Fattura elettronica San Marino, obbligo al debutto dal 1° luglio 2022: le istruzioni da seguire

Fattura elettronica San Marino, debutta l'obbligo dal 1° luglio 2022 per la cessione di beni: si gioca in casa, ma è pur sempre un primo esperimento di rapporti con l'estero. Le istruzioni da seguire e il codice da utilizzare per far passare i documenti dal sistema transfrontaliero.

Fattura elettronica San Marino, obbligo al debutto dal 1° luglio 2022: le istruzioni da seguire

Fattura elettronica, debutta l’obbligo per le operazioni con San Marino: dal 1° luglio 2022 gli operatori IVA che si trovano in Italia e a San Marino per certificare gli scambi devono utilizzare il sistema unico transfrontaliero, che è in rodaggio già dal 1° ottobre 2021.

Il periodo transitorio con la fatturazione elettronica facoltativa si avvia al termine e si mette in pratica quanto concordato tra i due stati in linea con la disciplina introdotta dall’articolo 12 del Decreto Crescita.

Anche se si gioca in casa, è una prima prova ufficiale di estensione dell’obbligo verso l’estero.

La novità riguarda anche le note di variazione ma solo gli scambi di beni B2B. Passare dai canali digitali continua ad essere una facoltà per le prestazioni di servizi.

Fattura elettronica San Marino, obbligo al debutto dal 1° luglio 2022: termina il periodo transitorio

Nonostante ci siano ancora diversi nodi da sciogliere, soprattutto per quanto riguarda la privacy, dopo quasi tre anni di vita la fattura elettronica è pronta per allargare il suo raggio di azione e lo fa cominciando da vicino, con la Repubblica di San Marino, piccolissimo territorio che si trova tra Emilia Romagna e Marche.

Dal 1° luglio gli operatori sammarinesi e quelli italiani dovranno abbandonare i documenti cartacei e utilizzare il sistema di fatturazione elettronica condiviso, operativo dal 1° ottobre 2021.

La data coincide, inoltre, con l’estensione della e-fattura anche per i rapporti interni: viene meno l’esonero per gli operatori minori. L’esclusione dall’obbligo si conserva solo per i titolari di partita IVA con regime forfettario con ricavi e compensi fino a 25.000 euro.

A partire dal mese prossimo tutti gli scambi di beni tra Italia e San Marino dovranno essere certificati tramite il sistema unico transfrontaliero, in linea con la tabella di marcia riportata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nel comunicato stampa pubblicato il 26 maggio 2021 e ufficializzata con il decreto attuativo del MEF del 21 giugno 2021.

Fattura elettronica Italia - San MarinoDate di riferimento
Debutto del sistema transfrontaliero e possibilità di utilizzare la fattura elettronica - inizio del periodo transitorio 1° ottobre 2021
Fine del periodo transitorio 30 giugno 2022
Sistema a regime 1° luglio 2022

L’estensione della fattura elettronica verso San Marino è stata prevista dall’articolo 12 del Decreto Crescita già, quindi, nel 2019. Il testo, però, non aveva stabilito i tempi per passare all’operatività: i dettagli sono stati definiti dai due stati con decreti e provvedimenti attuativi.

“L’intervento normativo costituisce una misura strategica urgente per gli operatori economici coinvolti in quanto semplifica gli adempimenti certificativi, allineandoli a quelli applicabili sul territorio italiano, consolidando i rapporti economici tra i due Stati e introduce un più efficace strumenti di compliance nel corretto assolvimento dell’imposta nell’interesse di entrambi gli Stati”.

Con queste parole, la relazione illustrativa del DL n. 34/2019 motivava la novità.

Fattura elettronica San Marino, obbligo al debutto dal 1° luglio 2022: le istruzioni per emissione e ricezione

Le regole operative sull’obbligo di fatturazione elettronica sono state stabilite con diversi documenti provenienti dalle due Amministrazioni.

Le prime indicazioni sulle modalità tecniche da seguire per l’emissione e la ricezione dei documenti tra operatori italiani e sammarinesi sono arrivate con il provvedimento del 5 agosto 2021 dell’Agenzia delle Entrate.

È stato stabilito che per la trasmissione e la ricezione delle fatture elettroniche tra gli operatori dei due Stati il canale da utilizzare è il Sistema di Interscambio e si applicano perlopiù le regole tecniche standard.

Agenzia delle Entrate - Provvedimento del 5 agosto 2021
Regole tecniche per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche per le operazioni effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato e soggetti residenti nella Repubblica di San Marino ai sensi dell’art. 12 Decreto legge 30 aprile 2019, n. 34, c.d. Decreto Crescita, convertito con modificazioni nella Legge 28 giugno 2019, n. 58.

La circolare numero 92466/2021 del 31 agosto 2021 dell’Ufficio Tributario di San Marino ha aggiunto, poi, un tassello importante nel pacchetto di istruzioni: ha stabilito la sequenza di cifre e lettere da utilizzare per far sì che i documenti entrino nel sistema transfrontaliero.

Codice destinatario 2R4GTO8

Nei rapporti tra le due Repubbliche, l’Ufficio tributario di San Marino ha assunto il ruolo di centro di raccolta delle fatture elettroniche che passano, in ogni caso, dal Sistema di Interscambio: trasmette i documenti dei cedenti/prestatori sanmarinesi e riceve quelle degli operatori italiani caratterizzati dalla sequenza di lettere e numeri 2R4GTO8.

Ufficio Tributario Repubblica di San Marino - Circolare del 31 agosto 2021
Comunicazione codice destinatario utile ai fini della trasmissione delle fatture elettroniche.

Dopo la definizione del codice destinatario l’Agenzia delle Entrate con un altro documento datato 29 settembre ha aggiornato le regole tecniche alla viglia dell’inizio del periodo transitorio: sono state riviste anche le indicazioni sulla privacy e sulle cessioni di beni verso l’Italia senza addebito dell’imposta.

Agenzia delle Entrate - Provvedimento numero 248717 del 30 settembre 2021
Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 211273 del 5 agosto 2021

Dal punto di vista pratico per inviare una fattura elettronica a un operatore che si trova a San Marino bisogna avere cura di inserire i seguenti dati.

Tipologia di datoValore
Codice operatore economico del cessionario di San Marino Identificativo fiscale
Natura del codice Iva, per le operazioni non imponibili Codice N3-3
Codice destinatario 2R4GTO8

Coloro che da San Marino emettono fattura elettronica verso l’Italia devono far passare il documento sempre dal Sistema di Interscambio semplicemente inserendo il codice destinatario o l’indirizzo di recapito dell’azienda italiana destinataria della fattura.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network