Il Bonus Sud guida il boom dei rapporti incentivati: i dati INPS sugli esoneri contributivi

Eleonora Capizzi - Leggi e prassi

Il Bonus Sud segna il successo degli esoneri contributivi: nel primo semestre 2021 i rapporti incentivati sono più che raddoppiati rispetto al 2020. Diminuite le assunzioni con l'agevolazione per i giovani, in attesa dell'aumento al 100 per cento. La fotografia nei dati INPS del 23 settembre.

Il Bonus Sud guida il boom dei rapporti incentivati: i dati INPS sugli esoneri contributivi

Il Bonus Sud traina il boom delle assunzioni agevolate da esoneri contributivi.

Nei primi sei mesi del 2021 sono più che raddoppiati i rapporti incentivati rispetto al 2020. E a guidare la tendenza, secondo il focus elaborato dall’INPS, è proprio la Decontribuzione Sud.

Questa è la panoramica descritta nei dati pubblicati il 23 settembre, aggiornati a giugno 2021. Sono stati infatti raggiunti, nell’insieme delle nuove assunzioni a tempo indeterminato e stabilizzazioni della prima metà di quest’anno, i 883.596 rapporti attivati con sgravi contributivi.

Un aumento del 221,5 per cento rispetto al primo semestre 2020 e del 112,6 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019.

Se il motore di questa crescita è il Bonus Sud, con 592.045 assunzioni agevolate nei primi sei mesi del 2021, non si può dire lo stesso per l’incentivo Esonero Assunzioni Giovani che, stando ai dati diffusi dall’INPS, diminuisce del 64,6 per cento rispetto al 2020 e del 6,4 per cento rispetto al 2019.

(...)dati influenzati dal fatto che si è in attesa dell’autorizzazione della Commissione Europea sull’aumento al 100 per cento dell’esonero per assunzioni/trasformazioni a tempo indeterminato sia per Esonero Giovani che per Incentivo Donne, modifica prevista dalla legge di bilancio 2021”.

Riporta lo stesso Istituto nel comunicato stampa del 23 settembre.

Bonus Sud guida il boom dei rapporti incentivati: i dati INPS sugli esoneri contributivi

Il focus INPS sulle agevolazioni contributive messe in campo nel triennio 2019-2020-2021 disegna un quadro piuttosto positivo in termini di accoglienza delle misure da parte delle imprese.

Dagli ultimi dati su base annua, quelli relativi al 2020, si registra un aumento considerevole sull’incidenza delle agevolazioni sul totale dei rapporti di lavoro attivati.

Nell’insieme di tutte le assunzioni e stabilizzazioni del 2020, quelle con fruizione dei bonus sono state il 16 per cento, quando nel 2019 arrivavano al 9 per cento del totale.

Ma il dato che salta subito all’occhio è quello relativo all’incremento dei rapporti incentivati che, con riferimento al solo semestre del 2021, sono stati il 221,5 per cento in più dell’anno scorso.

La crescita registrata, da quanto si legge nel comunicato INPS, è giustificata dal Bonus Sud che concede ai datori di lavoro delle aree svantaggiate del Meridione di fruire di uno sgravio del 30 per cento sui contributi.

La misura, introdotta dal DL numero 104 del 14 agosto 2020 (Decreto Agosto) è stata estesa dalla legge di Bilancio 2021 fino al 31 dicembre 2029. Questa proroga, tuttavia, prevede una diminuzione nel tempo del beneficio, che resta invariato fino al 2025 e poi passa dal 30 per cento al 20 per cento e, tra il 2026 e il 2029, al 10 per cento.

Esoneri contributi: meno rapporti incentivati con il bonus assunzione giovani

Dal focus dell’INPS si registra una diminuzione costante nell’impiego dell’Esonero Assunzioni Giovani, con una decrescita nel primo semestre 2021 del 64,6 per cento rispetto al 2020 e del 76,4 per cento rispetto al 2019.

L’INPS giustifica il dato evidenziando come i datori di lavoro siano in attesa dell’autorizzazione dell’Unione Europea per lo sgravio integrale concesso con il Bonus Assunzioni under 36 e con il Bonus Assunzioni Donne, introdotti entrambi dalla Legge di Bilancio 2021.

Si tratta di agevolazioni sicuramente più vantaggiose dello contributivo al 50 per cento, il Bonus Assunzioni Giovani, concesso per le assunzioni di giovani al di sotto dei 35 anni previsto dalla Legge di Bilancio 2018.

Si ricorda, a riguardo, che mentre sul Bonus per gli under 36 è intervenuto il nulla osta della Commissione Europea e si attendono le istruzioni operative per fare domanda, quello dedicato alle donne è ancora in attesa di approvazione.

INPS - comunicato stampa del 23 settembre 2021
Scarica il comunicato stampa su focus agevolazioni contributive

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network