Consolidato nazionale e mondiale CNM 2018: modello e istruzioni in bozza

Redazione - Dichiarazione dei redditi

Modello CNM 2018 pubblicato in bozza dall'Agenzia delle Entrate. Ecco le istruzioni e la scadenza per la presentazione della dichiarazione di consolidato nazionale e mondiale.

Consolidato nazionale e mondiale CNM 2018: modello e istruzioni in bozza

Consolidato nazionale e mondiale 2018: bozza e istruzioni del modello CNM sono stati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate il 22 gennaio 2018.

Il modello CNM 2018, da utilizzare per la dichiarazione dei soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti e dei soggetti ammessi alla determinazione dell’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti, dovrà essere presentato entro la scadenza del 31 ottobre 2018.

Il termine per l’invio della dichiarazione all’Agenzia delle Entrate, aggiornato nelle istruzioni pubblicate in bozza, è stato modificato con la Legge di Bilancio 2018; la nuova scadenza riguarda anche il modello Redditi PF, SP, ENC e la dichiarazione Irap.

Il consolidato nazionale e il consolidato mondiale, disciplinati dagli art. 117 e 142 del TUIR, prevedono per il gruppo di imprese la determinazione in capo alla società o ente consolidante di un reddito complessivo globale (consolidato nazionale) o di un’unica base imponibile (consolidato mondiale), su opzione facoltativa delle società partecipanti.

Di seguito la bozza del modello CNM 2018 e le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione della dichiarazione di consolidato nazionale e consolidato mondiale.

Consolidato nazionale e mondiale: bozza modello CNM 2018

Ecco la bozza del modello CNM 2018 pubblicata dall’Agenzia delle Entrate:

PDF - 197.6 Kb
Modello CNM 2018 - bozza
Scarica la bozza del modello di consolidato nazionale e mondiale pubblicato dall’Agenzia delle Entrate

La dichiarazione di consolidato nazionale e di consolidato mondiale dovrà essere trasmessa dai seguenti soggetti:

  • soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti e di stabili organizzazioni di imprese controllate non residenti (“consolidato nazionale”), compilando, oltre al frontespizio, i quadri NF, NX, NI, NR, NE, NC, CC, CN, CK e CS;
  • soggetti ammessi alla determinazione dell’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti (“consolidato mondiale”), compilando, oltre al frontespizio, i quadri MF, MX, MR, ME, MC, CC, CN, CK e CS.

Secondo le istruzioni pubblicate dall’Agenzia delle Entrate, nell’ipotesi prevista dall’art. 131, comma 2, del TUIR, di partecipazione in una società controllata non residente per il tramite di una o più controllate residenti, è necessario che la società controllante e ciascuna delle controllate residenti effettuino l’opzione per il consolidato nazionale.

In tal caso si deve procedere alla compilazione del frontespizio, nonché dei quadri relativi al consolidato nazionale (NF, NX, NI, NR, NE ed NC) ed a quello mondiale (MF, MR, ME ed MC) determinando l’IRES nel quadro CN e compilando i quadri CC, CK e CS.

In tutte le altre ipotesi in cui la società o ente consolidante abbia esercitato l’opzione sia per il consolidato nazionale che mondiale, dovranno essere seguite le modalità di compilazione analogamente a quanto sopra indicato per la fattispecie prevista dall’art. 131, comma 2, del TUIR.

Istruzioni modello CNM 2018

Si mettono di seguito a disposizione le istruzioni allegate alla bozza del modello CNM 2018:

PDF - 583.9 Kb
Istruzioni dichiarazione CNM 2018
Scarica le istruzioni in bozza per la compilazione e la trasmissione telematica del modello CNM

Il modello di dichiarazione dovrà essere presentato all’Agenzia delle Entrate esclusivamente in modalità telematica entro il 31 ottobre 2018.

La presentazione della dichiarazione di consolidato nazionale e mondiale potrà essere effettuata direttamente o tramite un intermediario abilitato (soggetto incaricato o società del gruppo).

Il modello va presentato dalla società o ente controllante in forma autonoma, non potendo essere inserito nel modello REDDITI 2018 SC. Per tutti i dettagli si può far riferimento alle istruzioni messe a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.