Società tra professionisti: istruzioni INPS caricamento massivo deleghe

Alessio Mauro - Leggi e prassi

Società tra professionisti (STP): le istruzioni per il caricamento massivo delle deleghe sono state pubblicate dall'INPS con il messaggio n. 3760 dell'11 ottobre 2018.

Società tra professionisti: istruzioni INPS caricamento massivo deleghe

Società tra professionisti: per le STP sono state fornite le istruzioni per il caricamento massivo delle deleghe.

A fornire i dettagli in merito è il messaggio n. 3760 pubblicato dall’INPS l’11 ottobre 2018 che segue le istruzioni relative alle modalità di profilazione e censimento delle società tra professionisti previste dalla circolare n. 77 del 1° giugno 2018.

La circolare sopra richiamata ha indicato che il PIN rilasciato dal legale rappresentante della società tra professionisti, ovvero la persona fisica identificata dal codice fiscale alfanumerico indicata nella visura della CCIAA come amministratore della STP o comunque al socio amministratore che ha presentato la domanda, consente l’accesso alla sezione STP del portale attraverso la quale possono essere inserite le deleghe in modo puntuale.

Il messaggio pubblicato dall’INPS l’11 ottobre 2018 fornisce le istruzioni per l’uso della funzionalità appositamente predisposta per consentire il passaggio delle deleghe ai soci intermediari delle STP al fine del caricamento massivo.

Società tra professionisti: istruzioni INPS caricamento massivo deleghe

I professionisti facenti parte della STP, al fine del caricamento massivo delle deleghe, dovranno estrapolare la lista delle proprie aziende in delega in un file in formato Excel.

Le istruzioni da seguire sono riportate nel messaggio INPS n. 3760 pubblicato l’11 ottobre 2018 che prevede quando segue:

  • il file, che deve essere salvato con le estensioni .txt o .csv, contiene tutte le informazioni base per costruire un file, opportunamente formattato, da inviare al responsabile della STP;
  • il professionista della STP trasmette al responsabile STP la lista per le sole posizioni da dare in delega alla STP;
  • il responsabile STP attiva la funzione di caricamento massivo delle deleghe partendo dal file che contiene tutte le informazioni utili.

Con il caricamento massivo le deleghe verranno importate nello stato “DA ATTIVARE”. Per l’attivazione delle deleghe occorre entrare nella funzionalità “Dettagli Delega/Subdelega” e completare l’attivazione.

Seguendo la procedura sopra indicata la delega sarà attiva dalla mezzanotte del giorno successivo.

Prima di riportare le istruzioni fornite dall’INPS, si allega di seguito il messaggio n. 3760 pubblicato l’11 ottobre 2018:

PDF - 85.2 Kb
INPS - messaggio numero 3760 dell’11 ottobre 2018
Società tra Professionisti (STP). Caricamento massivo delle deleghe

Caricamento massivo deleghe: ecco come fare

Per usufruire della funzionalità “Caricamento massivo” è necessario creare un file, opportunamente formattato, nel quale inserire le informazioni del soggetto contribuente per il quale si desidera acquisire una delega esplicita.

Si evidenzia che la funzionalità permette la creazione dei seguenti due tipi di delega:

  • Delega per singola Posizione Contributiva;
  • Delega per intero Soggetto Contribuente (eredita tutte le posizioni contributive).

La funzionalità consente all’utente di effettuare il caricamento attraverso le seguenti due fasi:

  • caricamento del file e verifica: i dati del file testo saranno verificati e visualizzati a video in una lista apposita;
  • inserimento in archivio Deleghe: i dati visualizzati saranno caricati negli archivi delle deleghe. I record con eventuali anomalie saranno scartati.

Come creare e compilare il file per il caricamento massivo

Il messaggio INPS riepiloga le regole per creare e compilare il file necessario per utilizzare la funzionalità di caricamento massivo.

In merito alle regole di creazione è specificato che il file potrà avere esclusivamente una tra le seguenti estensioni: .txt o .csv.

Per quanto riguarda la compilazione, invece, il file dovrà contenere tante righe quante sono le deleghe che si desidera creare, ciascuna riga dovrà contenere i seguenti dati separati dal carattere “;” e i dati dovranno necessariamente rispettare il seguente ordine:

  • codice fiscale del soggetto contribuente;
  • posizione contributiva INPS (nel caso si voglia inserire una delega per l’intero soggetto contribuente è necessario valorizzare questo campo con *);
  • codice fiscale del soggetto delegante (Titolare/Rappresentante Legale);
  • data di decorrenza della delega, il formato dovrà essere GG/MM/AAAA;
  • servizio (1 - Servizio di consultazione o 2 - Servizio di gestione e consultazione).

Ecco l’esempio riportato nel messaggio pubblicato dall’INPS:

Codice fiscale Sogg. Contr.Matricola INPSCodice fiscale Rappr. legaleData decorrenza delegaTipo servizio
12345678901; 1234567890; MRARSS57D13A954V; 09/10/2013; 2
12345678901; 0987654321; STRTST32L10H501U; 04/06/2013; 1
TCNPRV84S67E648Y;*; TCNPRV84S67E648Y; 11/09/2013; 1
11223344556; *; MRARSS57D13A954V; 28/02/2011; 2

In pratica, ogni riga contenuta nel file termina con il tipo servizio e senza il carattere “;”.

Prima di caricare i dati nel sistema è necessario eseguire l’analisi del file, attraverso la funzione “Analizza File”. In questa fase il sistema effettua determinati controlli sui dati forniti e mostra il risultato in un’apposita lista/griglia (le righe saranno di colore diverso a seconda della tipologia di delega).

Al termine della fase di analisi, selezionando la funzione “Caricamento” è possibile caricare i dati che il sistema ha identificato come corretti.

Al termine del caricamento dei dati corretti, la funzionalità rilascia un messaggio di conferma.