Cedolino NoiPA: pagamento arretrati per i dipendenti pubblici entro il 23 giugno 2022

Francesco Rodorigo - Pubblica Amministrazione

Gli effetti economici del nuovo CCNL Funzioni Centrali vengono applicati nel Cedolino NoiPA di giugno 2022. Sono stati elaborati gli importi degli arretrati spettanti, circa 1.800 euro, i quali saranno pagati entro il 23 del mese. Lo scorso 9 maggio 2022 ARAN e parti sindacali hanno sottoscritto il testo del contratto per i dipendenti pubblici per cui viene riconosciuto ad ogni lavoratore un aumento di 105 euro per 13 mensilità.

Cedolino NoiPA: pagamento arretrati per i dipendenti pubblici entro il 23 giugno 2022

Cedolino NoiPA, gli effetti economici del CCNL Funzioni Centrali, il contratto per i dipendenti pubblici relativo al periodo 2019-2021, si applicano nel mese di giugno 2022.

Come si legge nel comunicato stampa di NoiPA del 14 giugno 2022, gli arretrati spettanti sono stati elaborati e saranno liquidati entro il 23 giugno 2022.

ARAN e parti sindacali hanno firmato lo scorso 9 maggio il testo del contratto secondo il quale è previsto un aumento di 105 euro per 13 mensilità.

Il contratto riguarda il personale non dirigente dell’ex Comparto Ministeri, di Agenzie Fiscali, Enti Pubblici non Economici ed Enti ex art. 70 del Dlgs n. 165/2001 (CNEL, AGID, ENAC-ANSFISA-ANSV), cioè circa 211.000 lavoratori.

A partire dalla mensilità di luglio saranno aggiornati l’importo tabellare degli stipendi e dell’indennità di amministrazione.

Cedolino NoiPA: pagamento arretrati per i dipendenti pubblici entro il 23 giugno 2022

Nel cedolino NoiPA di giugno 2022 si vedranno gli effetti economici del nuovo CCNL Funzioni Centrali per i dipendenti pubblici del periodo 2019-2021. Gli arretrati saranno pagati entro il 23 del mese.

Lo si legge nel comunicato stampa di NoiPA del 14 giugno 2022.

L’ARAN (Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni) e le parti sindacali hanno sottoscritto il contratto relativo al periodo 2019-2021 lo scorso 9 maggio, dopo il via libera della Corte dei Conti.

Il contratto riguarda le seguenti categorie di lavoratori di livello non dirigenziale:

  • personale appartenente all’ex Comparto Ministeri;
  • personale delle Agenzie Fiscali;
  • personale di Enti Pubblici non economici;
  • personale di CNEL, AGID, ENAC-ANSFISA-ANSV.

Gli effetti economici del contratto si applicano dal mese di giugno a una platea di circa 211.000 lavoratori. Ad ognuno di loro è riconosciuto un aumento di stipendio di circa 105 euro medi per 13 mensilità, a partire dal 1° gennaio 2021.

In seguito all’emissione urgente nel mese di giugno sono stati elaborati gli importi degli arretrati, in particolare quelli:

  • spettanti dal 1° gennaio 2019 e relativi alle voci stipendiali;
  • spettanti dal 1° gennaio 2021 solamente ai dipendenti del Ministero della Difesa, del Ministero dell’Interno e dell’ex Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per l’aggiornamento dell’indennità di amministrazione.

Gli arretrati saranno pagati entro il 23 giugno 2022. I dipendenti pubblici in questione riceveranno un importo di circa 1800 euro lordi.

Cedolino NoiPA: le novità del contratto per i dipendenti pubblici

L’importo tabellare degli stipendi e dell’indennità di amministrazione saranno aggiornate a partire dalla mensilità di luglio.

Le altre novità del contratto riguardano soprattutto l’aspetto ordinamentale, lo smart working e la formazione.

Viene introdotto il nuovo sistema di classificazione del personale tramite l’istituzione dell’Area delle Elevate Professionalità (Quarta Area), che si va ad affiancare a quella degli Operatori, degli Assistenti e dei Funzionari.

Per quanto riguarda lo smart working, questo viene regolato distinguendo tra:

  • lavoro da remoto, con orari definiti;
  • lavoro agile, senza vincoli di orario.

Inoltre, altro aspetto di novità riguarda la formazione del personale a cui finora è stata data poca attenzione.

Infine, sono previste modifiche relative ai congedi parentali, alle assenze per malattia e all’estensione della copertura assicurativa.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network