Partite IVA 2021, dati MEF: in crescita grazie all’e-commerce e all’edilizia

Tommaso Gavi - Fisco

Partite IVA 2021, dati MEF: aumentano rispetto al 2020 ma anche rispetto al 2019. A guidare la crescita sono i settori dell'e-commerce e dell'edilizia. Le informazioni nel comunicato numero 31 del 10 febbraio 2022.

Partite IVA 2021, dati MEF: in crescita grazie all'e-commerce e all'edilizia

Partite IVA 2021, stando ai dati resi noti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze si registra una crescita sia rispetto all’anno 2020, sia rispetto all’anno 2019.

Le informazioni sono riportate nel comunicato stampa del MEF numero 31 del 10 febbraio 2022.

Rispetto allo scorso anno viene mostrata una crescita del 18,2 per cento, che supera anche i livelli pre-pandemia.

Il regime forfettario aumenta dell’11 per cento sul 2020 e rappresenta il 43,5 per cento del totale delle nuove aperture di partite IVA.

I settori in cui gli aumenti sono più pronunciati sono quelli del settore commercio e dell’edilizia.

Partite IVA 2021, dati MEF: tornano a crescere rispetto al 2020 e al 2019

Le partite IVA tornano a crescere. A mostrare l’incremento sono i dati diffusi dal MEF nel comunicato stampa numero 31 del 10 febbraio 2022.

MEF - Comunicato stampa numero 31 del 10 febbraio 2022
Osservatorio sulle partite IVA. Sintesi dei dati delle aperture nell’anno 2021. Nel corso del 2021 sono state aperte circa 549.500 nuove partite Iva con un incremento del 18,2 per cento in confronto all’anno precedente, frutto del “rimbalzo” dopo la flessione del 2020.

Stando alle informazioni relative al 2021 si evidenzia una crescita sia rispetto all’anno precedente che al 2019. Le nuove aperture, quindi, portano a superare i livelli pre-pandemia.

Nel confronto tra il 2021 e il 2020 viene segnato un aumento del 18,3 per cento, dato che non stupisce dal momento visto che nell’anno precedente ha inciso profondamente il coronavirus.

Con 549.500 nuove partite IVA, il numero delle aperture supera anche quello del 2019, che ha invece registrato 545.700 nuove partite IVA.

Un’ampia fetta dei contribuenti ha scelto il regime forfettario.

Nel comunicato stampa viene messo in evidenza quanto segue:

“Lo scorso anno 239.203 soggetti hanno aderito al regime forfetario (anziché al regime fiscale ordinario), con un aumento dell’11 per cento in confronto al 2020; tali adesioni rappresentano il 43 per cento del totale delle nuove aperture di partita IVA.”

Nel 2019, la fetta di torta che aveva aderito al regime in questione era ancora più grande, raggiungeva il 48,2 per cento del totale delle nuove aperture: 263.043 in numero assoluto.

Partite IVA 2021, dati MEF: i settori che sono cresciuti di più

A trainare la crescita è il settore commercio, con il 22,8 per cento del totale. Seguono le attività professionali, con il 17,3 per cento, e l’edilizia con il 10,6 per cento.

Sul primo settore, l’aumento è dovuto principalmente alle nuove partite IVA di soggetti non residenti in Italia che ha segnato un incremento del 185,6 per cento.

Tale crescita è collegata all’aumento del settore delle vendite online.

Per quanto riguarda l’edilizia, invece, probabilmente hanno inciso le agevolazioni edilizie, tra i quali rientra il superbonus 110 per cento.

Il dato potrebbe essere tuttavia gonfiato a causa delle frodi emerse recentemente.

Nel confronto con il 2020, i settori che hanno registrato una crescita più pronunciata sono:

  • il commercio, con un 34,2 per cento;
  • le attività immobiliari, con il 29,8 per cento;
  • le costruzioni, con il 28,9 per cento.

Una flessione viene registrata nel settore della sanità, che dopo il forte incremento del 2020 è calato del 3,6 per cento.

Le persone fisiche sono la categoria che ha aperto più partite IVA: il 67,2 per cento.

A livello territoriale guida la classifica il Nord, seguono il Sud e le Isole e il Centro.

Le percentuali sono riportate nella tabella riassuntiva.

Territorio Percentuale nuove aperture P. IVA
Nord 47 per cento
Centro 21 per cento
Sud e Isole 31,2 per cento

A livello regionale il podio è composto da Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Veneto.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network