Bonus pubblicità 2019, al via le domande. Scadenza il 31 ottobre

Bonus pubblicità 2019, scadenza fissata al 31 ottobre per l'invio della domanda d'accesso al credito d'imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali. Le istruzioni ed il modulo di richiesta sono stati pubblicati e aggiornati dall'Agenzia delle Entrate.

Bonus pubblicità 2019, al via le domande. Scadenza il 31 ottobre

Bonus pubblicità 2019, prende il via la fase di invio della domanda per l’accesso al credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali.

La scadenza è fissata al giorno 31 ottobre, termine entro il quale imprese e professionisti dovranno trasmettere il modulo aggiornato dall’Agenzia delle Entrate per l’anno in corso.

Il bonus pubblicità, reso strutturale dall’articolo 3-bis della legge di conversione del DL n. 59/2019, continua ad essere rivolto a professionisti ed imprese che investono in pubblicità incrementando almeno dell’1% l’investimento rispetto all’anno precedente.

Il credito d’imposta è riconosciuto dal 2019 nella misura del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, per tutte le imprese. È stato eliminato l’incremento al 90% previsto per le micro, piccole e medie imprese e per le startup innovative.

Modulo di domanda e relative istruzioni per l’anno in corso sono stati aggiornati dall’Agenzia delle Entrate in virtù delle nuove scadenze da rispettare per fare domanda.

La comunicazione per l’accesso al bonus pubblicità è presentata dal 1° al 31 marzo di ciascun anno. La dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati è presentata dal 1° al 31 gennaio dell’anno successivo.

Per gli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno 2019, la comunicazione per l’accesso al credito d’imposta potrà essere presentata dal 1° al 31 ottobre 2019.

Bonus pubblicità 2019, al via le domande. Scadenza il 31 ottobre

È il sito del Dipartimento Informazione ed Editoria ad informare sulla fase di invio della domanda di accesso al bonus pubblicità per l’anno 2019.

La domanda, da trasmettere in modalità telematica tramite il portale dell’Agenzia delle Entrate, può essere inviata dal 1° al 31 ottobre 2019 in merito agli investimenti in pubblicità incrementali effettuati nell’anno in corso.

Il modello di comunicazione, con le relative istruzioni, sono stati aggiornati per recepire le novità introdotte in merito ai termini di scadenza.

Quella del 31 ottobre sarà soltanto la prima data da tenere a mente per le richieste di accesso al credito d’imposta per gli investimenti del 2019.

Successivamente, imprese ed intermediari dovranno confermare - dal 1° al 31 gennaio 2020 - di aver effettuato gli investimenti dichiarati nella prima domanda di accesso al bonus pubblicità.

ScadenzaAdempimento
dal 1° ottobre al 31 ottobre 2019 Trasmissione telematica Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta, contenente i dati degli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno
dal 1° gennaio al 31 gennaio 2020 Trasmissione telematica Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati, per confermare che gli investimenti indicati nella comunicazione per l’accesso al credito d’imposta, presentata in precedenza, sono stati effettivamente realizzati nell’anno agevolato e che gli stessi soddisfano i requisiti di cui all’articolo 3 del D.P.C.M. n. 90 del 2018

L’importo del bonus pubblicità effettivamente riconosciuto a ciascun richiedente per l’anno 2019 sarà stabilito in una fase successiva dal Dipartimento Informazione ed Editoria.

Domanda bonus pubblicità 2019: modulo e istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

La prima domanda per l’accesso al bonus pubblicità 2019 dovrà essere inviata mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Sul portale, è disponibile un’apposita procedura nella sezione dell’area autenticata “Servizi per” alla voce “comunicare”, accessibile con le credenziali Entratel e Fisconline, SPID o CNS.

Il modulo da compilare è messo a disposizione sul portale delle Entrate, e può essere scaricato di seguito:

PDF - 48.4 Kb
Domanda bonus pubblicità 2019
Modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali

Così come riportato nelle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, sia la domanda di comunicazione di accesso al bonus pubblicità 2019 che la dichiarazione sostitutiva degli investimenti effettuati, dovranno essere inviate in modalità telematica, con le seguenti modalità:

  • direttamente, da parte dei soggetti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate;
  • tramite una società del gruppo, se il richiedente fa parte di un gruppo societario. Si considerano appartenenti al gruppo l’ente o la società controllante e le società controllate. Si considerano controllate le società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata le cui azioni o quote sono possedute dall’ente o società controllante, o tramite altra società controllata, per una percentuale superiore al 50% del capitale (articolo 3, comma 2-bis, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322);
  • tramite gli intermediari abilitati indicati nell’articolo 3, comma 3, del D.P.R. n. 322 del 1998 (professionisti, associazioni di categoria, Caf, altri soggetti).
PDF - 50 Kb
Istruzioni compilazione domanda bonus pubblicità 2019
Scarica le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it