Rateazione INAIL per i debiti di premi e accessori: come presentare domanda

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

Rateazione INAIL per i debiti da colmare relativi a premi e accessori: la circolare numero 22 del 29 luglio fornisce le istruzioni utili per presentare domanda e quali sono le somme a cui è applicabile. Richieste solo online e versamento della prima rata entro 15 giorni.

Rateazione INAIL per i debiti di premi e accessori: come presentare domanda

Rateazione INAIL per i debiti che riguardano premi e accessori e non sono iscritti a ruolo: la circolare numero 22 del 29 luglio fornisce le istruzioni utili su come presentare domanda. Le richieste possono essere inviate solo tramite l’applicazione online dedicata e la prima rata deve essere versata nella data stabilita nel piano di ammortamento, e in ogni caso entro 15 giorni.

A fine luglio è entrata in vigore la nuova disciplina per la rateazione fino a 24 mensilità per le somme dovute all’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e non versate.

Solo in casi particolari, previsti dalle leggi 389 del 1989 e 388 del 2000, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali può autorizzare un piano di rate fino a 36 mesi e, di concerto con il Ministero economia e finanze, fino a 60 mesi. Ma bisogna seguire tutta un’altra procedura per beneficiare di un piano a più lungo termine.

Rateazione INAIL, per quali debiti è possibile richiederla?

Chi non è in regola con i versamenti può presentare domanda di rateazione all’INAIL per i debiti che derivano da premi e accessori, a patto che non siano iscritti a ruolo.

Con la circolare numero 22 del 29 luglio, l’Istituto fornisce le istruzioni per presentare domanda secondo la nuova modalità che prevede un meccanismo più snello.

Si elimina l’obbligo del versamento dell’acconto nel momento in cui si presenta la richiesta, e si regolamenta in modo puntuale e dettagliato il procedimento di concessione, di revoca e di annullamento della rateazione concessa.

Nel piano possono rientrare sia il pagamento dei debiti contributivi scaduti, che di quelli correnti per i quali non è ancora scaduto il termine di pagamento.

In questa ipotesi la domanda deve essere presentata prima della scadenza dell’ultimo giorno utile per il pagamento.

Il documento indica, inoltre, gli accessori dei premi a cui è possibile applicare la rateazione INAIL:

  • i debiti per sanzioni civili ex articolo 116, comma 8, della legge 23 dicembre 2000, n. 388;
  • gli interessi ex articolo 116, comma 9, della legge 23 dicembre 2000, n. 388;
  • gli interessi per il pagamento in quattro rate del premio di autoliquidazione ai sensi dell’articolo 44, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124 e dell’articolo 55, comma 5, della legge 17 maggio 1999, n. 144.

Rateazione INAIL per i debiti da colmare: come presentare domanda

Chi si trova in una posizione di debito nei confronti dell’INAIL e intende regolarizzare la situazione ha la possibilità di inviare una domanda di rateazione utilizzando il servizio telematico ad hoc disponibile sul sito www.inail.it.

Per presentare la richiesta online, è necessario seguire il seguente percorso:

  • servizi online;
  • denunce;
  • istanza di rateazione.

In alternativa ci si può affidare a un intermediario delegato. Nell’istanza bisogna indicare i seguenti dettagli:

  • importo da rateizzare;
  • numero delle rate mensili da versare, di importo non inferiore a 150 euro;
  • la categoria di debiti da sanare: scaduti o correnti.

Una volta inviata, la richiesta non può essere modificata e viene valutata sulla base delle informazioni custodite negli archivi informatici dell’INAIL.

Nella circolare numero 22 del 29 luglio si legge una precisazione importante:

“Può essere presentata istanza di rateazione anche per gli stessi debiti non iscritti a ruolo già oggetto di una precedente istanza qualora non sia stato emesso il piano di ammortamento, a seguito di rigetto per carenza di uno dei requisiti previsti per l’accoglimento”.

Entro 10 giorni dalla presentazione della domanda online, arriva la risposta dall’INAIL con l’eventuale provvedimento di concessione della rateazione comprensivo del piano di ammortamento.

Tutti i dettagli per presentare la richiesta di rateazione INAIL nel testo integrale della circolare.

PDF - 490.3 Kb
INAIL - circolare numero 22 del 29 luglio 2019
Rateazioni dei debiti per premi e accessori non iscritti a ruolo. Nuova disciplina approvata con determina presidenziale 23 luglio 2019, n. 227.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it