Contributi colf e badanti in scadenza il 10 aprile 2018: calcolo e modalità di pagamento

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

La scadenza per il versamento della prima rata dei contributi di colf e badanti del primo trimestre è fissata al 10 aprile 2018: di seguito il riepilogo di come fare il calcolo e delle modalità di pagamento.

Contributi colf e badanti in scadenza il 10 aprile 2018: calcolo e modalità di pagamento

È fissata al 10 aprile 2018 la scadenza per il versamento della prima rata dei contributi di colf e badanti.

I datori di lavoro domestico dovranno procedere con il versamento dei contributi INPS relativi al primo trimestre 2018 e il pagamento dovrà essere effettuato dal 1° al 10 aprile 2018.

Per il pagamento dei contributi dei lavoratori domestici, colf, badanti, baby sitter e addetti alle cure familiari o personali, l’INPS invia ogni anno i bollettini MAV, all’interno dei quali è precompilata la sezione relativa all’importo dovuto.

In caso di variazioni, ad esempio di riduzione o aumento dell’orario di lavoro, si dovrà procedere al ricalcolo, prendendo come riferimento la tabella INPS con i contributi 2018 in base alla retribuzione oraria stabilita e aggiornata ogni anno dal Ministero del Lavoro e dalle rappresentanze sindacali di categoria.

Di seguito tutte le informazioni utili in vista della scadenza della prima rata dei contributi INPS 2018 per colf e badanti, con modalità di calcolo e di pagamento.

Scadenza contributi INPS colf e badanti 2018

I datori di lavoro domestico che hanno assunto alle loro dipendenze una colf o una badante dovranno versare la prima rata dei contributi INPS entro la scadenza di martedì 10 aprile 2018.

Si tratta della prima data da ricordare nell’anno; i contributi dei lavoratori domestici devono essere versati all’INPS per trimestri e nell’anno sono previste quattro diverse scadenze per il pagamento:

  • dal 1° al 10 aprile per il primo trimestre;
  • dal 1° al 10 luglio per il secondo trimestre;
  • dal 1° al 10 ottobre per il terzo trimestre;
  • dal 1° al 10 gennaio per il quarto trimestre.

Il versamento dovrà essere effettuato alla fine del trimestre che, nel nostro caso, riguarda i contributi dovuti per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2018.

Come fare il calcolo

Il calcolo dei contributi di colf e badanti dovrà essere effettuato secondo le tabella pubblicate dall’INPS con la circolare n. 15 del 29 gennaio 2018.

Per chi effettua il pagamento con il MAV precompilato non bisognerà effettuare alcun calcolo, in quanto l’importo dei contributi è già stato calcolato dall’INPS in base alle informazioni comunicate dal datore di lavoro domestico con l’assunzione.

Tuttavia, qualora fossero intercorse variazioni nell’orario di lavoro sarà fondamentale ricalcolare quanto pagare di contributi per il I trimestre 2018.

Per agevolare i datori di lavoro domestico, l’INPS ha messo a disposizione un simulatore online, grazie al quale si potrà effettuare il calcolo per ciascun trimestre inserendo la tipologia di contratto (tempo determinato o indeterminato), settimane lavorate, ore e importo della retribuzione concordata con il datore di lavoro.

Si riporta di seguito la tabella Inps dei contributi 2018 per colf e badanti utile per effettuare il calcolo dell’importo dovuto (l’importo tra parentesi è la quota a carico del datore di lavoro):

  • Calcolo contributi senza contributo addizionale (comma 28, art. 2 della legge 92/2012):
Retribuzione effettiva orariaImporto contributo orario
. con quota assegni familiari senza quota assegni familiari
Fino a € 7,97 € 1,41 (0,35) € 1,42 (0,35)
Oltre € 7,97 fino a € 9,70 € 1,59 (0,40) € 1,60 (0,40)
Oltre € 9,70 € 1,94 (0,48) € 1,95 (0,48)
Lavoro superiore a 24 ore settimanali € 1,02 (0,25) € 1,03 (0,25)
  • Comprensivo di contributo addizionale (comma 28, art. 2 della legge 92/2012) da applicare ai rapporti di lavoro a tempo determinato (eccetto sostituzioni di lavoratori assenti):
Retribuzione effettiva orariaImporto contributo orario
. con quota assegni familiari senza quota assegni familiari
Fino a € 7,97 € 1,51 (0,35) € 1,51 (0,35)
Oltre € 7,97 e fino a € 9,70 € 1,70 (0,40) € 1,71 (0,40)
Oltre € 9,70 € 2,07 (0,48) € 2,08 (0,48)
Lavoro superiore a 24 ore settimanali € 1,10 (0,25) € 1,10 (0,25)

Modalità di pagamento contributi colf e badanti 2018

Il pagamento dei contributi di colf e badanti, sia per il primo trimestre 2018 che per le scadenze successive dovrà essere effettuato secondo le modalità indicate dall’INPS.

I datori di lavoro domestico potranno decidere di procedere con il versamento tramite bollettini MAV inviati periodicamente dall’Istituto, già compilati con gli importi dovuti.

Il versamento potrà essere effettuato, inoltre, nelle seguenti modalità:

  • presso uffici postali, tabaccherie convenzionate con l’INPS e sportelli bancari Unicredit aderenti al circuito Reti Amiche, dichiarando il codice fiscale del datore di lavoro e il codice rapporto di lavoro;
  • online o in modalità telefonica tramite il Contact Center INPS (numero verde 803 164 da rete fissa o al numero 06 164164 da rete mobile);
  • online tramite il servizio “Pagamento Immediato PagoPa” utilizzando la carta di credito, di debito o prepagata oppure mediante addebito in conto.

Per ciascuna delle modalità di pagamento è prevista la possibilità di avere duplice copia della ricevuta, una delle quali dovrà esser consegnata al lavoratore.

Per chi paga i contributi INPS con bollettino MAV sarà necessario inserire data di pagamento e firma nell’attestazione presente sulla parte superiore.

A chi effettua il pagamento tramite Contact Center INPS sarà la banca ad inviare la ricevuta, in modalità telematica all’indirizzo e-mail e in modalità analitica presso l’indirizzo di residenza.