Contributi a fondo perduto per birrifici artigianali, domanda dal 20 gennaio 2022

Giulia Zaccardelli - Leggi e prassi

Contributi a fondo perduto, domanda al via dal 20 gennaio 2022 per i birrifici artigianali. L'istanza dovrà essere trasmessa tramite PEC dal legale rappresentante, secondo le indicazioni contenute nel Decreto Direttoriale MISE del 12 gennaio.

Contributi a fondo perduto per birrifici artigianali, domanda dal 20 gennaio 2022

Contributi a fondo perduto, domanda al via dalle ore 12.00 del 20 gennaio 2022 per i birrifici artigianali.

Si tratta della misura introdotta dal Decreto Sostegni bis in favore dei produttori indipendenti di birra artigianale, non sottoposta a processi di microfiltrazione e pastorizzazione.

Il Decreto Direttoriale del 12 gennaio 2022 del Ministero dello Sviluppo Economico illustra le regole operative per presentare domanda.

Per l’erogazione dell’agevolazione sono disponibili 10 milioni di euro, che verranno utilizzati per il riconoscimento di un contributo di importo pari a 0,23 centesimi per ciascun litro di birra artigianale prodotta e presa in carico nel registro annuale di magazzino nel 2020 o nel registro della birra condizionata.

L’istanza dovrà essere presentata tramite PEC, e ci sarà tempo fino alla scadenza del 18 febbraio 2022 alle ore 12.00.

Contributi a fondo perduto per birrifici artigianali: come fare domanda dal 20 gennaio

Con Decreto Direttoriale del 12 gennaio 2022, il MISE comunica le modalità di presentazione delle istanze per l’accesso all’agevolazione riconosciuta alle imprese produttrici di birra artigianale.

Il contributo a fondo perduto per i birrifici artigianali è stato istituito dal Decreto Sostegni bis, che con l’articolo 68-quater ha stanziato un totale di 10 milioni di euro in favore del settore.

Per birra artigianale, si intende quella prodotta da birrifici indipendenti, non sottoposta a processi di microfiltrazione e pastorizzazione.

L’agevolazione è rivolta ai birrifici indipendenti che rispettano i seguenti requisiti:

  • utilizzano impianti fisicamente distinti da quelli di tutti gli altri birrifici;
  • sono indipendenti economicamente e legalmente da tutti gli altri birrifici;
  • operano con una propria licenza di utilizzo di diritti di proprietà immateriale.

Queste imprese possono presentare la domanda per l’agevolazione dalle ore 12.00 del 20 gennaio 2022, utilizzando il modello di seguito riportato, messo a disposizione dal MISE:

Istanza di contributo a favore dei birrifici
Scarica l’istanza per richiedere il contributo a favore dei birrifici.

Il modulo deve essere firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa, e trasmesso tramite PEC all’indirizzo: [email protected]. C’è tempo fino alle ore 12.00 del 18 febbraio 2022.

Affinché la domanda sia valida, è necessario il versamento dell’imposta di bollo, opportunamente annullata e conservarla in originale presso la sede dell’impresa per eventuali controlli.

Decreto Direttoriale MISE del 12 gennaio 2022
Scarica il decreto direttoriale con le modalità di presentazione delle istanze di agevolazioni.

Contributi a fondo perduto per birrifici artigianali: chi può fare domanda dal 20 gennaio 2022

L’agevolazione, riconosciuta come contributo a fondo perduto, è pari a 0,23 centesimi per ciascun litro di birra artigianale prodotto e preso in carico nel registro della birra condizionata, o nel registro annuale di magazzino nell’anno 2020.

I birrifici indipendenti devono avere le caratteristiche individuate dall’articolo 4 del decreto direttoriale 23 dicembre 2021.

Si tratta di birrifici:

  • costituiti, iscritti regolarmente e attivi nel Registro delle imprese;
  • non destinatari di sanzioni interdittive disposte dall’articolo 9 comma 2 del Decreto Legislativo 231/2001;
  • che esercitano pienamente e liberamente i propri diritti, e non sono né in liquidazione volontaria, né sono sottoposti a procedure concorsuali con finalità liquidatorie.

Come indicato nel Decreto MISE, per la concessione dell’agevolazione resta in ogni caso necessaria la notifica alla Commissione europea del regime di aiuti e la successiva approvazione.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network