Cedolino pensione luglio 2022: disponibile sul portale INPS la panoramica sugli importi

Rosy D’Elia - Pensioni

Cedolino pensione luglio 2022 disponibile online la panoramica sugli importi ricevuti da pensionati e pensionate. Nel calcolo della cifra finale questo mese si tiene conto anche del bonus 200 euro previsto dal Decreto Aiuti e della quattordicesima, ma non manca l'appuntamento fisso con le trattenute. Tutte le informazioni sono accessibili sul portale INPS.

Cedolino pensione luglio 2022: disponibile sul portale INPS la panoramica sugli importi

Il cedolino pensione di luglio 2022 è disponibile online sul portale INPS: con una panoramica sugli elementi che hanno un impatto sulla cifra finale è possibile orientarsi sul valore degli assegni accreditati.

Quella di luglio 2022 è una mensilità particolare: insieme alla canonica quattordicesima per le pensionate e i pensionati che ne hanno diritto, l’Istituto ha erogato in presenza dei requisiti richiesti anche l’attesissimo bonus 200 euro.

Ma non mancano, come di consueto, le trattenute.

Cedolino pensione luglio 2022, disponibile online: come accedere al servizio INPS

Trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili sono stati erogati il giorno 2 luglio 2022: l’accredito INPS è arrivato nella stessa data sia per coloro che si affidano a Poste Italiane per ricevere gli importi che per coloro che si affidano alle banche.

Bisogna sottolineare che nella stessa data sono stati erogati anche i pagamenti semestrali: in caso di pensioni di importo compreso fra 10,01 e 75 euro mensili, con la rata di luglio vengono riconosciute tutte le mensilità del secondo semestre 2022 e della tredicesima.

Come ogni mese, è possibile visualizzare tutti gli elementi che hanno un loro impatto nel calcolo della mensilità grazie al cedolino pensione INPS disponibile online.

Le pensionate e i pensionati possono visualizzare dati e informazioni sugli importi ricevuti tramite il servizio dedicato disponibile sul portale istituzionale e accessibile con le seguenti credenziali:

  • PIN rilasciato dall’INPS;
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

Dal 1° ottobre le credenziali INPS non sono più attive, e solo le cittadine e i cittadini residenti all’estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano possono ancora utilizzarle.

Cedolino pensione luglio 2022, disponibile online: in arrivo bonus 200 euro e quattordicesima

Il cedolino della pensione di luglio 2022 indica per molti pensionati e pensionate importi più alti.

A determinare gli aumenti è, principalmente, la combinazione di due fattori: uno straordinario, come l’erogazione del bonus 200 euro, e uno ordinario come il riconoscimento della quattordicesima.

Questi due elementi, però, fanno crescere il valore della pensione ricevuta solo in presenza di specifici requisiti.

Per quanto riguarda l’indennità una tantum prevista dal Decreto Aiuti è necessario rispondere alle caratteristiche che seguono:

  • essere residenti in Italia alla data del 1° luglio 2022;
  • essere titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022;
  • avere un reddito personale assoggettabile ad IRPEF per il 2021 non superiore a 35.000 euro, al netto dei contributi previdenziali e assistenziali.

Dal calcolo della soglia reddituale sono escluse le seguenti voci:

  • trattamenti di fine rapporto comunque denominati;
  • reddito della casa di abitazione;
  • competenze arretrate sottoposte a tassazione separata.

Due, invece, sono i requisiti principali per ottenere la quattordicesima:

  • avere almeno 64 anni di età;
  • avere un reddito complessivo individuale tra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, ovvero fino a 13.633,11 euro per il 2022.

Tutti i dettagli sulla quattordicesima 2022 sono contenuti nel messaggio INPS numero 2592 del 2022.

Messaggio INPS numero 2592 del 28 giugno 2022
Corresponsione per l’anno 2022 della somma aggiuntiva (c.d. quattordicesima) di cui all’articolo 5, commi da 1 a 4, del decreto-legge n. 81/2007, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 127/2007, come modificato dall’articolo 1, comma 187, della legge n. 232/2016

Nel testo si legge:

“Il credito per somma aggiuntiva per l’anno 2022 e l’eventuale indebito per il medesimo titolo per gli anni 2019 e 2020, saranno esposti con uno specifico dettaglio sul cedolino di pensione”.

Coloro che non ricevono la somma aggiuntiva ma ritengono di averne diritto possono, in ogni caso, presentare domanda online sul portale INPS.

Cedolino pensione luglio 2022, disponibile online: le trattenute

Prima di passare agli elementi del cedolino pensione caratterizzati dal segno meno, bisogna sottolineare che anche nel mese di luglio viene attribuito l’aumento della detrazione per alcuni pensionati e pensionate in linea con le novità della riforma IRPEF.

Questo valore rappresenta un correttivo adottato in seguito alla ridefinizione delle detrazioni, e varia in base alla fascia di reddito.

Importo aumento detrazione sulla pensioneReddito
50 euro annui reddito complessivo superiore a 25.000 ma non a 29.000 euro
65 euro annui reddito complessivo superiore a 25.000 ma non a 35.000 euro

Arrivando agli elementi canonici evidenziati nel cedolino pensione di luglio 2022, bisogna considerare che oltre all’IRPEF mensile, vengono trattenute le addizionali regionali e comunali relative al 2021 effettuate in 11 rate nell’anno successivo a quello cui si riferiscono.

Si applica, poi, da marzo a novembre anche la trattenuta per addizionale comunale in acconto per il 2022.

E ancora n caso di pensioni fino a 18.000 euro, con conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, le rate del recupero vengono applicate fino a novembre.

L’INPS, infine, nella notizia del 4 luglio 2022 sottolinea:

“Le prestazioni di invalidità civile, le pensioni o gli assegni sociali, le prestazioni non assoggettate alla tassazione per particolari motivazioni (detassazione per residenza estera, vittime del terrorismo) non subiscono trattenute fiscali”.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network