Bonus part time, prime istruzioni INPS: pagamento dell’indennità di 550 euro con riserva

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Bonus part time 2022, prime istruzioni INPS: pagamento dell'indennità di 550 euro entro il limite di spesa di 30 milioni di euro. In caso di eventuali scostamenti si bloccano i provvedimenti di concessione. I tempi, però, non sono ancora maturi per la presentazione delle domande. I dettagli nel messaggio numero 3097 del 5 agosto 2022.

Bonus part time, prime istruzioni INPS: pagamento dell'indennità di 550 euro con riserva

Bonus part time, arrivano le prime istruzioni INPS sul pagamento dell’indennità di 550 euro alle lavoratrici e ai lavoratori a tempo parziale ciclico verticale: provvedimenti di concessione dell’indennità bloccati in caso di eventuali scostamenti dal limite di spesa di 30 milioni di euro.

È uno dei primi aspetti che l’Istituto mette in chiaro, dopo il riepilogo dei requisiti, evidenziando che per la presentazione delle domande c’è ancora da attendere.

I dettagli nel messaggio numero 3097 del 5 agosto 2022.

Bonus part time, prime istruzioni INPS: i requisiti per il pagamento dell’indennità di 550 euro

Il bonus part time è stato introdotto dall’articolo 2 bis della legge di conversione del Decreto Aiuti.

La misura prevedere per il 2022 il pagamento di un’indennità una tantum pari a 550 euro per le lavoratrici e i lavoratori a tempo parziale ciclico verticale.

Il beneficio è riconosciuto in presenza di specifici requisiti:

  • essere stati titolari nell’anno 2021 di un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico verticale, con periodi non interamente lavorati di almeno un mese in via continuativa e complessivamente compresi tra 7 e 20 settimane;
  • non essere titolari, alla data di presentazione della domanda, di un altro rapporto di lavoro dipendente diverso da quello a tempo parziale ciclico verticale;
  • non essere percettori di indennità di disoccupazione NASpI;
  • non essere titolari di un trattamento pensionistico.

Il bonus part time è riconosciuto a lavoratori e lavoratrici una sola volta per il 2022 e non concorre alla formazione del reddito.

INPS - Messaggio numero 3097 del 5 agosto 2022
Indennità una tantum a favore dei lavoratori a tempo parziale ciclico verticale introdotta dall’articolo 2-bis del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2022, n. 91

Bonus part time, prime istruzioni INPS: i requisiti per il pagamento dell’indennità di 550 euro

Come sottolinea il messaggio numero 3097 del 2022, il compito di procedere con il pagamento dell’indennità una tantum per il part time ciclico verticale è stato affidato all’INPS che è tenuto anche a monitorare il rispetto del limite di spesa e comunicare i risultati di tale attività al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e al Ministero dell’Economia e delle finanze.

Sono stati messi in campo per il bonus part time 30 milioni di euro. L’Istituto sottolinea:

“Secondo la disposizione normativa sopra richiamata, qualora dal predetto monitoraggio emerga il verificarsi di scostamenti, anche in via prospettica, rispetto al predetto limite di spesa, l’Istituto non adotterà altri provvedimenti di concessione dell’indennità”.

Ne deriva che sarà necessario inoltrare la domanda in maniera tempestiva, ma per il momento i tempi non sono ancora maturi per la presentazione delle istanze.

I lavoratori potenziali destinatari richiedere il pagamento all’INPS tramite l’apposito servizio online che sarà attivato sul portale istituzionale. Per ora, però, è ancora tutto fermo: “con successiva circolare, attuativa della richiamata disposizione, saranno fornite le indicazioni operative di dettaglio della misura in commento”, conclude l’Istituto.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network