Scontrino e pagamento elettronico in una sola operazione: le regole tecniche sui bonus POS

Rosy D’Elia - Imposte

Scontrino e pagamento elettronico effettuati in una sola operazione grazie a strumenti collegati tra loro: arrivano le indicazioni dall'Agenzia delle Entrate sulle novità del DL Sostegni bis che riguardano i bonus POS. Si fa riferimento alle regole tecniche già in vigore lasciando la porta aperta a eventuali nuovi provvedimenti. I dettagli nel documento del 6 agosto 2021.

Scontrino e pagamento elettronico in una sola operazione: le regole tecniche sui bonus POS

Arrivano le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate sulle novità introdotte dal Decreto Sostegni bis: arrivano le regole tecniche da seguire per beneficiare dei bonus POS in caso di scontrino e pagamento elettronico effettuati in una sola operazione grazie a strumenti collegati tra loro.

A stabilirle è il provvedimento numero 211996 del 6 agosto 2021. Si segue la via già tracciata in precedenza e si apre la porta a nuove eventuali indicazioni da seguire.

Scontrino e pagamento elettronico in una sola operazione: le novità sui Bonus pos

Il Decreto Sostegni bis, recependo quanto stabilito dal DL n. 99/2021, all’articolo 11 bis ha introdotto alcune novità sui bonus POS:

  • per il periodo tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022 è stata elevata dal 30 al 100 per cento la misura del credito di imposta per le commissioni che spetta agli esercenti attività di impresa, arte o professione che effettuano cessioni di beni o prestazioni di servizi nei confronti di consumatori finali e che adottano strumenti di pagamento elettronico collegati ai registratori telematici, o strumenti di pagamento evoluto che consentono di assolvere agli obblighi di memorizzazione e di trasmissione telematica dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri;
  • è stato previsto, inoltre, un nuovo credito di imposta, fino a 160 euro, per gli esercenti che tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022 acquistano, noleggiano o utilizzano strumenti che consentono forme di pagamento elettronico collegati agli strumenti di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi, il beneficio può arrivare a 320 euro per gli strumenti evoluti di pagamento elettronico che permettono la stessa operazione.
Credito d’imposta POS (importo massimo 160 euro)Limite ricavi e compensi
70 per cento fino a 200.000 euro
40 per cento da 200.000 a 1 milione di euro
10 per cento da 1 milione a 5 milioni di euro
Credito d’imposta strumenti evoluti incasso (importo massimo 320 euro) Limite ricavi e compensi
100 per cento fino a 200.000 euro
70 per cento da 200.000 a 1 milione di euro
40 per cento da 1 milione a 5 milioni di euro

Scontrino e pagamento elettronico in una sola operazione: le regole tecniche sui bonus POS

In entrambi i casi, ad esclusione delle agevolazioni per i sistemi evoluti di pagamento, il Decreto Sostegni bis per l’accesso ai bonus POS sia sulle commissioni che sull’acquisto, il noleggio o l’utilizzo di strumenti che permettono di collegare scontrino e pagamento elettronico ha stabilito la necessità di rispettare le specifiche tecniche indicate dall’Agenzia delle Entrate.

Con un unico provvedimento, il numero 211996 del 6 agosto 2021, sono state stabilite le indicazioni da seguire.

Nel testo si legge:

“I requisiti tecnici previsti per il collegamento degli strumenti che consentono forme di pagamento elettronico agli strumenti che consentono la memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri di cui all’articolo 2, comma 3, del decreto Legislativo 5 agosto 2015, n. 127, sono quelli stabiliti al paragrafo 2.1 dalle specifiche tecniche del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 28 ottobre 2016 e successive modificazioni”.

Si fa riferimento, quindi, agli standard già messi nero su bianco in precedenza per quanto riguarda le caratteristiche hardware e software, ma si lascia anche aperta l’ipotesi di stabilire ulteriori modalità tecniche di collegamento tra strumenti che consentono forme di pagamento elettronico e strumenti che consentono di rispettare gli obblighi dello scontrino elettronico con nuovi provvedimenti.

Tutti i dettagli nel testo integrale del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 6 agosto 2021.

Agenzia delle Entrate - Provvedimento numero 211996 del 6 agosto 2021
Regole tecniche per il collegamento tra sistemi che consentono forme di pagamento elettronico e strumenti che consentono la memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri, ai sensi degli articoli 22, comma 1-ter, e 22-bis, comma 1, del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157 e successive modificazioni.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network