Bonus TV 2021 senza ISEE: come ottenere lo sconto fino a 100 euro

Eleonora Capizzi - Leggi e prassi

Il bonus TV 2021 senza ISEE sarà presto disponibile: si attende in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo firmato dal MISE il 5 luglio 2021 che concede a tutti, senza limiti di reddito, uno sconto fino a 100 euro sull'acquisto di un nuovo televisore. La misura sarà presto in vigore fino al 31 dicembre del 2022 ed è cumulabile con il vecchio bonus TV 2020. Ecco come funziona e come ottenerlo.

Bonus TV 2021 senza ISEE: come ottenere lo sconto fino a 100 euro

Presto sarà possibile fruire del bonus TV 2021 senza limiti di reddito. È infatti ai blocchi di partenza l’agevolazione che riconosce a tutti uno sconto del 20 per cento, fino a 100 euro, sull’acquisto di un nuovo televisore, a prescindere dall’ISEE.

Il Ministro per lo Sviluppo Economico, ha firmato il 5 luglio 2021 il Decreto attuativo che dà il via al bonus rottamazione TV per chi abbia acquistato un apparecchio prima del 22 dicembre 2018 e voglia sostituirlo con uno nuovo adeguato agli standard tecnologici di nuova generazione a cui si passerà nel 2022.

Si tratta, quindi, di una misura del tutto diversa dal bonus TV 2020, con cui è infatti cumulabile, che prevede invece una riduzione sul prezzo di acquisto fino a 50 euro solo per chi percepisce un reddito annuo inferiore ai 20.000 euro.

In attesa che il provvedimento approdi in Gazzetta Ufficiale - l’agevolazione entrerà in vigore a partire dal quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione - il MISE annuncia la prossima operatività dell’agevolazione con una notizia del 7 luglio.

Nel documento sono contenute anche le istruzioni su come ottenere lo sconto per un massimo di 100 euro e i chiarimenti su come funziona questo nuovo incentivo.

Bonus TV 2021 senza ISEE: come ottenere lo sconto fino a 100 euro

Chi ha intenzione di buttare il suo vecchio televisore e comprarne uno nuovo presto potrà fruire di uno sconto del 20 per cento sul nuovo acquisto senza dover rispettare alcun limite di reddito.

Questo è quanto previsto dal Decreto del MISE il cui testo, sebbene non sia stato ancora pubblicato, è già disponibile attraverso lo strumento di ricerca dell’Ufficio per il programma di Governo.

Il bonus TV 2021 senza ISEE, infatti, è destinato a chiunque voglia rottamare un televisore, incompatibile con i prossimi standard di trasmissione, a patto che sia in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere la residenza in Italia;
  • voler rottamare un televisore comprato prima del 22 dicembre 2018;
  • essere in regola con il pagamento del canone.
  • aver compiuto, al 31 dicembre 2020, 75 anni di età ed essere esenti dal pagamento del canone.

Si precisa che lo sconto verrà riconosciuto per l’acquisto di un solo televisore per ogni nucleo familiare.

Nella notizia del 7 luglio il MISE specifica che ci sono due modi per ottenere lo sconto.

In particolare:

  • consegnando il vecchio televisore al negozio dove si intende acquistare quello nuovo. Il rivenditore applicherà la riduzione del prezzo, si occuperà dello smaltimento dell’apparecchio e otterrà un credito fiscale pari allo sconto riconosciuto al cliente al momento dell’acquisto di quello nuovo;
  • portando il vecchio televisore in un’isola ecologica autorizzata e facendosi rilasciare un modulo che certificherà l’avvenuta consegna e tutta la documentazione utile per richiedere lo sconto al rivenditore presso cui si andrà a comprare il nuovo TV.

Il modulo che certifica l’avvenuto riciclo dovrà essere controfirmato, rispettivamente, o dal rivenditore o da un addetto alla raccolta e consegnato all’atto dell’acquisto, allegando un documento di identità e il codice fiscale dell’acquirente.

Ai fini di controllo ad opera dell’Agenzia delle Entrate, il venditore dell’apparecchio conserva tutta la documentazione e la ricevuta di pagamento.

Si precisa che lo sconto non riduce la base imponibile dell’imposta sul valore aggiunto.

Bonus TV 2021 senza ISEE: a quanto ammonta lo sconto e come funziona

Il bonus TV rottamazione consiste in uno sconto del 20 per cento sul prezzo d’acquisto che può raggiungere, però, un massimo di 100 euro comprensivo di IVA. Sarà fruibile dopo 15 giorni dalla pubblicazione del Decreto attuativo fino al 31 dicembre 2022.

La funzione della misura è di incentivare la sostituzione dei vecchi apparecchi entro la fine dell’anno prossimo, visto che dal 2022 entreranno in vigore i nuovi standard di trasmissione Dvbt-2/Hevc e i televisori prodotti nel 2018 risulteranno obsoleti.

I cittadini interessati possono comunque verificare la compatibilità dei propri apparecchi con le nuove tecnologie consultando la pagina web dedicata.

Il televisore che si intende acquistare, però, deve essere presente nell’elenco delle apparecchiature idonee predisposto dal MISE.

Questo bonus, tra l’altro, è cumulabile con quello introdotto dal decreto interministeriale del 18 ottobre 2019, il bonus TV 2020, per l’acquisto di un televisore o di un decoder in linea con i nuovi standard televisivi.

Da quanto si legge dal testo disponibile sul sito dell’Ufficio per il Programma di Governo, però, il vecchio bonus TV 2020, a far data dall’entrata in vigore del decreto, è ridotto da 50 a 30 euro.

Le risorse destinate alla misura sono complessivamente 250 milioni di euro.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network