Legge 104, agevolazioni fiscali a metà per le auto ibride ed elettriche

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Le agevolazioni previste dalla Legge 104 si applicano soltanto in parte all'acquisto di auto elettriche o ibride. La conferma arriva dall'Agenzia delle Entrate, che fornisce le indicazioni circa i requisiti richiesti al veicolo.

Legge 104, agevolazioni fiscali a metà per le auto ibride ed elettriche

Agevolazioni fiscali solo in parte per i beneficiari della legge 104 che intendono acquistare un auto elettrica o ibrida.

L’Agenzia delle Entrate risponde in via ufficiosa ad uno dei dubbi che da tempo attanaglia i contribuenti disabili, e lo fa cogliendo l’occasione di un quesito trasmesso alla propria rivista telematica.

Alcune specifiche categorie di disabili tra cui quelli tutelati ai sensi della legge 104, possono portare in detrazione Irpef la spesa per l’acquisto di veicoli rientranti in specifici parametri.

Sugli stessi è inoltre prevista l’applicazione dell’IVA al 4% in luogo dell’aliquota ordinaria del 22%.

Le stesse agevolazioni non si applicano in maniera del tutto speculare all’acquisto di auto elettriche o ibride.

Legge 104, agevolazioni fiscali a metà per le auto ibride ed elettriche

In presenza dei requisiti generali previsti, anche l’acquisto di auto elettriche o ibride rientra tra quelli agevolabili ai sensi della legge 104 per i soggetti con disabilità.

Le agevolazioni fiscali per i soggetti con disabilità si applicano tuttavia soltanto in quota parte nel caso di acquisto di veicoli green: si potrà fruire soltanto della detrazione Irpef del 19%, calcolata su un massimo di 18.075,99 euro e non anche dell’IVA ridotta del 4% nel caso di acquisto di auto elettriche.

Se si decide di acquistare un’auto ibrida, invece, l’agevolazione IVA prevista dalla legge 104 si applica esclusivamente qualora la cilindrata del motore termico sia fino a 2.000 centimetri cubici, se alimentato a benzina, a 2.800 centimetri cubici se alimentato a diesel.

La ragione di una limitazione - che rende di fatto sconveniente per un disabile acquistare un’auto totalmente elettrica, nonostante gli interventi volti a favorire e stimolare il rinnovo del parco auto - è tutta di natura pratica.

Sarebbe necessario ed opportuno un apposito intervento normativo volto a disciplinare i requisiti previsti per le auto del futuro, quelle che tra l’altro beneficiano in misura maggiore degli incentivi nazionali (ecobonus).

Agevolazioni fiscali legge 104, più conveniente acquistare auto ibride grazie all’ecobonus

L’apertura, seppur parziale, dell’Agenzia delle Entrate è molto importante se si considera che per le auto elettriche ed ibride è in vigore l’ecobonus, agevolazione che cumulata con i benefici della legge 104 rende conveniente il passaggio a veicoli green.

Dal 1° marzo e fino al 2021, per l’acquisto di auto elettriche o ibride è possibile beneficiare di uno sconto calcolato in base alle emissioni di CO2 da 1.500 euro e fino ad un massimo di 6.000 euro.

Lo sconto previsto dall’ecobonus, unito alle agevolazioni della legge 104 per l’acquisto di auto da parte di soggetti disabili, rende ancor più conveniente il passaggio a veicoli ad alimentazione ibrida.

Stesso discorso anche per l’elettrico, pur in assenza dell’agevolazione IVA (ed in attesa di un intervento normativo correttivo).

A tal proposito si ricorda che le agevolazioni fiscali del settore auto sono riconosciute a chi presenta determinate disabilità che elenchiamo di seguito:

  • i disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni;
  • disabili con ridotte o impedite capacità motorie, a condizione che i veicoli siano appositamente adattati;
  • i disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento;
  • le persone non vedenti e non udenti (ma limitatamente ai soli autoveicoli di cui di cui all’articolo 54 comma 1 lettere a), c), f) e m) del Dlgs 285/92).

Le agevolazioni fiscali, compresa l’esenzione dal pagamento del bollo auto, si applicano anche al familiare del disabile fiscalmente a carico titolare di reddito non superiore a 2.840,51 euro (4.000 euro dal 2019 se di età non superiore a 24 anni).

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it