Lavoratori agricoli autonomi, seconda rata contributi INPS senza sanzioni fino al 30 settembre

Francesco Rodorigo - Leggi e prassi

L'INPS, con il messaggio n. 3388 del 15 settembre 2022, informa i lavoratori agricoli autonomi che le sanzioni previste per il versamento in ritardo della seconda rata dei contributi sono sospese fino al 30 settembre 2022. La decisione arriva inseguito alle anomalie di carattere tecnico riscontrate in fase di accesso al cassetto previdenziale.

Lavoratori agricoli autonomi, seconda rata contributi INPS senza sanzioni fino al 30 settembre

Lavoratori agricoli autonomi, le sanzioni civili applicate per il pagamento in ritardo della seconda rata dei contributi INPS saranno sospese fino al 30 settembre 2022.

A comunicarlo è l’INPS tramite il messaggio n. 3388 del 15 settembre 2022.

Il provvedimento arriva in seguito a diverse anomalie di carattere tecnico riscontrate in fase di accesso al cassetto previdenziale, che ha causato ritardi nell’acquisizione delle informazioni necessarie per il pagamento di quanto dovuto.

Pertanto, per i pagamenti effettuati dal 17 al 30 settembre 2022 l’Istituto non applicherà sanzioni civili.

Lavoratori agricoli autonomi, seconda rata contributi INPS senza sanzioni fino al 30 settembre

L’INPS, tramite il messaggio n. 3388 del 15 settembre 2022, specifica che fino al 30 settembre non ci saranno sanzioni per il pagamento in ritardo della seconda rata dei contributi dovuti dai lavoratori agricoli autonomi.

Le sanzioni civili, infatti, sono previste nel caso in cui i contributi INPS siano versati in ritardo o non pagati affatto.

I lavoratori agricoli autonomi sono tenuti a versare la seconda rata entro la scadenza del 16 settembre 2022, ma l’Istituto ha sottolineato che per il periodo che va dal 17 al 30 settembre non applicherà alcuna sanzione.

Il motivo di tale decisione è dovuto alle diverse anomalie di carattere tecnico riscontrate in fase di accesso al cassetto previdenziale dei lavoratori autonomi in agricoltura.

Queste anomalie hanno determinato ritardi nell’acquisizione delle informazioni necessarie per effettuare il versamento di quanto dovuto per la seconda rata dei contributi INPS 2022.

Pertanto, per i pagamenti eseguiti dal 17 al 30 settembre, anche se in ritardo rispetto al termine di scadenza previsto del 16 settembre, non saranno applicate sanzioni.

Contributi INPS lavoratori agricoli autonomi, scadenze e modalità di pagamento

Per quanto riguarda i contributi INPS 2022 per i lavoratori agricoli, l’Istituto ha fornito tutti i dettagli sul calcolo, il pagamento e le scadenze nella circolare n. 75 del 30 giugno 2022.

I lavoratori agricoli autonomi sono tenuti a versare i contributi 2022 in quattro rate. Le scadenze sono le seguenti:

  • 18 luglio 2022;
  • 16 settembre 2022;
  • 16 novembre 2022;
  • 16 gennaio 2023.

Per effettuare il pagamento, i lavoratori agricoli devono utilizzare il Modello F24, seguendo tutte le istruzioni riportate nel cassetto previdenziale degli autonomi in agricoltura.

Ricordiamo che di recente, in seguito alla decisione della BCE, l’INPS ha aggiornato i tassi di interesse per il pagamento delle sanzioni civili e delle rate dei contributi. Per la rateazione si applica il nuovo tasso di interesse del 7,25 per cento, mentre per le sanzioni civili quello del 6,75 per cento.

L’aggiornamento, in ogni caso, non riguarda i piani di ammortamento già emessi e notificati sulla base del tasso precedente.

INPS - Messaggio n. 3388 del 15 settembre 2022
Pagamento della seconda rata dell’emissione relativa ai contributi dei lavoratori autonomi in agricoltura da versare nell’anno 2022 – non applicazione sanzioni civili

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network