Consulenti del Lavoro, per l’esonero dei contributi al via la domanda dal 15 settembre

Eleonora Capizzi - Consulenti del lavoro

I Consulenti del Lavoro iscritti all'ENPACL che vogliono beneficiare dell'esonero dei contributi possono presentare telematicamente la domanda dal 15 settembre al 31 ottobre 2021. L'importo massimo dello sconto ammonta a 3.000 euro all'anno sulla contribuzione da versare entro il 31 dicembre. Ecco a chi spetta e come fare la richiesta.

Consulenti del Lavoro, per l'esonero dei contributi al via la domanda dal 15 settembre

Consulenti del Lavoro, al via le domande per richiedere l’esonero dal versamento dei contributi in favore degli iscritti all’ENPACL (l’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Consulenti del Lavoro).

La procedura è disponibile dal 15 settembre al 31 ottobre 2021 e permetterà a tutti i professionisti ammessi al beneficio di ottenere uno sconto, nel limite massimo di 3.000 euro su base annua, sulla contribuzione dovuta per tutto il 2021.

Si ricorda, tra l’altro, che la misura effettiva dell’esonero per i Consulenti del Lavoro non è ancora stata determinata, in attesa che venga emanato il provvedimento che distribuisca alle Casse private le risorse stanziate con l’ultima Legge di Bilancio per l’esonero dei contributi per autonomi e titolari di partite IVA (2,5 miliardi per il 2021).

Di seguito i requisiti per ottenere l’agevolazione e le istruzioni su come fare domanda.

Consulenti del Lavoro, per l’esonero dei contributi al via la domanda dal 15 settembre

I Consulenti del Lavoro iscritti all’ENPACL possono, dal 15 settembre 2021, presentare domanda di esonero dai contributi con l’apposita procedura online resa disponibile dall’Ente di previdenza fino alla scadenza del 31 ottobre 2021.

Possono fare richiesta anche coloro che si sono cancellati dall’Albo professionale nel 2021 ma, al contrario, restano esclusi i professionisti che si sono iscritti nel corso dell’anno 2021.

Così come disposto dal Decreto interministeriale del 17 maggio, pubblicato il 27 luglio 2021 che regola il beneficio per tutti i professionisti, hanno diritto all’esonero i Consulenti del Lavoro iscritti all’ENPACL che presentano contemporaneamente i seguenti requisiti:

  • aver percepito per il periodo di imposta 2019 un reddito derivante dall’attività di Consulente del Lavoro non superiore a 50.000 euro. Sono esclusi dall’agevolazione coloro che nel 2019 non hanno conseguito né un reddito professionale né un fatturato;
  • aver subito un calo del fatturato o dei corrispettivi nell’anno 2020 non inferiore al 33 per cento rispetto a quelli dell’anno 2019. Il requisito non deve essere rispettato da chi ha avviato nel corso dell’anno 2020 l’attività di Consulente del Lavoro;
  • non essere titolari di contratto di lavoro subordinato alle dipendenze di un datore di lavoro pubblico o privato, tranne nel caso si tratti di un contratto di lavoro intermittente, senza diritto all’indennità di disponibilità;
  • non essere titolari di pensione diretta (vecchiaia, vecchiaia anticipata), a prescindere dalla misura della pensione. Sono invece titolari del diritto i pensionati di invalidità;
  • essere in regola con il versamento della contribuzione previdenziale obbligatoria. Si ritiene in regola anche l’iscritto che ha in corso il versamento a rate della contribuzione pregressa.

Esonero contributi per i Consulenti del Lavoro: come fare domanda

Le domande di esonero devono essere trasmesse online dal 15 settembre al 31 ottobre 2021 attraverso l’area riservata dell’ENPACL.

Fino al 30 settembre 2021 l’accesso ai servizi sarà ancora possibile tramite le vecchie credenziali, ID e password, ma successivamente si potranno utilizzare solo i seguenti strumenti:

  • il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID);
  • la Carta di Identità Elettronica (CIE);

Infine, si precisa che il tetto massimo dell’esonero è stato fissato a 3.000 euro annui ma la percentuale effettivamente spettante, in ogni caso legata al rispetto del limite di spesa, potrebbe anche essere riparametrata in caso di superamento del plafond disponibile.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network