Bonus bici, novità: decreto in GU entro la settimana. Come fare domanda e documenti

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Bonus bici, decreto in Gazzetta Ufficiale entro il 5 settembre 2020, a prometterlo è il Ministro Costa, con un post su Facebook nel quale annuncia le novità e fornisce chiarimenti sui documenti ed i tempi per fare domanda.

Bonus bici, novità: decreto in GU entro la settimana. Come fare domanda e documenti

Bonus bici, decreto in Gazzetta Ufficiale entro sabato 5 settembre 2020: ad annunciarlo è il Ministro Sergio Costa, dopo mesi di attesa.

Le novità emergono in un post pubblicato su Facebook dal Ministro dell’Ambiente, con il quale vengono forniti ulteriori dettagli su tempi e modalità di presentazione della domanda per il rimborso riconosciuto dal bonus bici.

Il buono mobilità è uno degli aiuti più travagliati del periodo di emergenza Covid-19. Introdotto dal decreto Rilancio, ad oggi non è ancora operativo e c’è il rischio che i 210 milioni di euro stanziati non siano sufficienti per tutti.

Bonus bici, novità: decreto in GU entro la settimana. Come fare domanda e documenti

Il decreto attuativo per il bonus bici è stato registrato domenica alla Corte dei Conti, e sabato 5 settembre 2020 verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. La data sembra ormai definitiva, ed è stata annunciata su Facebook dal Ministro Costa.

A partire dal 5 settembre 2020 partirà il countdown per l’invio della domanda. La piattaforma telematica per richiedere il rimborso del costo per l’acquisto della bici o monopattino, così come per ottenere il voucher-sconto, sarà predisposta entro 60 giorni, e quindi al massimo entro il mese di novembre.

Tempi lunghi ed un’attesa estenuante, fatta di annunci e smentite, a causa della scarsità di fondi disponibili e di quelli che lo stesso Ministro definisce degli “intoppi amministrativi”.

Si è a lungo dibattuto su come presentare domanda e, soprattutto, sui documenti necessari per le richieste di rimborso. Ora emergono le prime indicazioni.

Bonus bici 2020, domanda di rimborso con fattura, scontrino parlante e SPID

Chi ha acquistato una bicicletta o un monopattino dovrà caricare la fattura o lo scontrino parlante sul portale che verrà lanciato entro il 4 novembre 2020.

Lo sconto previsto ammonta al 60% della spesa sostenuta, entro il limite massimo di 500 euro.

Per fare domanda servirà quindi, alternativamente, la fattura dell’acquisto o lo scontrino parlante, nel quale dovranno essere indicati i dati del contribuente nonché del rivenditore.

Bisognerà possedere lo SPID per l’invio delle richieste, l’Identità Digitale che nei prossimi mesi si appresta a diventare la chiave unica d’accesso ai portali della Pubblica Amministrazioni.

Tempi e modalità di richiesta delle domande assumono contorni più chiari, ma la domanda che ci si pone è: le risorse stanziate basteranno per tutti? Chi non ha ancora effettuato l’acquisto, avrà modo di ottenere il voucher da presentare al rivenditore per l’applicazione dello sconto?

Il Ministro dell’Ambiente promette che l’“attesa servirà a poter soddisfare tutti”. Parlare di certezze sul bonus bici è però difficile, considerando l’iter travagliato che ha caratterizzato l’avvio della misura. Restiamo in attesa.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network