Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici 2022, iscrizione anche dopo la scadenza

Tommaso Gavi - Leggi e prassi

Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici 2022, l'assicurazione casalinghe può essere attivata anche dopo la scadenza del 31 gennaio. La copertura assicurativa parte il giorno successivo al pagamento. Per l'iscrizione si deve utilizzare l'apposito servizio online dell'INAIL.

Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici 2022, iscrizione anche dopo la scadenza

Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici, la cosiddetta assicurazione casalinghe 2022 può essere attivata anche dopo la scadenza del 31 gennaio.

La copertura assicurativa per i soggetti che si occupano in maniera abituale, esclusiva e gratuita dei lavori in casa e della cura dei propri familiari si attiva dal giorno successivo al pagamento del premio.

Per l’iscrizione è necessario utilizzare i servizi telematici presenti sul portale INAIL.

Il premio annuale, che ammonta a 24 euro, deve essere versato in un’unica soluzione, mediante l’avviso di pagamento PagoPA inviato dall’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.

Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici 2022, iscrizione anche dopo la scadenza

L’attivazione dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici 2022, meglio nota come assicurazione casalinghe, può essere effettuata anche in un periodo successivo alla canonica scadenza del 31 gennaio.

Nel caso in cui il versamento sia effettuato in una data successiva al termine della copertura assicurativa, la stessa verrà riattivata dal giorno successivo al pagamento.

In altre parole, nel periodo compreso tra la scadenza e la riattivazione della polizza il soggetto non è coperto dall’assicurazione.

I medesimi tempi sono previsti per i soggetti che provvedono all’iscrizione per la prima volta: la copertura verrà attivata il giorno successivo al pagamento del premio o all’avvenuta iscrizione nei casi in cui tale pagamento sia a carico dello Stato.

Alcuni soggetti, infatti, hanno diritto all’esonero dal pagamento ma possono comunque beneficiare delle prestazioni previste dall’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici.

Gli stessi soggetti dovranno fare riferimento alla “domanda di iscrizione e rinnovo con dichiarazione sostitutiva” presente sul sito dell’INAIL.

Tale modalità è prevista unicamente per chi ha un reddito complessivo lordo non superiore ai 4.648,11 euro annui e fa parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo annuale non è superiore a 9.296,22 euro.

L’iscrizione con dichiarazione sostitutiva deve essere effettuata ogni anno unicamente tramite i servizi telematici accessibili con SPID, CIE o CNS.

Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici 2022: requisiti e iscrizione

L’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici, ovvero l’assicurazione casalinghe 2022, è prevista per tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 67 anni che si occupano in maniera abituale, esclusiva e gratuita dei lavori in casa e che si prendono cura dei propri familiari.

Ad introdurre la tutela è stata la legge numero 493/1999 “Norme per la tutela della salute nelle abitazioni e istituzione dell’assicurazione contro gli infortuni domestici”.

Dal 1° marzo 2001 l’assicurazione è entrata in vigore. La gestione è stata affidata all’INAIL.

Dall’entrata in vigore a oggi, la tutela degli infortuni si è andata via via ampliando.

La cosiddetta assicurazione casalinghe 2022 ricomprende le seguenti prestazioni:

  • una prestazione una tantum per inabilità permanente compresa tra il 6 e il 15 per cento per un importo di 337,41 euro;
  • una rendita diretta per inabilità permanente non inferiore al 16 per cento, calcolata sulla base del grado di inabilità a partire da 119,23 euro;
  • un assegno per assistenza personale continuativa di 574,59 euro, erogato ai titolari di rendita con inabilità permanente del 100 per cento;
  • un assegno una tantum per infortunio mortale di 10.542,45 euro;
  • una rendita ai superstiti nel caso di infortunio mortale;
  • quanto previsti dal Fondo vittime gravi infortuni a favore delle famiglie delle vittime di infortuni mortali.

Per l’iscrizione è necessario utilizzare i servizi dedicati, disponibili sul portale dell’INAIL.

L’assicurazione può avvenire esclusivamente in modalità telematica attraverso:

  • SPID;
  • CIE;
  • CNS.

Si deve selezionare il servizio “domanda di iscrizione e richiesta avviso di pagamento”.

Una volta effettuata l’iscrizione, il soggetto riceverà una mail con l’avviso di pagamento PagoPA.

Tale avviso può essere pagato nei seguenti modi:

  • online sul protale dell’Istituto, tramite il link PagoPA;
  • sul sito di Poste italiane;
  • della propria banca o di altri prestatori di servizi;
  • presso gli uffici di Poste italiane;
  • in banca;
  • allo sportello bancomat;
  • presso le ricevitorie, i tabaccai e i supermercati abilitati.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network