Canone RAI 2019, esenzione anziani con incognita sul limite di reddito

Canone RAI 2019, il limite di reddito per l'esenzione rivolta agli anziani over 75 torna a 6.713,98 euro. Per la conferma dell'aumento ad 8.000 euro è attesa la pubblicazione di un apposito decreto.

Canone RAI 2019, esenzione anziani con incognita sul limite di reddito

Canone RAI 2019 con incognita sul limite di reddito per l’esenzione rivolta agli anziani di età superiore a 75 anni.

Per il 2018 la soglia reddituale per presentare domanda di esonero è stata innalzata ad 8.000 euro ma, fino a nuova conferma, a partire dal 1° gennaio 2019 il limite di reddito da considerare torna ad essere quello previgente, pari a 6.713,98 euro.

A segnalare la problematica ed i dubbi su quelli che sono i soggetti ammessi all’esonero è un lettore di Informazione Fiscale il quale, analizzando le disposizioni normative succedutesi negli anni, evidenzia come per il momento il limite reddituale da considerare sia tornato nella misura originaria prevista dall’art. 1, comma 132, legge 244/2007.

Potrebbe trattarsi di una mera “svista” del Governo, ma il limite di reddito da considerare per l’esenzione dal pagamento del Canone RAI 2019 per gli anziani over 75 sta creando non poca confusione tra i contribuenti.

Chiarimenti non se ne trovano neppure sul sito dell’Agenzia delle Entrate, o meglio sarebbe dire che è all’interno dello stesso modulo per la richiesta di esenzione che viene confermata la portata limitata dell’incremento ad 8.000 euro del limite di reddito.

Canone RAI 2019, esenzione anziani con incognita sul limite di reddito

L’incremento della soglia massima prevista per poter presentare la domanda di esonero dal pagamento del canone RAI, novità introdotta dal decreto del Ministro dell’economia e delle finanze e del Ministro dello sviluppo economico del 16 febbraio 2018, si applicava esclusivamente lo scorso anno.

Fino a nuova conferma, soltanto per le domande di esonero dal canone RAI presentate nel 2018 gli anziani over 75 potevano contare sull’incremento da 6.713 ad 8.000 euro della soglia da considerare.

La conferma di ciò è fornita dalla stessa Agenzia delle Entrate che, all’interno del modulo da utilizzare per la presentazione della domanda di esenzione e nella pagina del sito istituzionale dedicata riporta che:

“I cittadini che hanno compiuto 75 anni, con un reddito annuo non superiore a 6.713,98 euro (per le richieste relative agli anni fino al 2017) oppure a euro 8.000 (riferito all’anno di imposta 2017, per le richieste relative all’anno 2018), possono presentare una dichiarazione sostitutiva con cui attestano il possesso dei requisiti per essere esonerati dal pagamento del canone TV (compilazione della sezione I del modello di dichiarazione sostitutiva).”

C’è da sottolineare tuttavia che la Legge di Bilancio 2019, al comma 90 dell’articolo 1, ha reso strutturale, a partire dal 2016 in poi, la destinazione delle eventuali maggiori entrate versate a titolo di canone di abbonamento alla televisione anche per l’estensione del limite di reddito da considerare per l’esenzione dal pagamento del canone RAI in favore degli anziani over 75.

Tuttavia non vi sono conferme per quelli che sono i requisiti da considerare per le domande presentate nel 2019.

La conseguenza è che, fino alla pubblicazione del nuovo decreto, resta l’incognita non solo su quali sono gli anziani che potranno presentare domanda, ma anche e soprattutto su quanti dovranno eventualmente riprendere il pagamento del canone RAI dovuto per l’anno in corso.

Limite di reddito esenzione canone RAI 2019 over 75, dichiarazione di variazione se si perdono i requisiti

La normativa vigente prevede che, nel caso di perdita dei requisiti indicati in una precedente domanda (come, ad esempio, quando si supera il limite di reddito previsto) sia necessario presentare una dichiarazione di variazione dei presupposti, compilando la sezione II dello stesso modello da utilizzare per l’esenzione.

Una situazione che, ad oggi, potrebbe interessare molti degli anziani di età superiore a 75 anni che lo scorso anno grazie all’incremento ad 8.000 euro del limite di reddito sono rientrati nella platea degli esclusi dal pagamento del canone RAI.

Agevolazione per la quale diventa quindi urgente chiarire quali sono i limiti di reddito da considerare per il 2019, tenuto conto che, ad oggi, le disposizione introdotte da MEF e MISE per il 2018 sono di fatto venute meno.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it