Dichiarazione Ires e Irap, i dati MEF 2020 relativi al periodo di imposta 2017

Rosy D’Elia - Dichiarazioni e adempimenti

Dichiarazione Ires in crescita, dichiarazione Irap in calo: con il comunicato stampa numero 12 del 20 gennaio 2020, il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha fornito i dati relativi all'anno di imposta 2017. In cifre anche la portata delle agevolazioni: ACE, patent box, iper e super ammortamento.

Dichiarazione Ires e Irap, i dati MEF 2020 relativi al periodo di imposta 2017

Dichiarazione Ires in crescita del 2,7% con la ripresa del PIL, dichiarazione Irap in calo del 3,6% con le adesioni sempre maggiori al regime forfettario. Nel comunicato stampa del Ministero dell’Economia e delle Finanze, datato 20 gennaio 2020, i dati delle dichiarazioni fiscali relative all’anno di imposta 2017.

Protagoniste del periodo di riferimento 3.494.508 imprese italiane. In cifre anche la portata delle agevolazioni per le aziende: iper e super ammortamento, patent box e ACE, reinserita nel sistema dalla Legge di Bilancio 2020.

Ministero dell’Economia e delle Finanze - Comunicato stampa numero 12 del 20 gennaio 2020
Statistiche sulle dichiarazioni IRES ed IRAP dell’anno di imposta 2017.

Dichiarazione Ires, nei dati MEF 2020 173,3 miliardi di euro è il reddito fiscale dichiarato

1.197.563 società di capitali hanno presentato la dichiarazione Ires nel 2017, con una crescita rispetto all’anno precedente del 2,7%. I dati, diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze con il comunicato stampa del 20 gennaio 2020, sono da calare nel contesto macroeconomico del periodo di riferimento, caratterizzato dalla ripresa del PIL in crescita dell’1,7% in termini reali.

Segno positivo anche per il reddito fiscale dichiarato: 173,3 miliardi di euro con un aumento del 6,1% rispetto all’anno precedente.

Ma qual è lo stato di “salute delle società” che hanno presentato la dichiarazione ires nel periodo di riferimento?

Resta più o meno stabile dal 2015:

  • se si considerano gli ultimi tre periodi di imposta analizzati, il 63% dei soggetti dichiara un reddito di impresa rilevante ai fini fiscali;
  • mentre la percentuale dei soggetti in perdita passa dal 31% degli ultimi due anni al 30% del 2017;
  • e cresce di un punto, dal 6 al 7%, chi chiude l’esercizio in pareggio.

I settori che raggiungono i risultati migliori sono i seguenti:

  • trasporto e magazzinaggio (aumento del 14,9%);
  • attività finanziarie ed assicurative (7,2%);
  • commercio all’ingrosso e dettaglio (5,5%);
  • attività manifatturiera (4,3%).

L’ammontare della perdita fiscale, pari a 63,8 miliardi di euro, subisce invece un decremento del 7,9%.

I dati pubblicati dal MEF traducono in cifre la relazione tra società di capitali e fisco per il periodo di imposta 2017:

  • con un incremento pari al 17,7% rispetto al 2016, è stato dichiarato un imponibile di 143,1 miliardi di euro;
  • il 58,5% delle società di capitali ha dichiarato un’imposta, in linea con l’anno precedente;
  • il rimanente 41,5% non ha dichiarato un’imposta o ha un credito.

Dati MEF 2020 sulle agevolazioni per le imprese: iper e super ammortamento, ACE, patent box in cifre

I dati pubblicati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze permettono anche di valutare la portata di importanti agevolazioni per le imprese: dal super ammortamento all’ACE, ripristinata dalla Legge di Bilancio 2020 dopo essere stata accantonata.

Agevolazione - anno di imposta 2017Numero soggettiAmmontare
Patent box Oltre 1.200 Reddito detassato e plusvalenze esenti pari a 2,9 miliardi di euro (2,1 volte il valore del 2016)
Super ammortamento 258.126 soggetti 4,7 miliardi di euro
Iper ammortamento 8.300 418 milioni di euro
ACE Società di capitali con diritto alla deduzione Ace oltre 320.400 Deduzione spettante pari a 18,3 miliardi di euro

Dichiarazione Irap in calo nei dati MEF 2020, ma cresce l’imposta dichiarata

Tendenza opposta rispetto all’Ires, per la dichiarazione Irap relativa al 2017 presentata da 3.819.984 soggetti, il 3,6% in meno rispetto all’anno precedente. Il valore della produzione è risultato diverso da zero in 3.309.354 casi.

La contrazione, che ha interessato soprattutto le persone fisiche, è dovuta al gran numero di adesione al regime forfettario, come sottolinea il MEF.

Ma non tutti i dati portano il segno meno:

  • l’ammontare complessivo dichiarato è pari a 374,1 miliardi di euro, in crescita del 3,2% rispetto al 2016;
  • la base imponibile totale è risultata pari a circa 437,4 miliardi di euro, in aumento del 3,5% rispetto al 2016;
  • sale anche del 2% l’imposta dichiarata per l’anno 2017, pari a 23,2 miliardi di euro, con un valore medio di 11.070 euro.

Ma sull’incremento del reddito dichiarato il MEF chiarisce: “riguarda in particolare le Società di Capitali (+13,7%), mentre per le persone fisiche e le società di persone si assiste ad una contrazione rispettivamente del 33,6% e del 14,0%.”

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network