Certificazione Unica 2022: scadenza lunga per le CU degli autonomi

Anna Maria D’Andrea - Certificazione Unica

Certificazione Unica 2022, la scadenza per l'invio telematico è fissata a oggi, 16 marzo, per le CU di dipendenti e pensionati. Più tempo invece per la trasmissione dei dati relativi alle somme corrisposte ai lavoratori autonomi, per le quali come di consueto c'è tempo fino alla fine di ottobre. È invece unico il termine di consegna.

Certificazione Unica 2022: scadenza lunga per le CU degli autonomi

Certificazione Unica 2022, scadenza più lunga per le CU dei lavoratori autonomi.

Il termine di invio del modello CU relativo ai redditi che confluiranno nel modello 730 precompilato è fissato a oggi, 16 marzo 2022, mentre resta confermata la possibilità di effettuare la trasmissione telematica con il modello 770 per le altre categorie di reddito.

Ad evidenziarlo è l’Agenzia delle Entrate, che come ogni anno nelle istruzioni per la compilazione e l’invio telematico della Certificazione Unica 2022 ricorda la possibilità di sfruttare la scadenza lunga per l’invio dei modelli CU relativi a somme corrisposte a lavoratori autonomi.

Più tempo per l’invio telematico, ma non per la consegna, che dovrà avvenire in ogni caso entro il 16 marzo 2022.

Certificazione Unica 2022: scadenza lunga per le CU degli autonomi

La scadenza per l’invio telematico della Certificazione Unica è il 16 marzo 2022, termine ultimo per la trasmissione del modello CU relativamente ai redditi da lavoro dipendente, autonomo e ai redditi diversi corrisposti nel periodo d’imposta 2021.

Una scadenza che è tuttavia facoltativa per tutti i redditi che non confluiranno nel modello 730 precompilato 2022, che a seguito del rinvio previsto dagli emendamenti approvati in sede di conversione del decreto Sostegni ter sarà disponibile dal 23 maggio.

Si tratta in particolar modo delle CU 2022 degli autonomi, per le quali come evidenziato nelle istruzioni per l’invio telematico pubblicate dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 14 gennaio 2022 l’invio telematico può essere effettuato entro il termine per la presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta.

L’invio delle certificazioni uniche contenente redditi esenti o non dichiarabili con la precompilata può quindi essere effettuato insieme al modello 770, entro la scadenza del 31 ottobre 2022, senza l’applicazione di sanzioni.

Un rinvio che concede quindi più tempo agli operatori, nell’ottica di semplificare gli adempimenti a carico dei soggetti tenuti ad effettuare l’invio telematico delle certificazioni relative a somme e valori corrisposti nel corso del 2021.

Certificazione Unica 2022, scadenza unica il 16 marzo per la consegna

Ricapitolando quindi i termini di scadenza per l’invio telematico del modello CU 2022 sono così determinati:

  • entro il 16 marzo 2022 è obbligatorio trasmettere le certificazioni uniche di dipendenti e pensionati, e nello specifico quelle contenenti redditi che confluiranno nel modello 730 precompilato;
  • il 31 ottobre 2022, insieme al modello 770, sarà possibile effettuare l’invio telematico delle CU dei lavoratori autonomi.

La scadenza si sdoppia, ma solo ai fini dell’invio telematico. Il termine è unico ai fini della consegna del modello CU 2022, che dovrà essere messo a disposizione del lavoratore, dipendente o autonomo, entro la data ultima del 16 marzo.

Un obbligo che si lega alla necessità di consentire al contribuente di avere a disposizione tutti i dati utili ai fini della dichiarazione dei redditi, ma che rende “parziale” la semplificazione prevista ai fini della predisposizione e dell’invio telematico delle CU 2022 dei lavoratori autonomi.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network