Corrispettivi telematici, eliminata la scadenza di fine anno per i distributori automatici

Tommaso Gavi - Dichiarazioni e adempimenti

Per l'adeguamento dei distributori automatici alla trasmissione dei corrispettivi telematici ci sarà più tempo: l'Agenzia delle Entrate elimina la scadenza del 31 dicembre 2022 con il provvedimento del 5 novembre 2022. Le tempistiche saranno ridefinite

Corrispettivi telematici, eliminata la scadenza di fine anno per i distributori automatici

L’Agenzia delle Entrate elimina la scadenza del 31 dicembre 2022 per i distributori telematici.

Il nuovo provvedimento del 5 dicembre 2022 cancella la scadenza di fine anno per l’adeguamento alla trasmissione dei corrispettivi telematici.

La nuova pianificazione sarà definita in seguito da successivi provvedimenti dell’Amministrazione finanziaria.

Corrispettivi telematici, eliminata la scadenza di fine anno per i distributori automatici

L’Agenzia delle Entrate interviene sugli obblighi legati ai corrispettivi telematici per i distributori automatici.

Il provvedimento con protocollo numero 446073 del 5 dicembre 2022 prevede l’eliminazione della scadenza di fine anno.

Il termine del 31 dicembre 2022 era legato al processo di adeguamento tecnico delle vending machine, previsto tenendo conto dei tempi di obsolescenza e rinnovo degli apparecchi in questione.

Tale termine viene cancellato dall’Amministrazione finanziaria, che con il provvedimento odierno interviene:

Il primo provvedimento definisce le informazioni, le regole tecniche, gli strumenti e i termini per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.

Il secondo, invece, stabilisce quali sono gli strumenti necessari per distributori diversi da quelli che sono interessati dal provvedimento del 2016 e quelli che non sono dotati del canale di comunicazione con l’Amministrazione finanziaria.

A stabilire la nuova tabella di marcia per l’adeguamento delle macchine saranno successivi provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate.

Agenzia delle Entrate - Provvedimento numero 446073 del 5 dicembre 2022
Modifiche ai provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 102807 del 30 giugno 2016 e n. 61936 del 30 marzo 2017, in tema di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri derivanti dall’utilizzo di distributori automatici.

Corrispettivi telematici, le motivazioni del rinvio della scadenza

Il rinvio della scadenza a data da definirsi, per l’adeguamento tecnico dei distributori automatici, è motivato principalmente dal periodo Covid.

La prima ragione dello spostamento (non ancora definito) in avanti è legato alle restrizioni che hanno interessato le attività che gestiscono distributori automatici.

La seconda ragione è quella di non prevedere per tali operatori ulteriori spese nell’immediato per l’adeguamento delle macchine.

Nella parte finale del documento di prassi, tra le motivazioni si legge quanto di seguito riportato:

“In considerazione delle difficoltà conseguenti al lungo periodo di crisi economica determinato dall’epidemia di Covid-19 e alle misure restrittive subite anche dagli operatori economici che gestiscono distributori automatici, nonché dell’opportunità di non gravare gli stessi di ulteriori oneri per l’adeguamento dei predetti apparecchi...”

Tali ragioni hanno portato allo spostamento in avanti della scadenza del 31 dicembre 2022.

I successivi provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate non saranno quindi chiamati solamente alla definizione di nuove specifiche tecniche ma anche a ripianificare le tempistiche legate all’adeguamento delle vending machine.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network