Canone Rai, pagamento con F24 entro il 31 gennaio 2018. Ecco le istruzioni

Redazione - Dichiarazioni e adempimenti

Canone Rai, scadenza vicina per i contribuenti che pagano con modello F24. Di seguito tutte le istruzioni e le regole per la compilazione.

Canone Rai, pagamento con F24 entro il 31 gennaio 2018. Ecco le istruzioni

Canone Rai, pagamento con modello F24 in scadenza il 31 gennaio 2018.

I contribuenti che non pagano il canone per l’abbonamento TV nella bolletta dell’energia elettrica dovranno effettuare il versamento dell’importo in un’unica soluzione ovvero a rate entro la scadenza di mercoledì prossimo.

L’importo dovuto sarà pari a 90 euro ma non tutti dovranno pagare la cifra intera. Nel caso di rinnovo del canone Rai o nel caso di prima attivazione ci sono casi in cui bisognerà effettuare il versamento parziale dell’importo dovuto.

Come compilare il modello F24 per il pagamento del canone Rai e quali sono i casi in cui bisognerà tenere a mente la scadenza del 31 gennaio 2018? Ecco tutte le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate.

Canone Rai, pagamento con F24 entro il 31 gennaio 2018. Ecco le istruzioni

La scadenza del 31 gennaio 2018 per il pagamento del canone Rai con modello F24 riguarda tutti i contribuenti che, seppur in possesso di televisione, non pagano l’importo con la bolletta dell’elettricità.

Quando si utilizza il modello F24? L’Agenzia delle Entrate, nella pagina dedicata alle modalità di pagamento del canone Rai, fornisce tutte le istruzioni utili su chi deve rispettare la scadenza del 31 gennaio.

Si tratta, nel dettaglio, dei seguenti casi:

  • quando nessun componente della famiglia anagrafica tenuta al versamento del canone è titolare di contratto elettrico di tipo domestico residenziale;
  • per il pagamento del canone da parte dei cittadini per i quali la fornitura di energia elettrica avviene nell’ambito delle reti non interconnesse con la rete di trasmissione nazionale.

In merito al primo caso, si tratta ad esempio di inquilini in affitto in abitazioni in cui la bolletta elettrica è intestata al proprietario o i residenti all’estero, obbligati a pagare il canone Rai qualora detengano una Tv in Italia.

In merito, invece, alle reti non interconnesse, si tratta dei cittadini delle isole minori: Ustica, le Tremiti, Levanzo, Favignana, Lipari, Lampedusa, Linosa, Marettimo, Isola del Giglio, Capri, Pantelleria, Stromboli, Panarea, Vulcano, Salina, Alicudi, Filicudi, Capraia, Ventotene.

Canone Rai con F24 in un’unica soluzione o a rate

L’importo del canone Rai, pari a 90 euro anche nel 2018, potrà essere pagato con modello F24 in un’unica soluzione entro la scadenza del 31 gennaio ovvero in un massimo di quattro rate.

Per chi sceglie di pagare il canone a rate si potrà optare per due diverse soluzioni:

  • due pagamenti semestrali, rispettivamente entro il 31 gennaio e il 31 luglio;
  • quattro rate trimestrali, rispettivamente entro il 31 gennaio, il 30 aprile, il 31 luglio e il 31 ottobre.

Gli importi vengono suddivisi nella seguente modalità:

Canone tvImporto
Pagamento annuale 90,00 euro
Pagamento semestrale 45,94 euro
Pagamento trimestrale 23,93 euro

Le istruzioni sulle modalità di pagamento dilazionato sono di particolare importanza per chi deve pagare il canone Rai con modello F24 in maniera parziale. In caso di nuovo abbonamento il canone è dovuto dal mese in cui ha inizio la detenzione dell’apparecchio TV.

Vediamo di seguito alcuni esempi sui casi di pagamento parziale del canone Tv e successivamente le modalità di compilazione del modello F24.

Esempio pagamento canone Rai parziale in caso di rinnovo dell’abbonamento

Nel caso in cui il canone Rai sia dovuto soltanto per il primo semestre dell’anno 2018 l’importo del pagamento da effettuare con modello F24 sarà pari a 45,94 euro.

Per il pagamento va utilizzato il codice tributo TVRI e la compilazione dovrà essere effettuata seguendo l’esempio di modello F24 di seguito allegato:

L’importo del canone Rai per il rinnovo degli abbonamenti TV è indicato nella circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 45 del 30 gennaio 2016:

PeriodoCanone complessivo (in euro)
Annuale 90,00
Semestrale 45,94
Trimestrale 23,93

Esempio pagamento canone Rai parziale in caso di primo abbonamento

Coloro che nel corso dell’anno entrano in possesso di un apparecchio tv devono versare l’importo totale del canone risultante dalla tabella 2 riportata a pagina 7 della Circolare n. 45/E del 30 dicembre 2016.

In questo caso per il pagamento va utilizzato il codice tributo TVNA.

PeriodoCanone complessivo (in euro)
Gennaio-giugno 45,94
Febbraio-giugno 38,63
Marzo-giugno 31,33
Aprile-giugno 24,03
Maggio-giugno 16,72
Giugno 9,42
Gennaio-dicembre 90,00
Febbraio-dicembre 84,46
Marzo-dicembre 77,16
Aprile-dicembre 69,86
Maggio-dicembre 62,55
Giugno-dicembre 55,25
Luglio-dicembre 47,95
Agosto-dicembre 40,64
Settembre-dicembre 33,34
Ottobre-dicembre 26,04
Novembre-dicembre 18,73
Dicembre 11,43

Istruzioni compilazione modello F24

Come si compila il modello F24 per il pagamento del canone Rai? Oltre ai dati anagrafici, all’importo e all’anno di riferimento, bisognerà aver cura di inserire il corretto codice tributo.

Nel caso di rinnovo dell’abbonamento, nella sezione Erario bisognerà inserire il codice tributo TVRI, denominato “canone per rinnovo abbonamento TV uso privato – articolo 3, comma 7, decreto 13 maggio 2016, n. 94”.

Nel caso di nuovo abbonamento, invece, nella sezione Erario del modello F24 bisognerà inserire il codice tributo TVNA, denominato “canone per nuovo abbonamento TV uso privato – articolo 3, comma 7, decreto 13 maggio 2016, n. 94”.

Esenzione canone Rai 2018: scadenza 31 gennaio 2018

Accanto alla scadenza per il pagamento del canone Rai con modello F24, il 31 gennaio 2018 è anche il termine per richiedere l’esenzione dall’addebito dell’importo direttamente in bolletta.

Per tutte le istruzioni su quando è possibile richiederla e su come presentare domanda i lettori possono far riferimento all’approfondimento dedicato.