Bonus monopattino e bici, modello e istruzioni: domande dal 13 aprile al 13 maggio 2022

Diego Denora - Imposte

Bonus monopattino e bici, approvati modello e istruzioni per il credito d'imposta introdotto dal decreto Rilancio. Nel provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 28 gennaio 2022 viene individuata la scadenza della presentazione delle domande: le istanze devono essere presentate online dal 13 aprile al 13 maggio 2022.

Bonus monopattino e bici, modello e istruzioni: domande dal 13 aprile al 13 maggio 2022

Bonus monopattino e bici, l’Agenzia delle Entrate approva il modello, le istruzioni per fruire dell’agevolazione introdotta dal decreto Rilancio e le specifiche tecniche.

Il provvedimento del 28 gennaio 2022 consente di beneficiare del credito d’imposta, con rottamazione di un veicolo che rispetta i criteri stabiliti dalla Legge di Bilancio 2019 e contestuale acquisto di un veicolo con ridotte emissioni di CO2, per chi ha sostenuto spese per acquistare biciclette, monopattini o mezzi a zero emissioni nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020.

Le domande devono essere presentate dal 13 aprile 2022 al 13 maggio 2022.

L’importo massimo è di 750 euro e può essere utilizzato entro e non oltre il periodo d’imposta 2022.

Bonus monopattino e bici, il modello e le istruzioni delle entrate per fruire del credito d’imposta

Si aggiunge l’ultimo tassello al bonus monopattino e bici, l’agevolazione che consente di beneficiare di un credito d’imposta per le spese relative all’acquisto di mezzi e servizi a zero emissioni di CO2.

Con il provvedimento del 28 gennaio 2022 l’Agenzia delle Entrate approva il modello e le relative istruzioni per la compilazione per poter beneficiare del credito d’imposta introdotto dal decreto Rilancio.

La presentazione delle domande deve essere effettuata nella finestra temporale compresa tra il 13 aprile 2022 e la scadenza del 13 maggio 2022, utilizzando l’apposito modello.

Agenzia delle Entrate - Modello di domanda per il credito d’imposta bici e monopattino
Istanza per il riconoscimento del credito d’imposta per le spese sostenute per l’acquisto di mezzi e servizi di mobilità sostenibile.

Per la compilazione è necessario seguire le istruzioni e le specifiche tecniche stabilite dall’Agenzia delle Entrate.

Agenzia delle Entrate - Credito d’imposta bici e monopattino
Istruzioni per la compilazione del modello.
Agenzia delle Entrate - Credito d’imposta bici e monopattino
Specifiche tecniche per la predisposizione e trasmissione telematica delle Istanze per il riconoscimento del credito d’imposta per l’acquisto di mezzi e servizi di mobilità sostenibile.

L’importo massimo della somma è di 750 euro ed è attribuito a chi ha sostenuto spese, nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020, per l’acquisto di:

  • biciclette;
  • monopattini elettrici;
  • biciclette elettriche o muscolari;
  • abbonamenti al trasporto pubblico;
  • servizi di mobilità elettrica in condivisione, sharing, o sostenibile.

Per avere accesso all’agevolazione è necessario rottamare un veicolo di categoria M1, auto o altri veicoli per il trasporto di massimo 8 persone, che rispetti i criteri indicati dal comma 1032 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, ovvero la Legge di Bilancio 2019.

Contestualmente deve essere previsto l’acquisto di un veicolo, anche usato, con emissioni di anidride carbonica comprese tra 0 e 110 g/km.

Il credito è utilizzabile esclusivamente in dichiarazione dei redditi, entro e non oltre il periodo d’imposta 2022.

Bonus monopattino e bici: importo e scadenza

L’agevolazione per l’acquisto di monopattini e bici è stata introdotta dall’articolo 44, comma 1-septies, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, ovvero del decreto Rilancio.

Le modalità per l’accesso al beneficio sono state definite dal decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 21 settembre 2021.

All’articolo 3 viene stabilito che i termini per la presentazione e il contenuto delle istanze siano oggetto di provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.

Il documento di prassi del 28 gennaio 2022 individua l’intervallo di tempo per la presentazione delle domande: dal 13 aprile 2022 al 13 maggio 2022.

L’ammontare massimo per le risorse a disposizione è di 5 milioni di euro.

L’importo spettante del credito d’imposta verrà determinato entro i 10 giorni successivi alla scadenza del 13 aprile 2022.

La percentuale di credito d’imposta verrà determinata sulla base delle richieste ricevute.

Nel provvedimento, infatti, l’Agenzia delle Entrate sottolinea quanto segue:

“Tenuto conto dell’esigenza espressa dal legislatore di garantire il rispetto del limite di spesa, dopo aver ricevuto le Istanze, l’Agenzia determina la quota percentuale dei crediti effettivamente fruibili, in rapporto alle risorse disponibili. La suddetta percentuale sarà resa nota con successivo provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate, da emanare entro 10 giorni dalla scadenza del predetto termine di presentazione dell’Istanza”

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network