamente dalla home page.

Per accedere è necessario utilizzare le proprie credenziali SPID (almeno di livello 2), CIE o CNS.

In alternativa, è possibile utilizzare i servizi del contact center, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Bonus psicologo 2022: tre mesi per fare domanda, ma il rischio click day è concreto

L’INPS comunica che per i cittadini ci sarà tempo fino al 24 ottobre 2022 per presentare la domanda e accedere all’agevolazione dedicata a coprire le spese di psicoterapia, l’unico requisito richiesto è il limite del valore ISEE.

Il contributo, infatti, è riconosciuto a tutti i richiedenti con ISEE fino a 50.000 euro, secondo alcune fasce individuate dal decreto del Ministero della Salute, che suddividono le risorse in contributi che variano da 200 a 600 euro.

La questione che sorge è legata al totale delle risorse messe a disposizione, che sono 10 milioni di euro. Appare chiaro che, considerando una quota di 600 euro a beneficiario, sarà possibile garantire il bonus solamente a poco più di 16.000 persone, una platea abbastanza ristretta di fruitori.

Le risorse limitate e il fatto che il contributo sarà erogato in base all’ordine cronologico di presentazione della richiesta fanno pensare che il 25 luglio potrebbe verificarsi una sorta di click day.

In ogni caso sarà data precedenza alle persone con un valore ISEE più basso, ma potrebbe non essere sufficiente per tutti. Per farsi trovare pronti al momento della presentazione della domanda è importante aver già presentato una DSU valida per l’ISEE, in questo modo si potrà procedere subito all’invio domanda.

La graduatoria sarà pubblicata allo scadere del termine per la presentazione delle domande.

Bonus psicologo 2022: quali sono i requisiti e come funziona

In caso di accoglimento della domanda i beneficiari avranno 180 giorni di tempo per fruire del bonus psicologo utilizzando il codice univoco che verrà loro assegnato.

Si tratta di un codice da comunicare al professionista ad ogni seduta, che fornisce il resoconto sulla somma ricevuta e l’importo utilizzato.

Le sessioni di psicoterapia saranno svolte presso specialisti iscritti regolarmente nell’elenco degli psicoterapeuti nell’ambito dell’albo degli psicologi. I beneficiari potranno scegliere il professionista presso cui svolgere le sedute tra quelli aderenti all’iniziativa.

Dopo lo svolgimento della sessione, lo psicoterapeuta inserisce sulla piattaforma INPS il codice univoco, l’importo e la data. La somma spettante, massimo 50 euro a seduta, sarà erogata direttamente dall’INPS secondo le modalità indicate.

L’Istituto stesso comunicherà poi all’interessato la cifra utilizzata e quella ancora a disposizione.

INPS - Messaggio n. 2905 del 21 luglio 2022
Contributo per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia, introdotto dall’articolo 1-quater, comma 3, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 febbraio 2022, n. 15. Comunicazione finestra temporale per l’invio delle domande (art. 5, comma 1, del D.M. 31/05/2022)

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network