Bando navigator: come funziona il concorso, la prova scritta e le materie

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Bando navigator: come funziona il concorso, in partenza oggi alla Fiera di Roma, quali sono le modalità di svolgimento e le materie della prova scritta. Dei 78.788 iscritti, 60.000 ammessi affrontano il test e solo 3.000 candidati firmeranno un contratto di collaborazione fino al 2021.

 Bando navigator: come funziona il concorso, la prova scritta e le materie

Bando navigator: in partenza oggi alla Fiera di Roma il concorso. I candidati si confrontano su una prova scritta, 100 domande a risposta multipla su 10 materie. L’8 maggio sono scaduti i termini per le domande: 78.788 gli aspiranti navigator, ma solo 60.000 sono gli ammessi alla selezione e 3.000 firmeranno il contratto di collaborazione coordinata e continuativa. Nell’avviso pubblico diffuso da ANPAL Servizi, Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro, il 18 aprile le modalità di svolgimento del test.

A cascata tutti gli anelli della filiera del reddito di cittadinanza si stanno mettendo in moto: dopo le domande, la verifica dei requisiti, l’ottenimento della card arriva anche il momento dei doveri.

Tutti i componenti del nucleo familiare, che beneficiano del sussidio e sono collocabili sul mercato del lavoro, devono sottoscrivere un patto in cui si impegnano a intraprendere un percorso lavorativo personalizzato. Figura centrale in questo iter è il navigator, che dovrà traghettare i cittadini nel mondo del lavoro.

Bando navigator, come funziona il concorso: sede e orario della prova scritta

Il bando per la selezione dei navigator è stato pubblicato subito dopo l’accordo Stato-Regioni: 4.000 operatori a tempo indeterminato nei Centri per l’Impiego e 3.000 navigator di cui avvalersi come assistenti, una cifra dimezzata rispetto alle previsioni iniziali, sono le forze aggiuntive da mettere in campo per raggiungere gli obiettivi del reddito di cittadinanza.

Come si legge sul sito dell’ANPAL, seguire personalmente il beneficiario del reddito di cittadinanza nella ricerca di un lavoro, di un’opportunità formativa o di reinserimento professionale è la missione da compiere.

Le figure necessarie per dare un’accelerata alla macchina organizzativa del reddito di cittadinanza saranno selezionate, tra i 60.000 candidati ammessi al concorso, con una prova scritta su diverse materie che si terrà presso la Fiera di Roma in via Portuense numero 1645-1647 nelle giornate del 18, 19 e 20 giugno 2019, in base alla sessione oraria associata al proprio codice identificativo.

Secondo le indicazioni fornite da ANPAL, gli ammessi dovranno presentarsi alla prova scritta, nel giorno e nell’ora della propria convocazione, dall’ingresso NORD della Fiera e rivolgersi al banchetto di identificazione indicato negli elenchi di ammissione presso il Padiglione 9.

Tutti dovranno essere muniti della documentazione utile per essere identificati: copia firmata della domanda di partecipazione all’Avviso corredata del codice identificativo e documento di riconoscimento, preferibilmente lo stesso usato per la candidatura.

Tutte le indicazioni nel vademecum pubblicato da ANPAL per i candidati navigator.

PDF - 1 Mb
ANPAL - Il vademecum con le istruzioni per i candidati navigator
Scarica il vademecum ANPAL con tutte le istruzioni utili per i candidati navigator.

Bando navigator: la prova scritta e le materie previste

La possibilità di diventare navigator si giocherà tutta sui 100 minuti a disposizione per la prova scritta.

La selezione avverrà sulla base di un test a risposta multipla composto da 100 domande su 10 materie:

  • cultura generale;
  • ambito psicoattitudinale;
  • logica;
  • informatica;
  • modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro;
  • reddito di cittadinanza;
  • disciplina dei contratti di lavoro;
  • sistema di istruzione e formazione;
  • regolamentazione del mercato del lavoro;
  • economia aziendale.

Secondo quanto stabilito nel capitolato tecnico per la selezione dell’ente gestore del test selettivo, per ogni domanda ci saranno 4 opzioni di risposta, una sola sarà corretta e le prove sottoposte ai candidati saranno estrapolate da una base dati di 1.500 possibili pacchetti di quesiti.

Bando navigator: la prova scritta, il punteggio e la retribuzione per i selezionati

Le domande sono progettate considerando un livello culturale universitario. Il punteggio totale dei candidati viene ottenuto secondo il meccanismo stabilito da ANPAL:

  • un punto per ogni risposta esatta;
  • zero punti per ogni risposta non data;
  • meno 0,4 punti per ogni risposta errata e per ogni multi‐risposta.

Per superare la prova è necessario un punteggio minimo di 60 su 100. I primi in graduatoria per ogni provincia, in ordine di punteggio, risultano vincitori fino al numero di posti disponibili. Voto di laurea ed età saranno determinanti nel caso di parità di punteggio.

I navigator selezionati firmeranno con ANPAL un contratto di collaborazione coordinata e continuativa con scadenza 30 aprile 2021 che prevede una retribuzione annua di 27.338,76 euro e 300 euro lordi di rimborso spese mensile.

PDF - 153.8 Kb
Bando ANPAL per la selezione di 3000 navigator
Avviso pubblico procedura selettiva pubblica per il conferimento di n. 3000 incarichi di collaborazione ex art. 12 del Decreto Legge 28 gennaio 2019 numero 4 convertito in legge 28 marzo 2019.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it