Nuova “marca servizi” per le tasse ipotecarie e catastali

Francesco Oliva - Imposte di registro, ipotecarie e catastali

Marca servizi per tasse ipotecarie ed i tributi speciali catastali: comunicato stampa dell'Agenzia delle Entrate.

Nuova “marca servizi” per le tasse ipotecarie e catastali

L’Agenzia delle Entrate è intervenuta in materia di tasse ipotecarie e tributi speciali catastali con il comunicato stampa dello scorso 2 dicembre 2017 in cui viene annunciata la nascita della nuova marca servizi.

Cos’è la marca servizi? La nuova “marca servizi” può essere utilizzata come la comune marca da bollo.

Essa può essere utilizzata, in particolare, per i tributi ipotecari e catastali relativi a diverse operazioni:

  • visura;
  • ispezione;
  • rilascio di copie e certificazioni;
  • volture catastali.

La marca andrà apposta sui modelli di richiesta e sulle domande di volture presentati, i cui fac-simile sono disponibili sul sito internet dell’Agenzia.

Marca servizi per i servizi ipotecari e catastali, ecco il comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate:

PDF - 246.4 Kb
Marca servizi per le tasse ipotecarie e catastali
Ecco il comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate che annuncia la nascita della nuova marca servizi

Stop ai pagamenti in contanti per i servizi catastali dell’Agenzia del Territorio

Con l’introduzione della marca servizi dal prossimo 1° gennaio 2018 negli Uffici Provinciali - Territorio dell’Agenzia delle Entrate sarà possibile effettuare i pagamenti solo con modalità diverse dal contante.

I cittadini potranno, quindi, utilizzare il nuovo contrassegno marca servizi, le carte di debito o prepagate, il modello F24 Elide o altre modalità telematiche.

Periodo transitorio fino al prossimo 31 dicembre

In via transitoria, fino al 31 dicembre 2017, sarà possibile continuare a utilizzare il denaro contante e i titoli al portatore, in modo da facilitare il graduale adattamento da parte dei cittadini e dell’utenza professionale.

Marca servizi già disponibile presso le tabaccherie

La nuova marca servizi è già disponibile presso le rivendite di generi di monopolio e di valori bollati e potrà essere usata, ad esempio, per richiedere visure catastali, ispezioni ipotecarie o altre certificazioni presso gli sportelli degli Uffici Provinciali - Territorio delle Entrate.

L’Agenzia, infatti, con il provvedimento numero 120473 dello scorso 28 giugno, ha previsto l’introduzione di nuovi sistemi di pagamento delle tasse ipotecarie e dei tributi speciali catastali, in base all’art. 7-quater, comma 36, del Decreto Legge numero 193/2016.