Bonus trasporti 2022, anche gli studenti possono chiedere il contributo di 60 euro: le istruzioni

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Bonus trasporti 2022: anche gli studenti e le studentesse, sia maggiorenni che minorenni, possono richiedere il contributo di 60 euro per l'acquisto di abbonamenti annuali o mensili ai mezzi pubblici. Le istruzioni da seguire per presentare domanda entro la scadenza del 31 dicembre.

Bonus trasporti 2022, anche gli studenti possono chiedere il contributo di 60 euro: le istruzioni

Bonus trasporti 2022: dal 1° settembre e fino al 31 dicembre anche le studentesse e gli studenti, sia maggiorenni che minorenni, possono richiedere il contributo di 60 euro per l’acquisto di abbonamenti annuali o mensili ai mezzi pubblici.

I genitori dovranno procedere con la domanda per coloro che non hanno ancora compiuto 18 anni.

Dai requisiti da rispettare alle istruzioni per presentare l’istanza tramite l’apposita piattaforma, tutte le istruzioni da seguire.

Bonus trasporti 2022, anche agli studenti il voucher di 60 euro: le istruzioni

Anche gli studenti e le studentesse possono presentare domanda per beneficiare del bonus trasporti 2022 introdotto dall’articolo 35 del Decreto Aiuti.

Le condizioni per poter richiedere e ottenere il contributo fino a un massimo di 60 euro sono due:

  • avere un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro;
  • acquistare abbonamenti annuali o mensili relativi ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale o anche per i servizi di trasporto ferroviario nazionale, esclusi i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino.

Come ha sottolineato lo stesso Ministro Andrea Orlando durante la conferenza stampa di presentazione della misura lo scorso luglio, si tratta di un’agevolazione a largo raggio indirizzata a chiunque utilizzi i mezzi pubblici e, quindi, anche a studenti e studentesse, così come a pensionati e pensionate, che rispettano i requisiti richiesti.

Dal 1° settembre i cittadini e le cittadine possono ottenere il voucher per procedere con l’acquisto agevolato degli abbonamenti tramite la piattaforma bonustrasporti.lavoro.gov.it/

Nel caso degli studenti e delle studentesse va fatta una precisazione: per coloro che non hanno ancora raggiunto la maggiore età l’istanza deve essere presentata dai genitori.

Il rispetto dei limiti reddituali si verifica in relazione ai ragazzi e alle ragazze che usufruiscono del bonus trasporti 2022.

Bonus trasporti 2022 anche per gli studenti: come richiedere il contributo

Gli studenti e le studentesse che hanno le carte in regola per ottenere il contributo di 60 euro possono richiederlo tramite la piattaforma dedicata e fino alla scadenza del 31 dicembre 2022 o comunque fino all’esaurimento delle risorse.

L’intenzione, stando alle parole del Ministro Orlando, è quella di rendere strutturale la misura. Per ora, con le novità previste dal Decreto Aiuti bis, i fondi messi in campo per l’anno in corso, ammontano a 180 milioni di euro.

Per accedere al portale e presentare domanda è possibile utilizzare le seguenti credenziali:

  • l’Identità digitale SPID;
  • la Carta d’Identità Elettronica, CIE.

Effettuato l’accesso gli studenti e le studentesse forniscono i dati richiesti e dichiarano di essere in possesso del requisito reddituale previsto:

  • nome, cognome, codice fiscale del beneficiario;
  • reddito complessivo del beneficiario conseguito nell’anno di imposta 2021 non superiore a 35.000 euro.

Nel caso di richiesta per una persona minorenne è necessario che sia fiscalmente a carico di chi inoltra l’istanza e, inoltre, la dichiarazione sulla soglia reddituale riguarda il minore beneficiario del buono, a prescindere dal reddito del richiedente.

In fase di richiesta, inoltre, è necessario anche scegliere il gestore di trasporto pubblico, ad esempio ATAC per Roma, e indicare il valore del buono che si vuole ottenere, fino a un massimo di 60 euro.

In caso di esito positivo, la piattaforma genera un voucher che riporta i seguenti dati:

  • un codice identificativo univoco;
  • il codice fiscale del beneficiario;
  • l’importo e la data di emissione e di scadenza.

Il bonus trasporti 2022, per un valore massimo di 60 euro, può essere utilizzato nello stesso mese in cui è richiesto: il gestore deve accettarlo come mezzo di pagamento dell’abbonamento, parziale o totale, e inserire i relativi dati nel portale per poi richiedere il rimborso della somma.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network