Cambio di residenza online, come fare? Esteso a tutti i comuni il servizio su ANPR: le istruzioni

Rosy D’Elia - Dichiarazioni e adempimenti

Cambio di residenza online, come fare? Il servizio dedicato attivo sul portale dell' ANPR, Anagrafe Nazionale Popolazione Residente, è disponibile dal 27 aprile per tutti i comuni dopo un primo periodo di sperimentazione in 31 territori. Utilizzabile anche per il rimpatrio dall’estero per i cittadini iscritti all'AIRE. Le istruzioni da seguire nella guida disponibile online.

Cambio di residenza online, come fare? Esteso a tutti i comuni il servizio su ANPR: le istruzioni

Cambio di residenza online, come fare la dichiarazione anagrafica? Sul portale dell’Anagrafe Nazionale Popolazione Residente è attivo e disponibile per tutti i cittadini e le cittadine dal 27 aprile un servizio dedicato. Fa eccezione solo Roma che entrerà nel circuito dal 30 giugno 2022.

Si allarga il raggio di azione dopo la sperimentazione partita il 1° febbraio per una prima rosa di 31 territori, tra cui Bari, Firenze, Bologna.

Dopo i primi due mesi di rodaggio, la possibilità di cambiare residenza in pochi clic viene estesa. Lo strumento può essere utilizzato anche dai cittadini iscritti all’Anagrafe degli italiani Residenti all’Estero per il rimpatrio.

Dal 18 gennaio, infatti, nella banca dati dell’ANPR non manca nessuno all’appello: fanno parte del sistema i 7.903 comuni per un totale di 67 milioni di italiani.

Le istruzioni nella guida dedicata.

Cambio di residenza online, come fare? Esteso a tutti i comuni il servizio su ANPR: le istruzioni

Accanto alla possibilità di richiedere i certificati anagrafici, attiva da novembre 2021, come anticipato l’Anagrafe Nazionale Popolazione Residente mette a disposizione degli utenti anche un servizio online per richiedere il cambio di residenza.

Lo strumento è disponibile già dal 1° febbraio per alcuni comuni, ma dal 27 aprile
tutti i cittadini e le cittadine possono effettuare le dichiarazioni anagrafiche online:

  • per il cambio di residenza con trasferimento da un comune diverso o dall’estero per i cittadini iscritti all’AIRE;
  • per il cambio di abitazione all’interno dello stesso territorio.

Dopo una prima fase di sperimentazione che ha interessato solo alcuni territori, lo strumento diventa pienamente operativo.

Con la notizia pubblicata il 31 gennaio 2022, il Ministero dell’Interno ha spiegato:

“I comuni interessati, supportati da Sogei, potranno gestire le dichiarazioni online sia utilizzando l’applicazione web messa a disposizione da ANPR, sia attraverso i propri applicativi gestionali, una volta aggiornati con le integrazioni richieste e necessarie”.

Per il comune di Roma, infatti, il completamento degli interventi tecnici non è stato ancora completato e fino al 30 giugno 2022 il servizio di cambio di residenza on line è disponibile solo sul portale dello stesso Comune.

Cambio di residenza online, come fare? La guida con le istruzioni per la richiesta

Per procedere con il cambio di residenza online per prima cosa è necessario accedere al portale ANPR.

Dopodiché è necessario effettuare l’accesso tramite una delle credenziali ammesse:

  • SPID, Identità Digitale;
  • CIE, Carta d’Identità Elettronica;
  • CNS, Carta Nazionale dei Servizi.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità fiscali e del lavoro è possibile iscriversi gratuitamente al canale YouTube di Informazione Fiscale:


Iscriviti al nostro canale

Una volta all’interno l’utente si trova un menu con tutti i servizi a disposizione:

  • Profilo utente: per indicare il recapito per ricevere i certificati richiesti e le notifiche automatiche;
  • Visura e autocertificazioni; Per consultare i dati anagrafici e quelli della famiglia di appartenenza, ma anche richiedere e stampare autocertificazioni sostitutive dei certificati anagrafici;
  • Certificati: per richiedere certificati anche per un altro componente della famiglia anagrafica;
  • Rettifica dati: per inviare una richiesta di rettifica dei dati anagrafici in caso di errori sulle informazioni presenti nella scheda anagrafica, dovuti ad errori materiali o ad errate trascrizioni rispetto a quanto riportato nei documenti in proprio possesso;
  • Residenza: per dichiarare un cambio di residenza all’interno del Comune o con provenienza da un altro Comune o dall’estero (rimpatrio di cittadini AIRE).

La scelta dovrà ricadere su questa ultima sezione che riporta anche eventuali richieste in bozza o già presentate. Cliccando su “Registra una dichiarazione” si avvia una procedura per inoltrare la domanda.

Prima di passare alla comunicazione dei dati, è necessario specificare se si tratta di un cambio di residenza della famiglia o di alcuni componenti o ancora se si tratta di un accorpamento in una famiglia esistente.

Il portale mette in guardia:

“Se il dichiarante è il solo che cambia residenza oppure è l’unico maggiorenne tra quelli che cambiano residenza, potrà procedere direttamente all’invio al Comune.

Se invece altri componenti maggiorenni della famiglia cambiano residenza oltre al dichiarante, prima dell’invio della dichiarazione gli altri componenti maggiorenni dovranno convalidare i dati inseriti accedendo alla loro area riservata mediante CIE/CNS/SPID. Una volta che tutti i componenti maggiorenni avranno effettuato la Convalida, la dichiarazione sarà inviata automaticamente al Comune”.

Dopo aver dichiarato di aver preso visione dell’informativa, di non inviare informazioni mendaci, di non allegare documentazione non pertinente e aver scelto la tipologia di cambio di residenza è possibile compilare la richiesta.

Sono diversi i dati da confermare o da inserire nelle diverse sezioni:

  • Generalità;
  • Stato civile;
  • Cittadinanza;
  • Famiglia;
  • Residenza;
  • Immobile;
  • Allegati;
  • Riepilogo.

A questo punto la procedura online guida l’utente a inserire le informazioni o a verificare quelle già inserite o precompilate.

Tutte le istruzioni per procedere correttamente sono disponibili nella guida presente sul portale ANPR per il cambio di residenza.

ANPR - Guida alla compilazione del cambio di residenza
Istruzioni sulla compilazione del cambio di residenza

Una volta inviata correttamente, l’utente verrà informato tramite mail di eventuali cambi di stato della lavorazione.

In tabella le tipologie di comunicazioni.

Cambio di stato della dichiarazioneMotivazione
In lavorazione Il Comune ha preso in carico la richiesta
Accolta con riserva Il comune, dopo due giorni dal ricevimento della
dichiarazione, ha effettuato il cambio di residenza e ha accolto la dichiarazione
con riserva in attesa della successiva fase di accertamento (45gg)
Sospesa Necessaria documentazione aggiuntiva
Integrata Integrata correttamente la dichiarazione come richiesto dal comune competente
Accolta definitivamente durante la fase di accertamento (45 giorni), il comune
competente non ha rilevato ulteriori osservazioni
Annullata La fase di accertamento (45 giorni) ha avuto esito negativo: il comune ha annullato l’operazione di modifica della residenza effettuata
precedentemente
Irricevibile Il comune competente, entro due giorni dalla data di ricevimento,
ha respinto la dichiarazione di residenza per uno dei seguenti motivi:

  • Indirizzo errato;
  • Titolo di soggiorno assente o inidoneo;
  • Compilazione assente o errata della sezione “Immobili”

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network