Agenzia delle Entrate: segnalazioni agli intermediari fiscali in arrivo

Giuseppe Guarasci - Dichiarazioni e adempimenti

Messaggio Agenzia delle Entrate del 27 giugno 2018 in materia di irregolare trasmissione telematica delle dichiarazioni fiscali, segnalazioni a partire dal prossimo 9 luglio.

Agenzia delle Entrate: segnalazioni agli intermediari fiscali in arrivo

Con un messaggio pubblicato il 27 giugno nell’area riservata Entratel degli intermediari fiscali abilitati, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che, a partire dal prossimo 9 luglio 2018, saranno trasmesse delle comunicazioni di irregolarità nell’attività di trasmissione dei dichiarativi fiscali relativi all’anno 2014.

Ecco il testo ufficiale del messaggio dell’Agenzia delle Entrate:

27-06-2018 - Irregolarità attività di trasmissione - WebAnt 2018
A partire dal 9 luglio p.v. e nei giorni immediatamente successivi l’Agenzia delle Entrate provvederà, attraverso il canale telematico Entratel, a segnalare agli intermediari le irregolarità nell’attività di trasmissione delle dichiarazioni fiscali risultanti dall’incrocio dei dati presenti nel Sistema informativo dell’Anagrafe tributaria con riferimento all’anno 2014.

Gli intermediari potranno utilizzare l’applicativo "In.Te.S.A.", accessibile all’interno del portale Entratel, per fornire elementi e/o chiarimenti in relazione ai casi segnalati, nonchè allegare eventuale documentazione a supporto.

Attraverso lo stesso canale, la Direzione Centrale Audit comunicherà agli interessati l’esito dell’istruttoria in relazione ai casi segnalati.

Qualora non vengano forniti elementi utili alla verifica della regolarità dell’attività di trasmissione telematica, ovvero gli elementi forniti non siano ritenuti adeguati o sufficienti, si procederà alla contestazione delle irregolarità e all’irrogazione della sanzione prevista dall’art. 7-bis del D.lgs. 241/97 da parte della Direzione Regionale competente.

Si invitano, pertanto, gli intermediari a verificare, nei giorni successivi al 9 luglio, la eventuale presenza di tali segnalazioni sul portale Entratel

Sanzioni articolo 7-bis D. Lgs. 241/1997

Si ricorda ai lettori che l’articolo 7-bis del Decreto Legislativo numero 241 del 1997, cui il messaggio dell’Agenzia delle Entrate in oggetto fa riferimento, recita come segue:

1. In caso di tardiva od omessa trasmissione delle dichiarazioni da parte dei soggetti indicati nel comma 3 dell’articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, a carico dei medesimi si applica la sanzione amministrativa da euro 516,46 ad euro 5.164,57.

1-bis. La sanzione di cui al comma 1 si applica a carico dei soggetti indicati nell’articolo 15 del decreto del Ministero delle finanze 31 luglio 1998, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 12 agosto 1998, in caso di tardiva o omessa trasmissione telematica di dichiarazioni e di atti che essi hanno assunto l’impegno a trasmettere.