Bonus 1.000 euro del Decreto Agosto, riapertura delle domande INPS fino al 15 dicembre

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Bonus 1.000 euro del Decreto Agosto, riapertura delle domande INPS: si avvicina la scadenza 15 dicembre 2020. Dopo la novità del Decreto Ristori quater, l'Istituto ha confermato la riattivazione del servizio online utile per le richiesta con il messaggio numero 4589 del 4 dicembre 2020. Una carrellata delle date da ricordare e strumenti ancora accessibili.

Bonus 1.000 euro del Decreto Agosto, riapertura delle domande INPS fino al 15 dicembre

Bonus 1.000 euro del Decreto Agosto, riapertura delle domande INPS: si avvicina la scadenza del 15 dicembre 2020.

È diventato un rebus difficile da decifrare anche l’accesso alle indennità Covid destinate ai lavoratori particolarmente danneggiate dall’emergenza coronavirus, in particolare coloro che operano nel settore turismo e spettacolo.

Per questa ragione, l’INPS con il messaggio numero 4589 del 4 dicembre 2020 ha fornito le prime indicazioni sulle novità del Decreto Ristori quater e ha provato a fare ordine tra date ultime per inoltrare le richieste di accredito e tra i servizi online che sono attivi o sono stati riattivati per presentare domanda del bonus 1.000 euro.

INPS - Messaggio numero 4589 del 4 dicembre 2020
Prime indicazioni sulle indennità previste dal decreto-legge 30 ottobre 2020, n. 157. Termini di presentazione delle domande.

Bonus 1.000 euro del Decreto Agosto, riapertura delle domande INPS fino al 15 dicembre

Prima di tutto, l’ultima comunicazione INPS sulle indennità Covid conferma la data del 15 dicembre, indicata nel testo del DL numero 157 del 2020, come scadenza per richiedere i fondi stanziati dal Decreto Ristori quater.

Si tratta di una conferma per nulla scontata. Infatti il termine ultimo indicato per la richiesta di accesso al bonus 1000 euro della stessa natura previsto dal Decreto Ristori, che è stato approvato quasi esattamente un mese prima, ha una scadenza più lunga, 18 dicembre 2020.

Ma la vera notizia contenuta nel messaggio numero 4589 del 4 dicembre 2020 è la riapertura delle domande di accesso al bonus 1.000 euro previsto dal Decreto Agosto, i cui termini erano scaduti il 13 novembre.

Anche questa novità è contenuta nell’ultimo provvedimento emergenziale, il Decreto Ristori quater, che all’articolo 9 ha stabilito:

“Le indennità di cui all’articolo 9 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito con modificazioni dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, possono essere richieste, a pena di decadenza, entro quindici giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto”.

Alla luce delle nuove disposizioni, quindi l’INPS conferma che il servizio online per le richieste, bloccate da metà novembre, è di nuovo attivo.

Bonus 1.000 euro del Decreto Agosto, riapertura delle domande e nuova scadenza il 15 dicembre: istruzioni INPS

Nel messaggio INPS numero 4589 del 2020 l’Istituto specifica che per le domande del Decreto Ristori quater “il rilascio del nuovo servizio verrà reso noto con
apposita
comunicazione sul sito dell’Istituto”
.

Proviamo a fare ordine tra date di scadenza, riferimenti normativi e stato del servizio online per procedere con la richiesta riassumendo le informazioni in una tabella riepilogativa.

Bonus 1.000 euro lavoratori autonomi, stagionali, spettacolo e turismoScadenzaServizio attivo
Articolo 9 DL 104 del 2020, Decreto Agosto 15 dicembre 2020 (riapertura dopo la scadenza del 13 novembre 2020) Servizio online attivato, chiuso e poi riaperto in seguito alle novità del Decreto Ristori quater
Articolo 15 DL numero 137 del 2020, Decreto Ristori 18 dicembre 2020 (inizialmente fissata al 30 novembre 2020) Servizio online attivo dal 30 novembre
Articolo 9 DL numero 157 del 2020, Decreto Ristori quater 15 dicembre 2020 Servizio non ancora attivo

Risulta utile, in ogni caso, sottolineare che non tutti coloro che hanno le carte in regola per ottenere il bonus 1.000 euro devono procedere con la richiesta.

Al momento della prima apertura delle domande per l’indennità prevista dal Decreto Agosto, l’Istituto indicava le due diverse situazioni possibili:

  • coloro che hanno già beneficiato di altri bonus Covid, anche a seguito di riesame con esito positivo, non devono presentare domanda per l’indennità che viene erogata direttamente dall’INPS;
  • coloro che, invece, non hanno ancora presentato domanda per altre indennità Covid-19 o che hanno presentato una domanda che risulta “Respinta”, devono presentare una nuova richiesta per l’indennità onnicomprensiva.

D’altronde è questo il meccanismo confermato anche per le tornate di aiuti successive.

In conclusione accedendo al portale INPS nel pomeriggio del 4 dicembre 2020, data della pubblicazione del messaggio, i cittadini hanno la possibilità di procedere con la richiesta delle indennità che seguono:

  • Indennità per il mese di marzo, aprile e maggio prevista dal Decreto Interministeriale del 13 Luglio 2020 in favore di:
    • Lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali;
  • Indennità aggiuntiva in favore dei lavoratori che hanno sospeso l’attività, nei comuni indicati all’allegato 1 del DPCM 1° marzo 2020, a seguito dell’emergenza sanitaria.
  • Lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa:
    • Titolari di rapporti di agenzia e di rappresentanza commerciale e coadiuvanti familiari
    • Lavoratori autonomi ivi compresi i titolari di attività di impresa
    • Liberi professionisti
  • Indennità per il mese di maggio prevista dal «DL Rilancio» in favore dei pescatori autonomi, ivi compresi i soci di cooperative;
  • Indennità onnicomprensiva prevista dall’art.9 del DL 104/2020;
  • Indennità per i mesi di giugno e luglio prevista dall’articolo 10 del DL 104 del 14 agosto 2020 in favore dei lavoratori marittimi;
  • Nuova Indennità Onnicomprensiva-bis per i lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo prevista dall’art.15 del DL 137/2020.

E inoltre, entrando nella piattaforma, nella schermata iniziale dedicata alle informazioni generali si legge che la data del 15 dicembre 2020 segna la scadenza anche per altri bonus Covid.

Il portale mette in guardia:

“NOTA BENE: per le suddette categorie di lavoratori previste dal Decreto applicativo art. 44 DL 18/2020 e dal «DL Rilancio» sono stati riaperti i termini fino al 15/12/2020”.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network