Nuova sabatini green: ulteriori chiarimenti dal MIMIT su domanda e proroga per investimenti

Francesco Rodorigo - Incentivi alle imprese

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy con l'avviso del 9 gennaio 2023 fornisce ulteriori chiarimenti in merito alla nuova sabatini green. In particolare sulla compilazione delle domande e sulla proroga del termine per gli investimenti

Nuova sabatini green: ulteriori chiarimenti dal MIMIT su domanda e proroga per investimenti

A partire dal 1° gennaio 2023 le domande per le agevolazioni previste dalla Nuova Sabatini Green si compilano esclusivamente online tramite l’apposita piattaforma. L’accesso è consentito con le credenziali SPID.

La Legge di Bilancio 2023, inoltre, ha prorogato di ulteriori sei mesi il termine di un anno per concludere gli investimenti. La novità interessa i finanziamenti ricevuti dal 1° gennaio 2022 al 30 giugno 2023.

Prorogata di conseguenza per 6 mesi anche la scadenza per la trasmissione della richiesta di erogazione. Questa va effettuata entro 120 giorni dal termine relativo alla conclusione degli investimenti.

Dal MIMIT, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (ex MISE), arrivano i chiarimenti su queste e altre novità relative alla nuova sabatini green.

Nuova sabatini green: ulteriori chiarimenti dal MIMIT su domanda e proroga per investimenti

Tramite l’avviso del 9 gennaio 2023 il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) fornisce alcuni chiarimenti in relazione alle novità in vigore da inizio anno per la nuova sabatini green.

Tutte le indicazioni sulla presentazione delle domande per ricevere l’agevolazione maggiorata sono state fornite dal Ministero nella circolare n. 410823 del 6 dicembre 2022.

La nuova sabatini prevede agevolazioni in favore delle PMI per l’accesso a finanziamenti da dedicare all’acquisto oppure al leasing di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, software e tecnologie digitali.

La nuova sabatini green, in particolare, è dedicata agli investimenti a basso impatto ambientale e nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi. Per gli investimenti green è prevista una maggiorazione del 30 per cento del contributo

Le domande si possono presentare dal 1° gennaio, ma come specificato dal MIMIT devono essere compilate esclusivamente online, in modalità telematica, utilizzando l’apposita piattaforma dedicata alla misura e messa a disposizione del Ministero.

La procedura è disponibile nella sezioneGestione nuove domande” del portale, accedendo con credenziali SPID. Non sarà più possibile compilare manualmente la domanda scaricando il modello in formato PDF.

Nel caso in cui gli intermediari finanziari convenzionati dovessero richiedere integrazioni su domande antecedenti al 1° gennaio, le imprese devono effettuare le modifiche sulla precedente versione del modulo di domanda (PDF editabile).

Ad ogni modo resta valida la data di trasmissione originaria della domanda, inviata tramite PEC allo stesso intermediario finanziario.

MIMIT - Circolare direttoriale n. 410823 del 6 dicembre 2022
Nuova Sabatini Green. Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l’erogazione dei contributi

Nuova sabatini green: le novità della Legge di Bilancio 2023

La Legge di Bilancio 2023 ha previsto un rifinanziamento della nuova sabatini. Come si legge nel comma 414 dell’articolo 1 della legge n.197/2022, sono stati stanziati ulteriori 150 milioni di euro per assicurare la continuità operativa della misura così da rafforzare il sistema produttivo e competitivo delle PMI.

Nello specifico, sono previsti ulteriori 30 milioni di euro per il 2023 e 40 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2024 al 2026.

Il comma successivo della Manovra 2023, inoltre, dispone una proroga del termine per la conclusione degli investimenti.

Per le iniziative con contratto di finanziamento stipulato dal 1° gennaio 2022 al 30 giugno 2023, infatti, il termine di 12 mesi per effettuare gli investimenti viene prorogato per ulteriori 6 mesi.

Le PMI, dunque, avranno 18 mesi per completare tutti gli investimenti previsti.

La proroga della scadenza determina di conseguenza anche lo slittamento del termine per la trasmissione della richiesta di erogazione. Questa andrà effettuata entro 120 giorni a partire dalla scadenza prevista per la conclusione dell’investimento.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network