Bonus smartphone, tra la novità della legge di bilancio 2021: il kit digitalizzazione

Tommaso Gavi - Leggi e prassi

Bonus smartphone, nella testo della Legge di Bilancio 2021, pubblicato il 30 dicembre 2020 in Gazzetta Ufficiale ed in vigore dal 1° gennaio, c'è il kit digitalizzazione: per le famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro annui, senza contratti di connessione ad internet e con SPID, è possibile fare richiesta per un dispositivo mobile in comodato d'uso gratuito per il periodo di un anno.

Bonus smartphone, tra la novità della legge di bilancio 2021: il kit digitalizzazione

Bonus smartphone, nel testo della Legge di Bilancio 2021, pubblicato il 30 dicembre 2020 in Gazzetta Ufficiale ed in vigore dal 1° gennaio, prevede la possibilità di ottenere un dispositivo mobile in comodato d’uso gratuito per un anno.

Il testo ufficiale recepisce quanto previsto in un emendamento della Commissione Bilancio della Camera e conferma il cosiddetto “Kit digitalizzazione”.

La misura è prevista dal comma 623 dell’articolo 1.

L’intervento mira a sostenere le famiglie con reddito basso che abbiano almeno un componente iscritto in un ciclo di scuola o università.

Tra i requisiti per beneficiare dell’agevolazione ci sono le seguenti:

  • ISEE, non superiore a 20.000 euro annui;
  • assenza di contratti di connessione internet;
  • avere l’identità digitale SPID.

Bonus smartphone: la novità della Legge di Bilancio 2021

Il testo della Legge di Bilancio 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2020 ed in vigore dal 1° gennaio conferma il bonus smartphone.

La misura, introdotta da un emendamento della Commissione Bilancio della Camera rientra nel cosiddetto “Kit digitalizzazione” ed è prevista dall’articolo 1, comma 623.

Per ridurre il divario digitale viene prevista la possibilità di ottenere un dispositivo mobile con connettività internet, in comodato d’uso gratuito per un anno.

In alternativa si può ricevere un bonus di valore equivalente, da utilizzare per le stesse finalità.

Possono richiederlo le famiglie con un reddito basso, che rispettino i seguenti requisiti:

  • abbiano un reddito ISEE non superiore a 20.000 euro annui;
  • non siano titolari di un contratto di connessione internet e di un contratto di telefonia mobile;
  • si dotino di SPID, sistema pubblico di identità digitale.

La famiglia, inoltre, deve avere almeno un componente iscritto ad un ciclo di istruzione scolastica o universitaria.

Bonus smartphone: la novità della Legge di Bilancio 2021

La dotazione economica per finanziare la misura che concede uno smartphone, ad un solo soggetto del nucleo familiare, ammonta a 20 milioni di euro per il 2021.

Le risorse sono ricomprese all’interno di un apposito fondo da istituire presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Tali fondi devono poi essere trasferiti al bilancio della Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento per la trasformazione digitale.

Le modalità per fare domanda al beneficio saranno definite entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge.

Ad attuare la norma sarà un decreto del Presidente del Consiglio o un decreto del Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network