Contributi a fondo perduto ceramica, domande entro la scadenza del 30 giugno 2022

Rosy D’Elia - Incentivi alle imprese

Contributi a fondo perduto ceramica, domande al via il 1° giugno: le imprese che svolgono attività con il codice Ateco primario 23.41 possono richiedere importi fino a 50.000 euro. Istanze a Invitalia via PEC. Le istruzioni per richiedere gli incentivi entro la scadenza del 30 giugno 2022.

Contributi a fondo perduto ceramica, domande entro la scadenza del 30 giugno 2022

Contributi a fondo perduto per le imprese di ceramica artistica e tradizionale: i soggetti che operano con un codice Ateco primario 23.41 dal 1° giugno possono presentare domanda per accedere a incentivi destinati alla valorizzazione dell’attività fino a 50.000 euro.

Per beneficiare dei 5 milioni di euro stanziati dalla Legge di Bilancio 2022 c’è tempo fino alla scadenza del 30 giugno 2022. Modulo e relazione tecnica di progetto dovranno essere inviate a Invitalia tramite PEC, posta elettronica certificata.

I dettagli e le istruzioni nel decreto ministeriale del 31 marzo 2022.

Contributi a fondo perduto ceramica, domande entro la scadenza del 30 giugno: i requisiti

Gli incentivi previsti dall’articolo 1, comma 701, della legge n. 234 del 2021 nascono per il sostegno e la valorizzazione dell’attività nel settore della ceramica artistica e tradizionale e della ceramica di qualità.

Possono accedere a contributo in conto capitale per importi non superiori all’80 per cento delle spese totali ammissibili, fino a un massimo di 50.000 euro, le imprese che presentano i seguenti requisiti:

  • operano nel settore della ceramica artistica e di qualità e della ceramica tradizionale: codice Ateco primario 23.41;
  • risultano in attività e regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese;
  • sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria e non sono sottoposte a procedura concorsuale o a qualsiasi altra situazione equivalente ai sensi della normativa vigente;
  • non si trovano in situazione di difficoltà, così come definita dal regolamento di esenzione;
  • sono in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa edilizia ed urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell’ambiente;
  • sono in regola con gli adempimenti fiscali;
  • hanno restituito le somme eventualmente dovute a seguito di provvedimenti di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero;
  • sono iscritte presso INPS o INAIL e hanno una posizione contributiva regolare, così come risultante dal documento unico di regolarità contributiva (DURC).

La domanda per beneficiare dei contributi a fondo perduto per la ceramica previsti dalla Legge di Bilancio 2022 può essere presentata a partire dal 1° giugno 2022 per mettere in atto progetti di un valore pari ad almeno 10.000 euro per:

  • lo sviluppo di piattaforme informatiche dedicate al settore;
  • lo sviluppo tecnologico dell’impresa;
  • lo sviluppo industriale finalizzato all’acquisto di uno o più macchinari nuovi di fabbrica, requisito che deve essere attestato da un’apposita dichiarazione liberatoria del fornitore.

Contributi a fondo perduto ceramica, le istruzioni per presentare domanda entro la scadenza del 30 giugno 2022

Chi ha le carte in regola per accedere agli incentivi previsti per la valorizzazione della ceramica tradizionale e artistica può richiederli inviando la documentazione necessaria all’indirizzo PEC [email protected].

In particolare, come indicato nella notizia pubblicata il 16 maggio sul portale del Ministero dello Sviluppo Economico, le imprese interessate devono procedere entro la scadenza del 30 giugno 2022 e trasmettere:

  • il modulo di domanda;
    MISE - Modulo di domanda per l’accesso ai contributi a fondo perduto per la ceramica
    DOMANDA DI CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI PER IL SOSTEGNO E VALORIZZAZIONE DELL’ATTIVITÀ DI IMPRESE OPERANTI NEI SETTORI DELLA CERAMICA ARTISTICA E TRADIZIONALE E DELLA CERAMICA DI QUALITÀ
  • la relazione tecnica di progetto.
    MISE - Relazione tecnica per l’accesso ai contributi a fondo perduto per la ceramica
    MODULO PER LA RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO

I contributi a fondo perduto coprono l’80 per cento delle seguenti spese totali ammissibili, ovvero impiegate per l’acquisto di beni e servizi da terzi che non hanno relazioni con l’impresa acquirente e alle normali condizioni di mercato.

Inoltre i costi devono essere finalizzati all’attività aziendale e sostenuti in modalità tracciabile dal 17 maggio al 30 giugno 2022.

Dovrà essere il rappresentante legale o il titolare dell’impresa beneficiaria a firmare digitalmente la richiesta da inviare.

Gli incentivi vengono concessi sulla base di procedura a sportello e la valutazione viene fatta in ordine cronologico di presentazione della domande.

Tutti i dettagli e le istruzioni sono contenute nel testo integrale del decreto ministeriale del 31 marzo 2022.

Ministero dello Sviluppo Economico - Decreto Ministeriale del 31 marzo 2022
Modalità di presentazione delle domande di progetti destinati alla valorizzazione dell’attività nel settore della ceramica artistica e tradizionale e della ceramica di qualità.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network