Carta famiglia 2018: cos’è, requisiti e come richiedere il bonus famiglie numerose

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Carta famiglia 2018: nuovo bonus per le famiglie numerose al via grazie al decreto attuativo pubblicato in GU del 9 gennaio. Ecco cos'è, chi può richiederla e come fare domanda.

Carta famiglia 2018: cos'è, requisiti e come richiedere il bonus famiglie numerose

Carta famiglia 2018: è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 9 gennaio 2018 il decreto attuativo del bonus per le famiglie numerose introdotto dalla Legge di Stabilità 2016 e rimasto fino ad oggi inattuato.

Un’attesa durata ben due anni rispetto alla data prevista; oggi arrivano finalmente le istruzioni necessarie su requisiti di reddito e del nucleo familiare per richiedere la carta della famiglia nel 2018.

Il bonus famiglie numerose erogato nel rispetto di determinati requisiti ISEE non è da confondere con le altre agevolazioni attualmente in vigore, come bonus bebè o bonus mamme.

La carta della famiglia, infatti, non consisterà in un assegno economico ma in una card che consentirà di accedere a sconti, bonus e agevolazioni per determinate spese, elencate nello stesso decreto del Ministero del Lavoro pubblicato nella GU del 9 gennaio 2018.

Le domande di richiesta della card per le famiglie numerose dovranno essere presentate direttamente presso il Comune di residenza e potranno richiederlo sia le famiglie italiane che straniere, con almeno tre figli minorenni a carico.

Di seguito tutti i dettagli su cos’è la carta famiglia 2018, chi può richiederla e come può essere utilizzata e quali sono i requisiti per poter presentare domanda al Comune.

Carta famiglia 2018: cos’è e come funziona il nuovo bonus famiglie numerose

La carta della famiglia che si potrà richiedere dal 2018 è un’agevolazione introdotta per sostenere le spese delle famiglie numerose con almeno tre figli a carico e con reddito basso.

Si tratta di un tesserino elettronico che consentirà di beneficiare di particolari agevolazioni e sconti su diverse tipologie di spese.

Il nuovo bonus per le famiglie numerose non consiste in un assegno erogato mensilmente ma è una card nominativa che dovrà essere esibita in negozi e strutture pubbliche e private che avranno aderito all’iniziativa.

I negozi e le strutture che aderiranno alle agevolazioni e applicheranno sconti sulle spese previste dal bonus famiglia 2018 potranno esibire due tipologie di bollini associati al logo della Carta nei quali saranno esposte le diciture di “Amico della Famiglia” o “Sostenitore della Famiglia”.

La carta famiglia potrà essere utilizzata, ad esempio, per gli acquisti di prodotti alimentari, per pagare l’abbonamento di bus, treni o metro e anche per andare in vacanza o beneficiare di agevolazioni sulle bollette di luce e gas.

Ad introdurre la “card bonus” era stata la Legge di Stabilità 2016, nella quale era indicato che il decreto attuativo necessario per poter dare il via alla fase di presentazione delle domande presso i Comuni e alla stipula delle convenzioni con gli esercenti sarebbe dovuto esser pubblicato entro il mese di aprile 2016.

Siamo a gennaio 2018 e dopo un’attesa che, per molti, ha fatto dimenticare cos’è la carta della famiglia, arriva finalmente il decreto del Ministero del Lavoro.

Al suo interno sono contenute tutte le istruzioni, requisiti e regole per presentare domanda nel 2018. Vediamoli di seguito.

Quali sono i requisiti per presentare domanda

Dopo aver visto cos’è la carta famiglia e quali sono le agevolazioni e gli sconti previsti analizziamo di seguito quali sono i requisiti per presentare domanda nel 2018.

Innanzitutto è necessario che all’interno del nucleo familiare, italiano o straniero ma regolarmente residente in Italia al momento della richiesta della carta famiglia, siano presenti almeno tre figli minorenni.

In secondo luogo è necessario che il reddito dichiarato e documentato mediante la presentazione del modello ISEE 2018 non superi il limite di 30.000 euro.

Ai fini del rilascio della Carta i minori in affidamento familiare verranno conteggiati nel numero di minorenni presenti all’interno del nucleo.

Domanda carta famiglia 2018

Per poter presentare domanda e ricevere il bonus famiglie numerose 2018 sarà necessario recarsi presso il Comune in cui il nucleo familiare ha stabilito la propria residenza anagrafica.

La domanda di carta famiglia 2018 dovrà essere presentata da uno dei genitori, che diventerà il titolare della stessa e responsabile del suo utilizzo.

La card per ricevere sconti e agevolazioni avrà durata di due anni e sarà emessa previa presentazione al Comune della DSU ai fini ISEE in corso di validità.

Sul retro della card che verrà consegnata ai beneficiari sarà indicato il logo del Comune presso cui è stata richiesta con il relativo codice, un numero progressivo, luogo e data di emissione, dati anagrafici e codice fiscale del genitore intestatario e data di scadenza per la fruizione degli sconti presso le strutture convenzionate.

Come usare la carta famiglia?

Per poter utilizzare la carta famiglia sarà necessario esibire, presso negozi e strutture pubbliche e private convenzionate, il tesserino e un documento di riconoscimento. La card potrà essere utilizzata soltanto dal genitore intestatario che ha presentato domanda.

Negozi e servizi presso cui sarà possibile beneficiare degli sconti saranno individuati mediante due diversi bollini, utili per capire l’importo del bonus concesso per le spese sostenute.

Nel dettaglio, i bollini conterranno le seguenti diciture:

  • Amico della famiglia: indica che sono previsti sconti, riduzioni o agevolazioni pari o superiori al 5% rispetto al normale prezzo di listino e all’importo ordinario;
  • Sostenitore della famiglia: indica che sono previsti sconti, riduzioni o agevolazioni pari o superiori al 20% rispetto al normale prezzo di listino o all’importo ordinario.

Elenco spese carta famiglia 2018

L’elenco delle spese per le quali verrà riconosciuto il bonus della carta famiglia 2018 è contenuto nell’Allegato B del decreto attuativo pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 9 gennaio 2018.

Si riporta di seguito la lista di tutte le spese ammesse al bonus famiglie numerose 2018:

BENI ALIMENTARI Prodotti alimentari - Bevande analcoliche
BENI NON ALIMENTARI Prodotti per la pulizia della casa - Prodotti per l’igiene personale - Articoli di cartoleria e di cancelleria - Libri e sussidi didattici - Medicinali, prodotti farmaceutici e sanitari - Strumenti e apparecchiature sanitari - Abbigliamento e calzature
SERVIZI Fornitura di acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili per il riscaldamento - Raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani - Servizi di trasporto -
Servizi ricreativi e culturali, musei, spettacoli e manifestazioni sportive - Palestre e centri sportivi - Servizi turistici, alberghi e altri servizi di alloggio, impianti turistici e del tempo libero - Servizi di ristorazione - Servizi socioeducativi e di sostegno alla genitorialità - Istruzione e formazione professionale

Per i lettori interessati ad approfondire si allega di seguito il decreto attuativo del Ministero del Lavoro pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 9 gennaio 2018:

PDF - 132.9 Kb
Decreto Ministero del Lavoro 20 settembre 2017
Scarica il testo del decreto attuativo sula carta famiglia pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 9 gennaio 2018