Spese sanitarie e veterinarie: nuove modalità di rettifica dati nel 730 precompilato 2018

Anna Maria D’Andrea - Modello 730

Nuove funzionalità per le spese sanitarie e veterinarie nel modello 730 precompilato 2018: si potranno modificare e rettificare i dati trasmessi tramite il sistema TS.

Spese sanitarie e veterinarie: nuove modalità di rettifica dati nel 730 precompilato 2018

Spese sanitarie e veterinarie: nuove funzionalità nel modello 730 precompilato 2018.

Con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate pubblicato il 9 aprile 2018, a seguito del via libera del Garante per la Privacy, viene concessa la possibilità di modifica, integrazione o cancellazione fai da te dei dati inseriti nella dichiarazione precompilata.

Le nuove funzionalità permetteranno al contribuente, a partire dai dati relativi al periodo d’imposta 2017, di rettificare i dati delle spese sanitarie e veterinarie trasmessi da medici, farmacie e strutture e professionisti obbligati.

L’obiettivo è quello di fornire un servizio di compilazione sempre più facile e agevolato del quadro relativo agli oneri detraibili e deducibili con la dichiarazione dei redditi precompilata a partire dal 2018.

Ecco le nuove modalità tecniche di utilizzo delle spese sanitarie e veterinarie ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi con modello 730 precompilato e Redditi PF.

Spese sanitarie e veterinarie: nuove modalità di rettifica dei dati nel 730 precompilato 2018

Le spese sanitarie e veterinarie sono uno degli oneri che è possibile portare in detrazione con la dichiarazione dei redditi che i contribuenti troveranno già indicati all’interno della dichiarazione dei redditi precompilata 2018.

A partire dal 15 aprile di ciascun anno i contribuenti possono consultare i dati delle spese sanitarie indicate nel modello 730 precompilato o Redditi precompilato all’interno dell’area autenticata presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate tramite il servizio di interrogazione esposto dal Sistema Tessera Sanitaria.

In tal modo sarà possibile visualizzare nel dettaglio tutte le informazioni sulle spese mediche, sanitarie, veterinarie e sui farmaci detraibili così come trasmesse tramite il sistema TS.

Così come indicato nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate di seguito allegato, a partire dalla dichiarazione precompilata 2018, relativa ai dati relativi all’anno d’imposta 2017, il contribuente potrà modificare, rettificare o cancellare sul sito dell’Agenzia delle Entrate le informazioni relative alle spese sostenute e detraibili, nonché ai rimborsi, anche con riferimento alle spese dei familiari a carico.

Dal 16 aprile 2018, data a partire dalla quale sarà possibile accedere al modello 730 precompilato, ci sarà un’area riservata alla quale potrà accedere soltanto il contribuente, per modificare o correggere i dati di spese sanitarie e veterinarie detraibili in caso di errori o imprecisioni.

Scarica il provvedimento pubblicato il 9 aprile 2018 per ulteriori dettagli:

PDF - 356.1 Kb
Agenzia delle Entrate - provvedimento prot. 76048 del 9 aprile 2018
Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie e delle spese veterinarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, a decorrere dall’anno d’imposta 2017

Quali dati è possibile modificare

Tramite la nuova funzionalità prevista dal sito dell’Agenzia delle Entrate i contribuenti potranno modificare, per ciascuna spesa o rimborso, i seguenti dati disponibili sul Sistema Tessera Sanitarie e trasmessi all’Agenzia delle Entrate:

  • codice fiscale del contribuente o del familiare a carico cui si riferisce la spesa o il rimborso;
  • codice fiscale o partita IVA e cognome e nome o denominazione del soggetto di cui all’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo n. 175 del 2014;
  • data del documento fiscale che attesta la spesa;
  • tipologia della spesa;
  • importo della spesa o del rimborso;
  • data del rimborso.

Spese sanitarie e veterinarie nel 730 precompilato 2018: privacy estesa

A seguito delle modifiche apportate dal contribuente, il Sistema Tessera Sanitaria crea una copia con i dati aggiornati delle spese e dei rimborsi e fornisce all’Agenzia delle Entrate, per ciascun soggetto, i nuovi totali delle spese e dei rimborsi aggregati in base alle tipologie di spesa.

Tutte le informazioni dettagliate sui dati delle spese detraibili non potranno essere visualizzate né dai dipendenti dell’Agenzia delle Entrate, in sede di assistenza, né dai soggetti delegati che accedono alla dichiarazione precompilata.

Le informazioni di dettaglio rettificate potranno invece essere visualizzate dai dipendenti dell’Agenzia delle Entrate nell’ambito delle attività di controllo.

Le operazioni di trattamento dei dati sanitarie effettuate dall’Agenzia delle Entrate, così come le operazioni di consultazione effettuate dal contribuente saranno tracciate e registrate in appositi file, conservati per un periodo di 12 mesi.